Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

MIRCO PAGANELLI


RIMINI: Carim si lascia “studiare” dai francesi, JC Flowers non rilancia | VIDEO Economia

RIMINI: Carim si lascia “studiare” dai francesi, JC Flowers non rilancia | VIDEO

È sempre più vicino il matrimonio tra la Cassa di Risparmio di Rimini e i francesi di Crédite Agricole, il gruppo bancario che controlla Cariparma. Da Piazza Ferrari fanno sapere che l’altro interessato ad intervenire nel capitale di Carim, il fondo internazionale JC Flowers, non ha rilanciato. È il 9 maggio quando Crédit Agricole mette sul piatto 130 milioni di euro in una manifestazione di interesse che non riguarda solo la Cassa di Risparmio di Rimini, ma anche quelle di Cesena e di San Miniato. Un’operazione verso la quale strizza l’occhio anche la Banca d’Italia, e che ha convinto da subito i vertici riminesi. Il cda di Carim ha così concesso un periodo di esclusiva all’interessato che terminerà il prossimo 15 luglio. La società di investimenti americana ha presentato la propria offerta – che riguarda solo l’istituto riminese - durante l’inverno, e afferma di aver preso atto del dialogo esclusivo tra i riminesi e i francesi, ma non ha intenzione di rivedere la propria offerta, nonostante l’interesse verso Carim paia immutato. Quest’ultima si farà dunque studiare da vicino da Crédite Agricole ancora per qualche settimana e al termine dell’analisi dei profili di interesse si saprà se la Cassa di Risparmio di Rimini comincerà a parlare francese.


RIMINI: Grandi eventi “blindati”, misure stringenti per chi organizza | VIDEO Attualità

RIMINI: Grandi eventi “blindati”, misure stringenti per chi organizza | VIDEO

Centinaia di migliaia. È questo l’ordine di grandezza del numero di persone che affolleranno le prossime grandi manifestazioni di Rimini: Molo Street Parade e Notte Rosa. Non ci sono solo gli attentati terroristici del Regno Unito a mettere in allerta le forze dell’ordine. I disordini di Torino hanno dimostrato che anche una semplice pandemia scatenata dal nulla può portare in ospedale centinaia di persone. Il Ministero dell’Interno ha inserito le feste riminesi tra quelle a rischio a livello nazionale e per questo è stata diramata una circolare ministeriale, firmata dal Capo della Polizia Franco Gabrielli, recepita giovedì dalle istituzioni locali. I dispositivi di sicurezza che verranno adottati prevedono percorsi separati per l’accesso alle aree degli eventi; suddivisione in settori per le aree di affollamento; spazi di soccorso raggiungibili dai mezzi di assistenza; impianti audiovisivi per la trasmissione di avvisi al pubblico e possibile divieto di bevande in bottiglie di vetro. Quel materiale che in piazza San Carlo ha trafitto diverse persone. Indispensabile il coinvolgimento degli organizzatori delle eventi che dovranno mettere a disposizione un adeguato numero di operatori formati. Un modello organizzativo scrupoloso che non vuole lasciare nulla al caso.


RIMINI: Gessica Notaro rischia di perdere la vista dopo aggressione con acido | VIDEO Cronaca

RIMINI: Gessica Notaro rischia di perdere la vista dopo aggressione con acido | VIDEO

Nel parcheggio di fronte casa, dopo che le era appena stata svuotata una bottiglietta di acido corrosivo sul volto, Gessica Notaro chiedeva aiuto e supplicava Dio: “Prenditi la bellezza, ma lasciami la vista”. Dopo sei mesi di calvario, l’occhio sinistro della 28enne riminese non è ancora tornato a vedere e non si sa se ci riuscirà. La vittima dell’aggressione si è sottoposta a tre interventi chirurgici all’occhio (altri due alla pelle) ed è in attesa di un trapianto di cornea. Ma anche dopo quest’ultima operazione non è detto che tornerà a vedere. Troppe le variabili in gioco. I danni subiti quella maledetta, fredda notte del 10 gennaio scorso hanno ferita la giovane per sempre, nell’animo e nel fisico. Ex donna di spettacolo, Gessica era pronta a cominciare una nuova carriera da cantante, già apprezzata anche in America Latina per via dei suoi testi in spagnolo. Ma la sua dolce, calda voce dovrà ancora attendere prima di esibirsi. La riminese deve concentrare le energie sui suoi problemi di salute e sulla vicenda giudiziaria. Tra qualche settimana testimonierà in aula contro il suo ex compagno Edson Tavares.


RIMINI: Nomadi accampati nel parco di San Vito, residenti lamentano degrado | VIDEO Attualità

RIMINI: Nomadi accampati nel parco di San Vito, residenti lamentano degrado | VIDEO

A San Vito, nella periferia di Rimini, c’è un quartiere-giardino in cui l’area verde viene usata poco o niente dai suoi abitanti. Il campo sportivo ha bisogno di manutenzione, l’illuminazione è scarsa e lungo il viale sostano in pianta stabile carovane di nomadi con i relativi rifiuti. I bambini del posto non vengono fatti giocare con quelli dei nomadi, che utilizzano da soli le altalene. Il Comune ha approvato un progetto da 145 mila euro (per due terzi a carico della Regione) che prevede telecamere, ridisegno del verde e un sistema per non far più parcheggiare le roulotte. Gli abitanti di San Vito sperano sia davvero la volta buona, perché ci dicono di essere stanchi delle promesse.


EMILIA-ROMAGNA: La Regione vuole riportare i turisti gay sul territorio | VIDEO Politica

EMILIA-ROMAGNA: La Regione vuole riportare i turisti gay sul territorio | VIDEO

Secondo i dati presentati alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano il giro d’affari prodotto dal turismo gay in Italia vale circa 3 miliardi di euro. Oltre a Roma e Milano, le mete predilette per i viaggi arcobaleno sono Torre del Lago, Gallipoli, Taormina e Riccione. Ed è proprio in Romagna che la Regione punta a far tornare in auge questo settore, composto da viaggiatori ad alto tasso di istruzione e con capacità di spesa superiore alla media. Sono 3 milioni gli italiani dichiaratamente appartenenti al mondo LGBT e ad oggi preferiscono viaggiare all’estero, soprattutto in Spagna e Grecia.