Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

MARCO ROSSI



MOTORI: Elia Bartolini al CIV con il Sky VR46 Junior Team nel 2019 Sport

MOTORI: Elia Bartolini al CIV con il Sky VR46 Junior Team nel 2019

Il Sky VR46 Junior Team lascia il Campionato Europeo Velocità e si trasferisce al Campionato Italiano Velocità. Il torneo tricolore quindi si impreziosisce di un’importante realtà e come piloti sono stati promossi Elia Bartolini e Lorenzo Bartalesi. I due, già compagni di squadra lo scorso anno al team RMU Moto, continueranno a competere nella Moto3. “Nel 2018 ho chiuso al 7° posto – spiega il centauro di Sarsina -, il campionato non è andato come mi aspettavo, ho fatto diversi errori e troppe cadute. Sono stato discontinuo in termini di risultati e non sono riuscito a stare col gruppo di testa. Al Mugello ho recupero un po’ di punti, poi ho partecipato ad una gara del CEV per sostituire un compagno infortunato. Il livello là è mostruoso, ma ho imparato tanto in un circuito a me sconosciuto. A Vallelunga quindi ho chiuso il campionato italiano con un 2° posto in Gara2. Sono comunque contento della crescita e del rapporto instaurato col team. Ora sono molto felice per questa nuova avventura con il Sky VR46 Junior Team. Darà tutto in pista per non deludere nessuno”.


BASKET: Lugo staccata in fondo alla classifica, ora c'è Orzinuovi | VIDEO Sport

BASKET: Lugo staccata in fondo alla classifica, ora c'è Orzinuovi | VIDEO

Cocente risulta la sconfitta di appena 1 punto per il Basket Lugo al PalaRegnani di Scandiano contro la BMR Basket 2000, una diretta concorrente per la salvezza. Dopo esser stati in sostanziale parità per tutto l’incontro, i padroni di casa si ergono sul 72-71 grazie alla giornata da favola dell’ex di turno Tommaso Gatto. La classifica ora si fa pesante perché gli emiliani, penultimi a 6 punti, staccano Lugo, fanalino di coda con appena 2 mattoncini e cenerentola del gruppo B di serie B. Il prossimo impegno sarà più irto di ostacoli: ora c’è Orzinuovi che milita al terzo posto insieme a Milano, Padova e Ozzano.


BASEBALL: Alla corte del Rimini arriva Andy William Vasquez Sport

BASEBALL: Alla corte del Rimini arriva Andy William Vasquez

Nuovo arrivo in casa Rimini dopo il primo acquisto stagionale legato al lanciatore Habeck. La società del presidente Simone Pillisio ha infatti annunciato l'ingaggio dell'utility player dominicano Andy William Vasquez. Il sudamericano comporrà il pacchetto stranieri, composto da altri due giocatori in vista della stagione 2019. Lo scorso anno, il neo Pirata viene acquistato dal Nettuno City ma a campionato iniziato per motivi burocratici. Nonostante ciò il classe 1987 dimostra subito il suo potenziale offensivo di alto livello producendo 7 doppi, 4 homer per un ottima media battuta di .385 impreziosita da 10 Rbi e 5 basi rubate in 21 gare disputate.



FORLÌ: Emozioni e applausi per la replica serale de "Il Muro" Attualità

FORLÌ: Emozioni e applausi per la replica serale de "Il Muro"

Quattro storie di coraggio che ne rappresentano migliaia, come i morti che ha mietuto il Muro di Berlino. Quattro storie vere che cancellano la paura degli anni bui della Guerra Fredda in nome di un sogno e della libertà. Lunedì sera si è registrato il sold-out presso l’ex chiesa di San Giacomo a Forlì durante lo spettacolo di teatro civile “Die Mauer – Il Muro” presentato da Marco Cortesi e Mara Moschini. L’evento promosso per ricordare i 70 anni della nascita della dichiarazione dei diritti umani è stato promosso dal Comitato di Forlì della Croce Rossa Italiana, dal Comune di Forlì e dal Centro Pace Tonelli. Circa due ore di rappresentazione nel quale il duo ha raccontato la storia del Muro di Berlino, delle divisioni che ha portato fino all’orlo di una nuova guerra mondiale, quella nucleare, passando ad imprese epiche per raggiungere la libertà. Al centro del progetto un’ampia indagine giornalistica che ha portato i due protagonisti ad incontrare alcuni sopravvissuti autori di storie che hanno dell’incredibile. Dall’innamorato Peter ferito a morte che attraverso la finestra di un magazzino prova insieme ad un amico a raggiungere Berlino Ovest in cui risiede la futura amata sposa, passando per il giornalista dell’Ansa Riccardo Ehrman che ha sfidato a parole Schabowski dando il via all’apertura delle frontiere il 9 novembre 1989. La storia più commovente emerge da una coppia di fidanzati torturati dalla Stasi rei di aver consegnato a giornali occidentali foto in cui i poliziotti dell’Est malmenavano i cittadini inermi. Il racconto più epico probabilmente è inerente ad Hans, un reduce di guerra tedesco rimasto invalido, capace di sfondare letteralmente con un bus corazzato un checkpoint sovietico formato da tre muri in cemento armato. A bordo la propria famiglia e quella di una giovane coppia, un atto di eroismo che è passato alla storia. La platea a tratti commossa ed entusiasta ha quindi premiato Marco Cortesi e Mara Moschini autori di una perfetta ricostruzione storica con un lunghissimo applauso. Il messaggio conclusivo forse più importante che accomuna tutte queste storie non è il finale, se lieto o meno, ma il fatto che ogni persona si è messa in gioco oltre ogni limite per raggiungere il proprio ideale. Nel corso anche degli altri eventi collaterali si sono registrate quattro storie parallele, non di eroismo ma caratterizzate dalla volontà di diffondere il sapere e condividere con altri emozioni così forti. Ad assistere alla replica serale de “Il Muro” sono quindi tornati uno studente insieme ad una persona speciale, un padre relatore e la propria figlia e ancora un volontario del Centro Pace volenteroso nel portarci la propria fidanzata fino ad arrivare ad una insegnante che ha invece accompagnato il marito.


CALCIO: Ridono Imolese e Rimini, Lanini e Volpe piegano Feralpisalò e Monza | VIDEO Sport

CALCIO: Ridono Imolese e Rimini, Lanini e Volpe piegano Feralpisalò e Monza | VIDEO

Lo indossa alla grande il vestito da sera e sfodera un gran bel ballo l’Imolese al galà del turno infrasettimanale di Serie C. I rossoblu piegano 1-0 la Feralpisalò e portano a casa tre punti che pesano come un macigno in una gara controllata per larghi tratti. Al 26’ Lanini scalda i riflessi di Liveri con un diagonale preciso, poi nella ripresa arriva la doccia bollente di Carraro, dal limite la sua conclusione si infila in rete ma un compagno è segnalato in off-side. L’Imolese non si dipera perché a servire la cioccolata calda ci pensa il solito Lanini al 70’, salta due uomini, destro preciso e crolla lo stadio Turina. Il Rimini imita i rossoblu e festeggia alla grande il compleanno del presidente Grassi. Di fronte l’ambizioso ma ingolfato Monza. Una gara equilibrata ma a rompere gli indugi i romagnoli, col palo centrato al 38’ da Volpe, poi decisivo a fine gara. Ad inizio ripresa ci pensa Reginaldo a mettere in pari i legni colpiti con un Monza che aumenta il pressing ma non trova il colpo del ko. Invece è proprio il Rimini zitto zitto  con il furbo Volpe che di testa insacca per il miglior regalo al suo presidente. Cade invece malamente il Ravenna per 1-0 contro la Virtus Vecomp Verona, dopo che nel primo tempo a Nocciolini viene negato un rigore solare. Senza fiato e con nessuna idea il Ravenna cede sulla girata di Trainotti, troppo solo ma maldestro nell’esultanza con un gesto dell’ombrello da censurare. Foschi sbilancia la squadra ma il risultato non cambia e nel finale viene anche espulso.