Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

MIRCO PAGANELLI


RIMINI: Bolkestein, Casadei “Ok proroga, ma il governo faccia le leggi” | VIDEO Attualità

RIMINI: Bolkestein, Casadei “Ok proroga, ma il governo faccia le leggi” | VIDEO

“Bene la proroga, ma il governo faccia le leggi per superare la situazione di stallo sulla Bolkestein”. È quello che chiedono i balneari riminesi rappresentati Oasi Confartigianato.  È da poco stato eletto presidente di Oasi Confartigianato, Diego Casadei. Sul fonte della sicurezza si contano nei tempi recenti alcuni casi di cronaca di violenze e danneggiamenti. Gli operatori sono preoccupati? “L’attenzione è alta e la preoccupazione c’è sempre. I rapporti con le forze dell’ordine devono essere sempre più stretti dato che sono loro deputate al mantenimento dell’ordine pubblico. I contatti sono costanti e collaboriamo con loro”. Sul fronte della Bolkestein, Casadei si attende le norme per superare l’attuale situazione di stallo e si dice favorevole a una proroga: “Il governo si è impegnato dicendo che avrebbe chiesto un prolungamento delle concessioni per avere il tempo di dare vita a quel quadro normativo indispensabile per risolvere la situazione. Ci sono trattati e sentenze europee che vanno affrontati e senza un quadro normativo preciso non si va avanti. Ben venga la proroga e l’impegno del ministro, ma ora servono le norme”.


RIMINI: Successo di pubblico per il film della Papa Giovanni ‘Solo cose belle’ | VIDEO Attualità

RIMINI: Successo di pubblico per il film della Papa Giovanni ‘Solo cose belle’ | VIDEO

Girato tra San Giovanni in Marignano, Riccione e Rimini, il film ‘Solo cose belle’ sta avendo un grande successo di pubblico, pur essendo una produzione dal basso. La pellicola nata all’interno della comunità Papa Giovanni XXIII, fondata da don Oreste Benzi, racconta in chiave ironica la storia di una casa famiglia e le iniziali resistenze dei cittadini nell’accoglierla. Il film è stato presentato anche in Senato di fronte alla presidente Elisabetta Casellati e al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Una realtà che molti non conoscono, quella della casa famiglia. Che ritratto è stato fatto? “Abbiamo fatto una commedia che scivola via leggera – risponde il regista Kristian Gianfreda -, ma che in realtà è molto impegnata. In questa casa ci sono due ragazzi con disabilità, una ex prostituta, un ex carcerato, un immigrato. Situazione molto problematiche per la società di oggi, così indurita. Abbiamo fatto una lettura reale dei pregiudizi ma anche della bellezza e della speranza che si cela di fronte a queste realtà”. In questa precisa epoca un film come questo può essere considerato rivoluzionario? “Alla base del film c’è un’idea forse rivoluzionaria, ovvero che gli ultimi, i più piccoli della società, invece di essere sopportati, assistiti o allontanati, possono diventare la linea guida che ogni persona può seguire per rendere la propria vita più giusta e felice”. Si tratta di una piccola produzione che non ha alla base potenti canali di distribuzione, “quindi andate a vederlo e se vi piace ditelo”, è l’appello del regista, dato che la pellicola si sta facendo conoscere soprattutto tramite il passaparola.


RIMINI: Studenti Unibo creano BeaChallenge, un circuito atletico sul mare | VIDEO Attualità

RIMINI: Studenti Unibo creano BeaChallenge, un circuito atletico sul mare | VIDEO

Attività fisica sulla spiaggia attraverso un percorso a ostacoli, staffette e caccia al tesoro, il tutto progettato dagli studenti universitari del campus di Rimini all’interno del corso di laurea in Wellness Culture. Il Dipartimento di Scienze per la qualità della vita dell’Università di Bologna, che ha sede a Rimini, ha attivato un corso in lingua inglese che lega il turismo con lo sport e il benessere, e sfrutta il contesto, la spiaggia in questo caso, per mettere in pratica quanto appreso in aula. Il percorso è aperto a tutti il 25 maggio alle 14 e si sviluppa tra i bagni 57 e 62, di fronte a dove verrà collocato il Boabay che aprirà il primo di giugno con la Boathlon Monster Competition.


SAN MARINO: Aborto illegale, presentata legge di iniziativa popolare | VIDEO Attualità

SAN MARINO: Aborto illegale, presentata legge di iniziativa popolare | VIDEO

San Marino fa parte di quel sei percento di paesi, quasi tutti del Sud del mondo, in cui l’aborto è ancora illegale. Ora, per la prima volta nella sua storia, arriva una proposta di legge di iniziativa popolare per depenalizzare l’interruzione di gravidanza. Anche la Commissione Pari Opportunità ha deciso di sostenerla per uscire – come afferma la sua presidente – “dal Medioevo in cui viviamo oggi”. “Dopo aver votato a maggioranza – spiega Mabel Nancy Martinazzo, presidente della Commissione Pari Opportunità -, la Commissione ha deciso di sostenere il comitato pro Ivg per appoggiare la libertà di scelta della donna. Solo se le donne si sentono libere di scegliere, diminuirà la percentuale di aborti”. Ad oggi a San Marino il feto è tutelato sin dal concepimento. La donna ha meno tutele. Per lei e per chi l’aiuta nell’aborto sono previsti da tre a sei anni di carcere anche se la gravidanza è il frutto di una violenza sessuale o di un incesto. Nel tempo sono state introdotte alcune eccezioni. Fino a poco fa la donna non poteva abortire nemmeno se rischiava la vita con la gravidanza. Non esistono statistiche su quante sammarinesi scendano ogni anno dal Titano all’ospedale di Rimini per praticare l’aborto. Alcune ricerche internazionali rivelano che il tasso di aborti è più basso laddove l’interruzione di gravidanza è regolamentata e dove vi è una più diffusa cultura della prevenzione delle gravidanze indesiderate. Nei prossimi giorni la legge verrà portata di fronte al Consiglio grande e generale di San Marino e bisognerà vedere se i progressisti riusciranno a strappare un risultato storico ai conservatori. "Il ricorso all’aborto - spiega la Commissione - aumenta nei paesi dove l’interruzione volontaria della gravidanza è vietata o fortemente limitata, l’accesso alla contraccezione è difficile e dove lo Stato non attua politiche in tema di prevenzione e Pianificazione Familiare. Inoltre è noto che il divieto all’interruzione volontaria della gravidanza non ha mai impedito alle donne di abortire, ha solo spinto molte di loro (quelle più fragili economicamente) ad abortire in modo autonomo, non sicuro e controllato, con gravi rischi per la loro salute e la propria vita (si stima che circa 26.000 donne muoiono all’anno per aborti insicuri)". La Commissione Pari Opportunità è "favorevole all’idea che la genitorialità debba essere una scelta cosciente e responsabile da parte di donne o coppie che abbiano la volontà ed il desiderio di inserire il nascituro in un progetto di vita o familiare consapevole, tuttavia comprende che non tutte le gravidanze sono volute e desiderate e che uno Stato Laico, dopo aver intrapreso tutte le azioni possibili a sostegno della genitorialità o volte alla prevenzione delle gravidanze indesiderate, debba comunque garantire alle proprie cittadine la possibilità di accedere all’interruzione volontaria della gravidanza in modo sicuro, gratuito e nel pieno esercizio della propria libertà di scelta".


RICCIONE: Assemblea generale Avis, “Emilia-Romagna capofila nella donazione” | VIDEO Attualità

RICCIONE: Assemblea generale Avis, “Emilia-Romagna capofila nella donazione” | VIDEO

L’Emilia-Romagna continua ad essere capofila a livello nazionale nella donazione di sangue. Particolarmente esigente di donazioni è la provincia di Rimini in vista della stagione estiva. Dal 17 al 19 maggio al Palacongressi di Riccione si tiene l’assemblea generale di Avis. L’Emilia-Romagna viene vista come punto di riferimento per la sua capacità di innovazione, come spiega il presidente di Avis Emilia-Romagna Maurizio Pirazzoli, “È una regione di riferimento per la presenza di donatori che sono 148mila”. Quali gli indirizzi che Avis seguirà nel prossime anno emersi dalle giornate di Riccione? “Creare le condizioni affinché i giovani si avvicinino alla donazione. Il nostro messaggio è in controtendenza, perché in una stagione in cui si alzano muri con il filo spinato, il nostro braccio teso è un ponte che noi stendiamo verso chi ha bisogno. Dove c’è solidarietà, le nostre comunità sono più vive e più coese”.


RIMINI: 5.900 lavoratori frontalieri Romagna-San Marino, “Siamo discriminati” | VIDEO Economia

RIMINI: 5.900 lavoratori frontalieri Romagna-San Marino, “Siamo discriminati” | VIDEO

La prima batosta è stata la Finanziaria del 2003 che ha imposto la doppia tassazione sui lavoratori frontalieri. Per chi ogni giorno fa il pendolare tra l’Italia e San Marino le cose sono peggiorate con la crisi economica che ha colpito entrambi i territori e mutato la percezione del frontaliere, che oggi chiede il riconoscimento di maggiori diritti. Quello che chiedono i sindacati è il riconoscimento dello status di lavoratore frontaliere con una normativa che si integri con quella europea. Un lavoratore su tre a San Marino è straniero, mentre nei territori limitrofi i sammarinesi lavorano per oltre il 70 per cento a Rimini. I restanti si dividono tra il pesarese e la provincia di Forlì-Cesena.


RIMINI: Beach Arena a Miramare con Aoki, Boomdabash e Lauro | VIDEO Attualità

RIMINI: Beach Arena a Miramare con Aoki, Boomdabash e Lauro | VIDEO

Steve Aoki, Boomdabash e Achille Lauro sono alcuni dei nomi che questa estate si esibiranno alla Rimini Beach Arena che sarà allestita per un mese nella spiaggia libera di Miramare di fronte alla colonia Bolognese. Il trasloco dell’area concerti è stato possibile grazie all’investimento di oltre un milione di euro del titolare dell’Altromondo Studios. L’area da 10mila metri quadri dovrà fare i conti con una nuova location più periferica. Non più il porto di Rimini e piazzale Boscovich ma il quartiere che negli ultimi anni è alla ricerca di una nuova identità. I primi artisti che hanno confermato le date sono: Capoplaza, Dark Polo Gang e Gabry Ponte con il suo format “La Discoteca Italiana” (sabato 20 luglio), Izi e Timmy Trumpet (sabato 27 luglio), Anastasio, Alok e Burak Yeter (sabato 3 agosto), Achille Lauro e Afrojack (sabato 10 agosto), Boomdabash e Steve Aoki (martedì 13 agosto). Gli ospiti delle successive ed ultime tre date saranno annunciati nei prossimi giorni.