Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

LUDOVICO LUONGO


RAVENNA: Brutto incidente ad Alfonsine, 40enne rimane incastrato nelle lamiere | VIDEO Cronaca

RAVENNA: Brutto incidente ad Alfonsine, 40enne rimane incastrato nelle lamiere | VIDEO

Un brutto incidente stradale è avvenuto questa mattina ad Alfonsine, nel Ravennate. Un'auto condotta da un 40enne di origine polacca si è scontrata contro un mezzo pesante con alla guida un 58enne di Piombino che procedeva in direzione opposta. E' accaduto sulla 'variante' e secondo quanto emerso è stata la Opel Insignia che avrebbe invaso la corsia di marcia. Dopo lo schianto i mezzi sono finiti entrambi nel fosso. I due sono rimasti entrambi feriti. La peggio l'ha avuta il conducente dell'auto che è rimasto incastrato nella vettura con diversi traumi ed è stato trasportato al Bufalini di Cesena in eliambulanza. La variante è rimasta chiusa per diverse ore.


RIMINI: A pochi metri da Salvini 7000 sardine cantano Bella Ciao | VIDEO Attualità

RIMINI: A pochi metri da Salvini 7000 sardine cantano Bella Ciao | VIDEO

Quasi in contemporanea con la presenza di Matteo Salvini, a poche decine di metri, nel cuore della riminese piazza Cavour, le 'sardine' si sono date appuntamento con il loro ormai consueto flash mob. In diverse migliaia, pare almeno 7000, hanno intonato 'Bella Ciao' e a seguire 'Romagna Mia'. Non ci sono stati discorsi ufficiali ma solo tante sagome di sardine e cartelli con scritte anche irriverenti: "Salvini, per te margarina nella piadina" o ancora "più sardine e meno capitoni". Alcuni riminesi sostengono di aver visto la piazza cosi piena solo in occasione dei funerali di Federico Fellini. Non ci sono stati disordini, il luogo della manifestazione era presidiato dalle forze dell'ordine.


RIMINI: Salvini inaugura sede Lega, "Dal 26/01 cambiamento vero" Politica

RIMINI: Salvini inaugura sede Lega, "Dal 26/01 cambiamento vero"

“Io oggi ho incontrato tanti imprenditori, tanti pescatori, tanti agricoltori che sono insoddisfatti della burocrazia, dei ritardi e delle lentezze della regione Emilia Romagna, non vedo l’ora che arrivi il 26 gennaio per il cambiamento vero. Poi dal 27 gennaio lavoreremo come stiamo già lavorando in Umbria per mantenere gli impegni presi”. Lo ha detto Matteo Salvini. Oggi al comizio del leader della Lega era presente anche Serena Grandi, che si è schierata a favore della Lega. Se la sinistra "passa da Berlinguer alle sardine vuol dire che siamo in una botte di ferro", ha commentato il leader della Lega. Poi a chi ha chiesto se le proteste di piazza avessero portato a un cambiamento di strategia nella comunicazione, Salvini ha replicato stizzito: "Ma state scherzando o dite sul serio? Io dovrei cambiare la strategia in base a chi va in piazza? No, a me piacciono le piazze, noi abbiamo le nostre idee e andiamo avanti con le nostre idee e sono felice dell'accoglienza che gli emiliani e i romagnoli mi riservano poi ognuno in piazza fa quello che vuole", ha aggiunto.  "Se un alto numero di italiani pensa che le sardine siano il mio nemico più pericoloso significa che la sinistra ha perso", ha aggiunto Matteo Salvini parlando coi giornalisti Poco prima del raduno delle sardine, l'ex ministro dell'Interno ha commentato "In tutto il mondo uno va in piazza per protestare contro le scelte del governo, sulla sanità, sulle pensioni, sul lavoro o le tasse. In Italia si va in piazza contro l'opposizione e quando gli si chiede il perché rispondono 'perché sono pericolosi'". E ancora: "Ho sentito uno che ha detto 'non si può votare perché se si vota c'è il rischio che vinca la Lega. Alto concetto di democrazia! Noi a questo delirio rispondiamo col sorriso, con la gioia e con le idee", ha concluso. 


RIMINI: Metromare, assalto ai mezzi nelle prime ore di servizio | VIDEO Attualità

RIMINI: Metromare, assalto ai mezzi nelle prime ore di servizio | VIDEO

Affluenza di pubblico massiccia nelle prime ore di servizio del Metromare tra Rimini e Riccione. Oltre 5000 passeggeri hanno usato l'infrastruttura che ha preso il via dopo il taglio del nastro con la ministra De Micheli. Ecco com'è andata.   E' stata come si suol dire una inaugurazione col botto quella del Metromare tra Rimini e Riccione, il nuovo collegamento veloce tra le due città finalmente operativo dopo un ventennio di attese. I mezzi sono stati letteralmente presi d'assalto dai cittadini, curiosi di fare un giro sul nuovo percorso. Un'affluenza oltre ogni aspettativa che ha costretto il gestore del servizio a inserire mezzi di riserva eccezionali. “Sono molto colpita dalla determinazione con la quale gli amministratori sono stati capaci di portare alla fine quest’opera che è utile, che aiuta l’ambiente”. Lo dice la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli parlando coi giornalisti a margine dell’inaugurazione a Rimini del ‘Metromare’, il metrò di costa tra il capoluogo e Riccione. “Dobbiamo però dare una ulteriore fase di sviluppo di questa opera, dobbiamo far intervenire le Ferrovie rispetto all’area attorno all’attuale stazione. Ci saranno riunioni nelle prossime settimane, speriamo prima di Natale di poter annunciare anche qualche sviluppo positivo per le aree circostanti alla stazione”. In merito all’allungamento dell’infrastruttura verso Cattolica a sud e verso la fiera, “Il progetto c’è - afferma De Micheli - stiamo discutendo di come finanziarlo, si tratta di mettere insieme più enti”. “Io dico sempre che la burocrazia o comunque le procedure che ci siamo dati per fare le opere hanno sicuramente necessità di essere semplificate”, prosegue la ministra De Micheli parlando a Rimini durante l’inaugurazione del ‘Metromare’. “Uscirà il regolamento unico entro Natale nel quale noi vogliamo concentrare un po’ di attività di semplificazione. Poi però ci deve essere anche la politica, il decisore politico che è determinato e consapevole di fronte anche a situazioni territoriali oggettivamente difficili e va avanti”, ha aggiunto.   Aggiornamento 24 novembre ore 9.26 Nella giornata in cui oltre 5.000 persone hanno deciso di provare il Metromare, con l'immediato raddoppio dei mezzi disponibili, viene diffusa la notizia che"tutto si è bloccato, con i viaggiatori inferociti a causa di un black out". Replica l'ufficio stampa del Metromare: "La verità è che uno dei mezzi predisposti di rinforzo nel caso ci fosse stato bisogno di incrementare la flotta è stato deciso fosse fermato a fine servizio. Ciò non toglie nulla alla straordinaria curiosità e ad una partecipazione oltre ogni aspettativa".


EMILIA-ROMAGNA: Regionali, i candidati di Italia Viva nella lista civica di Bonaccini Politica

EMILIA-ROMAGNA: Regionali, i candidati di Italia Viva nella lista civica di Bonaccini

"Bonaccini ha governato bene, ha fatto bene il suo mestiere". Lo afferma Ettore Rosato, coordinatore nazionale di Italia Viva, intervenendo a Rimini alla presentazione del nuovo gruppo consiliare riminese del partito. "Come in tutti i luoghi ci sono anche qui i problemi ma è anche vero che questa è una regione leader in Europa per le sue performance, per i livelli di occupazione, per la crescita delle sue imprese e su questo bisogna continuare a investire con attenzione, preparazione e Stefano Bonaccini queste cose le può garantire". Il sostegno, secondo il vicepresidente della Camera, "avverrà con una campagna elettorale focalizzata a sostenere Stefano Bonaccini ma anche a sostenere la sua lista civica dove ci sono anche molti candidati di espressione di Italia Viva", ha aggiunto. "La legge elettorale che oggi abbiamo è quella che ha avuto più voti nella storia della Repubblica Italiana a voto segreto", afferma Ettore Rosato, esponente di Italia Viva, parlando con i giornalisti a Rimini. "E' stata sostenuta e votata dalla Lega e da Forza Italia. Se vogliamo cambiarla - aggiunge - io penso che assolutamente si può cambiare, facciamola con la più larga maggioranza possibile, con serenità, non è un tema che affascina gli italiani. Gli italiani si preoccupano molto di più di cosa succede delle loro pensioni, dell'occupazione, di cosa succede nella concretezza della loro vita", ha concluso.


RIMINI: Sigilli all'ex albergo Villa Ombrosa, municipale interviene coi cani | VIDEO Cronaca

RIMINI: Sigilli all'ex albergo Villa Ombrosa, municipale interviene coi cani | VIDEO

La polizia locale di Rimini ha messo i sigilli questa mattina all'albergo abbandonato Villa Ombrosa di San Giuliano. Come vediamo in queste immagini, gli agenti hanno perquisito la struttura con l'ausilio dei cani. Solo pochi giorni fa una 40enne toscana era stata sequestrata in una di quelle stanze da un 26enne tunisino che aveva conosciuto su internet. La donna era poi riuscita a scappare chiedendo aiuto. Lo straniero è tuttora agli arresti con l'accusa di sequestro di persona e violenza privata. Pochi settimane fa gli agenti avevano trovato nella struttura diversi occupanti abusivi, tra cui una donna incinta, ed erano stati diffidati a lasciare gli spazi occupati illecitamente. Questa mattina la donna è stata trovata ancora nella struttura e al curatore fallimentare di Villa Ombrosa è stato affidato il compito di mettere in sicurezza i varchi d’accesso dell’ex residenza alberghiera.   (foto-video Adriapress)


ROMAGNA: E45, 1 mld di investimenti in quattro anni Attualità

ROMAGNA: E45, 1 mld di investimenti in quattro anni

La superstrada E45 sarà interessata da un piano di riqualificazione del valore di un miliardo di euro nei prossimi quattro anni teso a migliorare le condizioni strutturali dell'intero percorso con una prospettiva di durata temporale di 30 anni. Lo annunciano i sindaci romagnoli dell'Unione Valle dal Savio (Cesena, Bagno di Romagna, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina e Verghereto), reduci da un incontro con il ministero delle Infrastrutture e Trasporti a Roma. Nel tavolo sono emerse le attuali criticità dell'arteria e lo stato di alcune strade non idonee a rappresentare un percorso alternativo in caso di difficoltà come la chiusura nei mesi scorsi del viadotto Puleto. "I cantieri attualmente attivi rappresentano l’esecuzione di un investimento di 30 milioni, che nel prossimo anno raddoppieranno, con altrettanti cantieri”, viene aggiunto in un comunicato congiunto.