Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

MIRCO PAGANELLI


ROMAGNA: Rimini prima per erogazione dei bonus vacanza, oltre 11 mila | VIDEO Attualità

ROMAGNA: Rimini prima per erogazione dei bonus vacanza, oltre 11 mila | VIDEO

È Rimini per ora la prima provincia in Emilia-Romagna per l’erogazione dei bonus vacanza, secondo le stime del Ministero per i beni culturali. Oltre 11 mila quelli spesi in 774 strutture. Dietro Rimini nella classifica ci sono altre due province romagnole: Forlì-Cesena con cinquemila bonus erogati e Ravenna con più di tremila. In totale si tratta, in relazione alla sola Romagna, di un valore economico pari a 9 milioni di euro. A livello nazionale sono stati erogati finora bonus per 450 milioni di euro. Le prime tre regioni in cui le spese si sono concentrate sono Emilia-Romagna, Puglia e Toscana. “Nelle richieste di prenotazione che riceviamo abbiamo diversi clienti che richiedono specificatamente il bonus vacanza. In questo momento abbiamo generato circa ottomila euro di credi d’imposta”, racconta Fabio Rivi, titolare dell’hotel Corallo di Rimini. Ad utilizzarlo nella sua struttura sono “normalmente le famiglie. C’è anche qualche coppia che l’ha utilizzato”. Rivi considera quello del bonus vacanza un sistema “un po’ complesso all’inizio” per l’ottenimento del codice, “ma poi per utilizzarlo è molto semplice”. “Al momento della prenotazione il cliente deve fornirci il codice univoco del bonus”, spiega la figlia di Rivi, Malathi, “perché dobbiamo verificarne la validità. Poi nel momento del pagamento, dal totale del soggiorno viene sottratto l’80%. Il restante 20% il cliente lo potrà detrarre con la dichiarazione dei redditi”.


RIMINI: Movida, ‘Villa delle rose’ chiusa 5 giorni per assembramenti | VIDEO Cronaca

RIMINI: Movida, ‘Villa delle rose’ chiusa 5 giorni per assembramenti | VIDEO

Troppa gente nel locale, calca all’ingresso, piste da ballo e spazi limitrofi affollati con i clienti che non rispettano il distanziamento e non indossano la mascherina. È quanto hanno riscontrato i carabinieri alla Villa delle Rose, nota discoteca sulle colline di Misano Adriatico, nel Riminese, i quali lunedì ne hanno disposto la chiusura di 5 giorni per violazione della normativa anticontagio. Il locale rimarrà dunque chiuso fino a venerdì. Rimane per ora salvo il sabato, ma si attende la decisione del prefetto che potrebbe prolungare la chiusura fino a 30 giorni. In quel caso per la discoteca vorrebbe dire: stagione finita. Già nel mese scorso la Villa delle rose e altri locali della Riviera si erano visti recapitare sanzioni da 400 euro per il mancato rispetto delle norme anti-Covid. Ma nei weekend successivi, come dimostrano i video postati sui social, gli assembramenti sono proseguiti. Questa volta la recidiva ha fatto salire la sanzione a 800 euro (560 se pagati subito) con l’aggiunta, ben più sonora, della chiusura. Il personale del locale è stato trovato in regola dal punto di vista delle precauzioni, ma tra i giovani a regnare è l’anarchia: nessuno la indossa. I tanti appelli sul divertirsi responsabilmente sembrano cadere nel vuoto di fronte a queste scene che sono destinate a ripetersi fino a che nei locali verrà fatta entrare tutta questa gente.


EMILIA-ROMAGNA: Regione stanzia 5 milioni per stabilimenti balneari | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Regione stanzia 5 milioni per stabilimenti balneari | VIDEO

Dato il calo della clientela nella prima stagione estiva con il coronavirus, la Regione Emilia-Romagna ha deciso di sostenere la categoria degli stabilimenti balneari mettendo a loro disposizione un sostegno finanziario di 5 milioni di euro diviso in due bandi. Il primo da 3 milioni e mezzo arriverà a coprire fino al 45 per cento dei costi di ristrutturazione e ammodernamento delle strutture marittime all’insegna della sostenibilità ambientale e della digitalizzazione dei servizi. Saranno incentivati la riduzione del consumo di plastiche e rifiuti, l’abbattimento dei consumi di energia e acqua, il ricorso a fonti rinnovabili, l’accessibilità per disabili e la promozione sociale. Il singolo intervento dovrà valere almeno 30 mila euro e sarà finanziato un massimo di 15 mila euro. Il secondo bando, da un milione e mezzo di euro, prevede un contributo massimo di 4 mila euro a fondo perduto a torretta per coprire in parte i costi del servizio di soccorso e salvamento dei bagnanti che le imprese di balneazione sostengono collettivamente. Le domande potranno essere inoltrate dal 29 settembre al 10 ottobre di quest’anno.


EMILIA-ROMAGNA: Unioncamere “Recessione molto più grave del 2009” | VIDEO Economia

EMILIA-ROMAGNA: Unioncamere “Recessione molto più grave del 2009” | VIDEO

Ora che le polveri conseguenti all’onda d’urto della pandemia si sono depositate, appaiono più evidenti gli effetti sull’economia italiana, anche su quella emiliano-romagnola. La regione si trova ora ad affrontare una recessione ben più grave di quella successiva alla crisi finanziaria del 2008 e con effetti più duraturi. Questo è ciò che emerge dall’indagine di Prometeia i cui dati sono stati analizzati dall’ufficio studi di Unioncamere Emilia-Romagna. Per il 2020 è attesa una caduta del Pil regionale a due cifre, del 10,6 per cento, e la ripresa nel 2021 sarà solo parziale. Questo grafico mostra l’andamento delle variazioni del Pil dal 2007 ad oggi: in rosso l’Emilia-Romagna, in blu l’Italia. Questa era la caduta nel 2009. Questa quella prevista per quest’anno. Recessione che, come il Covid-19, colpisce soprattutto le regioni del Nord del Paese. Il prodotto interno lordo dell’Emilia-Romagna si allontanerà da quello della Germania, nonostante i legami del sistema produttivo e la dipendenza dall’export. Ad essere più colpiti, con un crollo della produzione a due cifre, i settori dell’industria e delle costruzioni, ma la recessione sarà pesante anche sui servizi. Le prime vittime sono i precari. Molti usciranno dal mercato del lavoro facendo salire il tasso di disoccupazione a quota 7,8 per cento, ai massimi dal 2014. Tutti si aspettano un contraccolpo dell’economia. Per l’Emilia-Romagna ci sarà, ma la ripresa attesa per il 2021 (6,8 per cento) non permetterà di compensare quanto perso quest’anno. La regione si ricollocherà comunque nelle posizioni di vertice, al secondo posto dopo il Veneto.


RIMINI: Inaugurata palestra sul lungomare targata Technogym | VIDEO Attualità

RIMINI: Inaugurata palestra sul lungomare targata Technogym | VIDEO

Turismo e benessere. La lunga gestazione del nuovo lungomare di Rimini dopo i ritardi dovuti al lockdown, inizia a mostrare i primi risultati. Nel tratto tra i piazzali Kennedy e Fellini è stata inaugurata una palestra sulla passeggiata, anteprima mondiale di un nuovo prodotto dell’azienda cesenate Technogym pensato per l’attività fisica all’aperto. L’ambientazione è quella del Parco del mare che ha fatto della sostenibilità e del vivere bene la sua bandiera. “Il Covid ha reso evidente a tutti, anche a quelli che magari non ci credevano, che abbiamo bisogno di questi spazi, di salute. Abbiamo subito un po’ di colpi”, ha detto il sindaco della città Andrea Gnassi parlando del progetto del nuovo waterfront, “il legno viene dal Brasile, siamo un po’ in ritardo, ma Rimini è nella sua rivoluzione, è adesso più avanti di tutti e non c’è al mondo questa roba qua”, ha aggiunto il sindaco calpestando la nuova passeggiata. Fino a metà ottobre, l’isola di allenamento sarà presidiata dagli studenti di Scienze Motorie dell’Università di Bologna – Campus di Rimini che faranno da personal trainer ai visitatori. “L’idea nacque diversi anni fa quando Technogym voleva restituire qualcosa al territorio con un progetto per tutta la nostra Romagna attraverso la Wellness Valley, e Rimini ha accolto a pieno il progetto”, ha detto il vicepresidente di Technogym Pierluigi Alessandri.


RIMINI: Boom prenotazioni hotel, prefetto chiede a Roma rinforzi | VIDEO Attualità

RIMINI: Boom prenotazioni hotel, prefetto chiede a Roma rinforzi | VIDEO

Italia quasi sold-out per ferragosto e secondo il report dell’Agenzia nazionale del turismo, tra le mete più gettonate c’è Rimini con l’80% delle camere già vendute per la settimana centrale del mese. Venerdì si è tenuto in prefettura un ulteriore Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, a stretto giro dopo il primo, con forze dell’ordine, sindaci, Ausl e gestori del trasporto pubblico. Sul tavolo ancora una volta gli eventi estivi. Nello stesso pomeriggio il neo prefetto Giuseppe Forlenza ha inviato a Roma una formale richiesta di rinforzi a partire già dal 3 agosto, giorno di avvio della Settimana Rosa, con un incremento del personale territoriale di polizia nei weekend. La carenza dei rinforzi era un problema già sollevato nelle settimane scorse dai sindaci, in particolare da Renata Tosi. Come si legge sul Corriere Romagna, la prima cittadina di Riccione ha chiesto al prefetto di non far fermare treni, bus e metromare nella sua città nel corso della Pink Week. Lo scorso anno furono 40 mila i passeggeri scesi a Riccione per l’occasione. Da giorni Tosi prova a schivare la partecipazione all’evento temendo un’invasione, ma il prefetto le ha detto che non si può interrompere un pubblico servizio. Intanto è pronto a scendere in campo l’Esercito con presidi nelle stazioni in particolare nelle fasce notturne e nei weekend, ed è stato predisposto l’incremento delle corse sia dei treni che dei bus. Il prefetto ha fatto appello al “senso di responsabilità delle componenti istituzionali, economiche e sociali della comunità”. Per tutto il mese di agosto l’Ausl farà girare un camper dove si potrà eseguire il test sierologico con esiti rapidi.


M. MARITTIMA: Salvini in vacanza, su Open Arms “sono tranquillo” | VIDEO Politica

M. MARITTIMA: Salvini in vacanza, su Open Arms “sono tranquillo” | VIDEO

È tornato in vacanza a Milano Marittima il segretario della Lega Matteo Salvini in corrispondenza dei giorni della festa del suo partito. Ha parlato di processi, Open Arms, le indagini su Attilio Fontana.   Quattro giorni di vacanza a Milano marittima per Matteo Salvini nel luogo da dove un anno fa si è innescata la crisi di governo. In questi stessi giorni si svolgerà la festa della Lega dove sono previsti come ospiti tutti i presidenti di Regione leghisti. Riguardo alle indagini della magistratura sul caso ‘camici’ che stanno coinvolgendo il presidente della Lombardia, Salvini ha definito Attilio Fontana un “galantuomo” ed è convinto che “sarà stra-rieletto tra due anni e mezzo”. A una nostra domanda su cosa pensa del calo nei sondaggi della Lega rispetto a un anno fa esatto, il segretario ha detto: “Ai sondaggi credo come ai virologi”. Con la Lega “torneremo al Governo e torneremo a blindare i porti”, ha aggiunto. Sulla vicenda Open Arms, Salvini ha rivelato che nell’eventualità di un processo si presenterà in tribunale con “la tranquillità di non aver commesso nulla di male”, e ha affermato di avere ricevuto le offerte di assistenza legale gratuita da parte di 200 avvocati. In ultimo ha fatto “i migliori auguri alla Romagna che si rialzerà. Il terrorismo a reti unificate – ha aggiunto - però non aiuta: avere prorogato lo stato di emergenza senza emergenza fino a ottobre non è un bello stimolo a venire in Italia”.