Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

MIRCO PAGANELLI


RAVENNA: Allarme bomba nella notte, evacuata Piazza del Popolo | VIDEO Cronaca

RAVENNA: Allarme bomba nella notte, evacuata Piazza del Popolo | VIDEO

Erano da poco passate le 10 di sera nel centro storico di Ravenna, in piazza del Popolo, quando uno zaino abbandonato accanto a un monumento ha destato l’attenzione di un vigilante. Tempi bui quelli in cui una comune bora è in grado di allarmare le forze dell’ordine, far sgomberare una piazza intera e allarmare tutti gli astanti. A due passi dall’oggetto rinvenuto, si erge il Municipio. Il protocollo di sicurezza è subito scattato. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno delimitato l’area e fatto evacuare tutti i bar della zona. Da Bologna sono partiti gli artificieri che sono arrivati attorno la mezzanotte. L’oggetto sospetto è stato così fatto brillare e la successiva ispezione ha messo in luce la verità che tutti si auspicavano. Non si trattava d’altro, infatti, che di un comune zaino dimenticato nel cuore di Ravenna. Niente esplosivi o materiali pericolosi. Al suo interno solo effetti personali, indumenti e bottiglie. Attorno all’area transennata si è creata una folla di curiosi che è riuscita a rientrare in possesso della piazza solo dopo l’una di notte, quando carabinieri, polizia municipale e 118 hanno terminato il loro lavoro.


EMILIA-ROMAGNA: Studio Legacoop, “Il peggio della crisi è superato” | VIDEO Economia

EMILIA-ROMAGNA: Studio Legacoop, “Il peggio della crisi è superato” | VIDEO

“Oltre la crisi”. Questo il titolo dato da Legacoop Emilia-Romagna alla sua analisi del mondo della cooperazione sociale in regione dall’anno del tracollo economico mondiale. Il report dell’area studi parla di “crescita continua”. Il giro d’affari è aumentato dal 2011 e i bilanci delle aziende del settore hanno superato il miliardo di euro in termini di valore di produzione.


RIMINI: 300 mila passeggeri al Fellini, “Ora masterplan prossimi 30 anni” | VIDEO Attualità

RIMINI: 300 mila passeggeri al Fellini, “Ora masterplan prossimi 30 anni” | VIDEO

“Vogliamo portare su Rimini tanti passeggeri, ma non siamo noi da soli a dover lavorare sull’offerta turistica”. Questo il messaggio della società che gestisce l’aeroporto Fellini, Airiminum, che sottolinea l’importanza di fare squadra con imprenditori e istituzioni. Dure critiche nelle settimane scorse da parte di politici locali che hanno lamentano scarsi volumi di traffico al Fellini. Airiminum risponde coi dati: “Chiuderemo il 2017 con 300 mila passeggeri. Mentre Forlì è ancora chiuso – ha detto in conferenza stampa Corbucci -, noi garantiamo lo stesso numero di viaggiatori che lo scalo riminese ha avuto in media negli ultimi 20 anni”. Da inizio anno il gruppo ha speso 700 mila euro per migliorare i servizi dell’infrastruttura. Negozi, parcheggi, sistemi di sicurezza e non solo. Dal 15 luglio saranno aperte tratte verso: Croazia, Corsica, Sardegna e Isola d’Elba.


CATTOLICA: Degrado, VGS ancora relitto urbano, “Puntiamo ad aprire nel 2019” | VIDEO Attualità

CATTOLICA: Degrado, VGS ancora relitto urbano, “Puntiamo ad aprire nel 2019” | VIDEO

Un buco nero sul volto di Cattolica. Questo perché da quattro anni, dopo il fallimento della proprietaria Immobiliare Valconca, il Centro Video-Gioco-Sport sta lì a marcire e a consumare terreno. Il progetto è degli anni 90, nel 2006 la svolta quando una delle ultime aree verdi della periferia di Cattolica è stata ricoperta dagli 11.000 metri quadri di vetro e cemento del VGS. Un'area che da lungo tempo versa in queste condizioni. I sotterranei sono completamente allagati, nelle sale del cinema si respira ancora l'odore dei materiali bruciati da un incendio, l'intero sito - come è facile pensare - è stato preso di mira dai vandali. Tanti soldi sono stati spesi per realizzare questo complesso mai entrato in funzione e tanti altri ne serviranno per ripristinarlo. Questa doveva essere la sala del bowling. Ad ereditare la patata bollente del VGS è stata l’amministrazione comunale cinquestelle, da sempre contraria alla sua costruzione. “Di demolizione non se ne parla”. Oramai la struttura c’è e l’intenzione è quella di farla rendere al meglio. Tre dei quattro volumi – ci spiega il sindaco – sono già stati rilevati da degli investitori, e per il quarto (ovvero il cinema) ci sarebbero degli interessati. 


SAN MARINO: Ex dirigenti Asset Banca, “Governo e Bcsm dilettanti e opachi” | VIDEO Attualità

SAN MARINO: Ex dirigenti Asset Banca, “Governo e Bcsm dilettanti e opachi” | VIDEO

La Banca centrale di San Marino vuole liquidare la già commissariata Asset Banca, i cui correntisti si trovano ancora con i conti congelati. Chi quell’istituto l’ha fondato e guidato per 30 anni ha deciso di denunciare pubblicamente ciò che definisce “incompetenza” e “assenza di trasparenza” da parte delle istituzioni. Il gruppo si domanda ancora quali siano state le motivazioni del commissariamento. “La Banca centrale basa la decisione di liquidazione coatta – afferma l’ex presidente Stefano Ercolani - su una ingiusta svalutazione del patrimonio, e ciò va solo a vantaggio delle società di credito”. I dilettanti, per l’ex numero uno di Asset Banca, sono innanzitutto al Governo.


RICCIONE: Torna DIG Festival, al centro mafie, finanza e inchieste per bambini | VIDEO Cultura24

RICCIONE: Torna DIG Festival, al centro mafie, finanza e inchieste per bambini | VIDEO

È il festival di giornalismo d’inchiesta più importante d’Italia e porta ogni anno a Riccione i migliori reporter d’Europa. Dal 23 al 25 giugno il DIG Festival tratterà temi come l’alta finanza, le mafie, l’immigrazione e le novità sul caso Aldo Moro. Dalle due passate edizioni sono nate sette produzioni televisive, segno che anche in Italia il pubblico ha sete di reportage e informazione di qualità. Protagonisti di questa edizione saranno i bambini.


SAN MARINO: Schianto mortale al rally, Alessandro Pepe aveva 41 anni | VIDEO Cronaca

SAN MARINO: Schianto mortale al rally, Alessandro Pepe aveva 41 anni | VIDEO

Seconda vittima a un rally sammarinese in meno di un anno. Alessandro Pepe, residente a Montescudo, nel riminese, alla guida della sua A112 Abarth rosso fiammante, era pronto ad affrontare la prova delle Tane, domenica mattina, al Rally Rose’n Bowl. A tradirlo un dosso e la forte velocità. Poco dopo le 10 la sua auto storica, lanciata tra le strette strade di campagna del Monte Titano, ha preso il volo dopo aver incontrato un improvviso rialzo del terreno. Pepe ha così perso il controllo del mezzo ed è atterrato qualche metro più in là, schiantandosi contro il muro di recinzione in cemento armato di una abitazione. L’auto si è accartocciata. Il suo navigatore, il sammarinese Alberto Ronci, ne è uscito quasi illeso. Il 41enne invece è parso da subito gravissimo ed è stato trasportato all’ospedale di Stato dove il suo cuore ha smesso di battere poche ore dopo. Alessandro Pepe lavorava nel supermercato del centro commerciale Azzurro di San Marino. Lascia una moglie da poco sposata. Lo scorso 9 ottobre, in un altro rally, un’auto in gara aveva investito la folla uccidendo sul colpo uno spettatore.