Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

LUDOVICO LUONGO


RAVENNA: Scontro tra due moto, muore un 77enne ad Alfonsine | VIDEO Cronaca

RAVENNA: Scontro tra due moto, muore un 77enne ad Alfonsine | VIDEO

Ancora sangue sulle strade della Romagna. A perdere la vita questa mattina è stato un centauro il quale nei pressi di Alfonsine, nel Ravennate, si è scontrato con un'altra moto. La tragedia è avvenuta sulla omonima Variante. La dinamica dei fatti non è ancora chiara, vani sono stati i soccorsi per la vittima mentre per l'altro motociclista è stato disposto il ricovero immediato in ospedale con l'ausilio dell'elicottero del 118 decollato da Bologna. Versa in gravissime condizioni. Il tratto stradale è stato temporaneamente chiuso. Le deviazioni vengono segnalate in loco verso la SS16 “Adriatica”, con uscita obbligatoria al km 0, per chi viaggia in direzione Ravenna, e al km 8 in direzione opposta verso Ferrara. Sul posto è presente il personale di Anas, del 118 e della Polizia Municipale per ripristinare al più presto la normale circolazione.  


ROMAGNA: Voucher, per la Cisl vanno riformati, "Non vanno bene per gli stagionali" | VIDEO Attualità

ROMAGNA: Voucher, per la Cisl vanno riformati, "Non vanno bene per gli stagionali" | VIDEO

Il governo ha ipotizzato la reintroduzione dei voucher in particolare per agricoltura e turismo. Abbiamo sentito il parere del sindacato Cisl con il segretario romagnolo Filippo Pieri. Secono Pieri vanno riformati ma comunque non sono adatti per i lavoratori stagionali. Una posizione nettamente più morbida rispetto alla CGIL che invece preme per la totale abolizione.


RIMINI: Carambola sulla strada provinciale, cinque feriti di cui uno gravissimo | VIDEO Cronaca

RIMINI: Carambola sulla strada provinciale, cinque feriti di cui uno gravissimo | VIDEO

Brutto incidente stradale questa mattina a Rimini in zona Cavallino di Ospedaletto. Erano circa le 7.45 quando, per cause ancora da chiarire, due vetture si sono scontrate lungo la Provinciale 41 Montescudo. Coinvolte una Kia Rio che viaggiava in direzione monte e una Lancia Y che procedeva verso il capoluogo. L'impatto è stato particolarmente violento, tanto che uno dei mezzi è finito fuori la sede stradale. I feriti in totale risultano cinque di cui uno in gravi condizioni. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, la Municipale e i Vigili del Fuoco che sono stati impegnati per liberare le vittime dalle lamiere delle vetture e per spegnere un principio di incendio. (materiale Adriapress)


RAVENNA: Massaggiatrice abusiva cinese arrestata in spiaggia Cronaca

RAVENNA: Massaggiatrice abusiva cinese arrestata in spiaggia

Per lei le accuse di oltraggio e resistenza alla polizia municipale.             Una massaggiatrice abusiva cinese sorpresa in spiaggia a Ravenna è stata arrestata dalla Polizia municipale per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Gli agenti, lunedì nella zona Lido di Savio, hanno notato la donna, 49 anni, Chen Ai Hong, avvicinarsi a una turista per farle un massaggio, attività vietata. I vigili si sono avvicinati per un controllo, ma la donna ha tentato la fuga. Prima si è nascosta tra i bagnanti, poi è fuggita nell'acqua. Raggiunta, ha iniziato a urlare frasi intimidatorie contro gli agenti e ha scagliato vari oggetti. Accompagnata al comando per l'identificazione, è stata arrestata: ieri il giudice del tribunale di Ravenna ha convalidato l'arresto con divieto di dimora nel comune romagnolo.


CORIANO: "Ipotesi di reato", esposto in Procura del sindaco sui figli della coppia gay | VIDEO Cronaca

CORIANO: "Ipotesi di reato", esposto in Procura del sindaco sui figli della coppia gay | VIDEO

Dopo il rifiuto di registrare all'anagrafe i figli di una coppia gay, il sindaco di Coriano Mimma Spinelli ha deciso di presentare un esposto in Procura a Rimini.    Non si placa nel Riminese la polemica sulla vicenda dei due gemellini, nati all'estero grazie alla pratica dell'utero in affitto, che il sindaco di Coriano Mimma Spinelli non ha voluto registrare all'anagrafe come figli di una coppia di uomini. Dopo aver bloccato la trascrizione, come però già accaduto in grandi città come Torino, Milano, Bologna, Roma e molte altre, indicando nei motivi un effettivo vuoto normativo, la prima cittadina non si è fermata e ha deciso di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Rimini sottolineando come in tutto questo potrebbero addirittura essere stati commessi dei reati. La tesi dell'esposto recita in sostanza come possa essere perseguibile l'aver utilizzato all'estero una tecnica di procreazione che nel nostro Paese non è permessa, chiedendo, a cose fatte, che ne venga riconosciuta la legittimità. Il magistrato ha già aperto un fascicolo conoscitivo, ma, a quanto pare, tutto si risolverà in una bolla di sapone se non arriverà un'istanza direttamente dal ministro degli interni Salvini. Ed è proprio al titolare del Viminale che la sindaco Spinelli si era rivolta nei giorni scorsi, chiedendo cosa si dovesse fare in questi casi. La coppia di padri gay intanto annuncia battaglia: sarà valutato l'operato del sindaco Spinelli il quale, secondo il loro legale, è stato discriminatorio.


RAVENNA: Matteo Cagnoni condannato all'ergastolo per l'omicidio Ballestri Cronaca

RAVENNA: Matteo Cagnoni condannato all'ergastolo per l'omicidio Ballestri

In corte d'assise a Ravenna per il femminicidio del 16 settembre 2016.   Dopo lunghe ore di camera di consiglio, la corte d'assise di Ravenna ha condannato all'ergastolo il dermatologo Matteo Cagnoni, 53 anni, al processo per l'omicidio pluriaggravato della moglie, la 39enne Giulia Ballestri ammazzata a bastonate la mattina del 16 settembre 2016 in una villa di famiglia da tempo disabitata nel centro della città. L'imputato è stato condannato anche al risarcimento di tutte le parti civili. Novanta giorni per le motivazioni. Si attendono ora le mosse della difesa che potrebbe ricorrere in appello. ULTERIORI AGGIORNAMENTI E VIDEO NELLE PROSSIME ORE


FAENZA: Dramma in un'azienda agricola, colpi di fucile feriscono un 57enne all'occhio | FOTO Cronaca

FAENZA: Dramma in un'azienda agricola, colpi di fucile feriscono un 57enne all'occhio | FOTO

Un gravissimo incidente è accaduto qualche giorno fa (la notizia emerge oggi) in una azienda agricola di Faenza. Secondo quanto emerso un cacciatore del posto, nella mattinata di mercoledì, vi si è recato per una attività di controllo a corvidi e storni, azione di caccia preventivamente autorizzata. Il 65enne ha così sparato alcuni colpi verso una ghiandaia ma, per cause ancora da verificare, alcuni pallini hanno colpito di rimbalzo un amico del cacciatore di 57 anni ferendolo all'occhio destro e alla mano sinistra. Immediatamente la vittima è stata ricoverata in ospedale dove, seppur non in pericolo di vita, è attualmente in condizioni gravissime e rischia di perdere parzialmente la vista.