Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

MIRCO PAGANELLI


RIMINI: La Traviata aprirà la stagione lirica del Teatro Galli | VIDEO Attualità

RIMINI: La Traviata aprirà la stagione lirica del Teatro Galli | VIDEO

Sarà un’altra opera di Verdi a inaugurare nuovamente, dopo la ricostruzione, la stagione lirica del Teatro Galli di Rimini. Dopo l’inaugurazione nell’ottobre scorso con la Cenerentola in forma semiscenica, l’8 e 10 marzo prossimi andrà in scena La Traviata, in una produzione del Teatro Municipale di Piacenza. Sarà invece di Bellini il secondo titolo rappresentato nel 2019 al Galli, ovvero la Norma. Le date previste sono quelle del 29 novembre e primo dicembre. La Fondazione Teatro di Ravenna ne sta curando l’allestimento e insieme alla città bizantina, Rimini punta a far riconoscere il Galli come teatro di tradizione, per poter così accedere ai finanziamenti destinati alla programmazione della lirica.


RICCIONE: Progetto spiaggia Unesco approvato all'unanimità dal Consiglio comunale | VIDEO Attualità

RICCIONE: Progetto spiaggia Unesco approvato all'unanimità dal Consiglio comunale | VIDEO

C’era ancora il bianco e nero quando la vita balneare imperversava sulle coste della Romagna. E anche a Riccione che prosegue a spron battuto la sua corsa verso il riconoscimento della propria spiaggia come patrimonio Unesco. Dopo l’approvazione all’unanimità del progetto “Identità di spiaggia” nell’affollata seduta del consiglio comunale di giovedì scorso, ora la città lavora ad una nuova fase che coinvolge cittadini e associazioni: quella del far maturare nella comunità locale la consapevolezza del proprio intangibile patrimonio legato agli usi della spiaggia. Perché il valore che viene sottolineato in questa iniziativa è quello della tradizione artigianale del gestire la spiaggia. Una pratica sociale oramai secolare che si è costantemente rigenerata nel tempo rafforzando il senso di appartenenza di una intera comunità. E dato che l’industria del turismo balneare riguarda tutta la Romagna, c’è chi, come la Cooperativa Bagnini di Riccione, intende estendere il progetto alle altre realtà limitrofe. Insieme a lei, Confcommercio, CNA e Cooperativa Bagnini Adriatica Riccione sono state le prime a sostenere l’iniziativa. La prima fase si è conclusa nel 2018 e ha compreso ricerche di archivio e interviste a operatori balneari di prima generazione e ad anziani turisti che hanno passato le loro estati a Riccione. Sul lungo termine c’è l’obiettivo di far sottoporre all’Unesco dal ministero competente la domanda di candidatura. Dall’incontro tra la politica e le categorie è emersa la volontà di vivere questa sfida, indipendentemente dal risultato, con l’intento di rendere i riccionesi orgogliosi del proprio patrimonio.


RICCIONE: Accoltellati in un locale, due 23enni in gravi condizioni | VIDEO Cronaca

RICCIONE: Accoltellati in un locale, due 23enni in gravi condizioni | VIDEO

Sono stati sottoposti nella notte a delicati interventi chirurgici per riparare gli organi interni dopo che, pochi minuti prima, dei fendenti li hanno raggiunti di fronte ad un ristorante di Riccione. Vittime due 23enni italiani che sono stati soccorsi dai sanitari del 118 in gravi condizioni. Per loro la prognosi rimane riservata. Mentre non c’è ancora traccia degli accoltellatori. I carabinieri sono sulle tracce di alcune persone con precedenti. Secondo quanto emerso dalle prime indagini, una rissa per futili motivi si è scatenata nella notte tra venerdì e sabato, al di fuori di un locale che si trova in via Torino. L’aggressione è avvenuta nei pressi di una fermata dell’autobus. Qui – stando sempre alla ricostruzione degli inquirenti - si è scatenata sui due giovani la ferocia degli assalitori che, brandendo una lama, li hanno colpiti ferendoli gravemente. Uno è stato accoltellato ad un fianco, l’altro all’addome. Entrambi sono ricoverati all’ospedale Infermi di Rimini: il primo in Rianimazione, il secondo in Chirurgia. Nella notte non hanno avuto sosta le ricerche dei militari dell’Arma che hanno predisposto posti di blocco nel circondario per fermare la corsa dei responsabili.   (Immagine Migliorini)


CATTOLICA: Aprivano conti correnti con documenti falsi, arrestata truffatrice | VIDEO Cronaca

CATTOLICA: Aprivano conti correnti con documenti falsi, arrestata truffatrice | VIDEO

Hanno passato mercoledì mattina a girare per alcune banche di Cattolica con l’obiettivo di aprire conti correnti ricorrendo a documenti falsi. In un caso ci sono riusciti. La tecnica era sempre la stessa. Una donna entrava nelle filiali per dialogare con i bancari. Altre tre persone, due uomini e una donna, l’attendevano in auto. Il direttore di uno di questi istituti di credito si è insospettito e ha allertato i carabinieri di Riccione che sono riusciti a spezzare l’insolito tour dei quattro accusandoli a vario titolo di truffa, tentata truffa e possesso e fabbricazione di documenti falsi. La prima donna, una 55enne del napoletano, è finita in carcere. Mentre i complici sono stati denunciati. (Video Migliorini)


RIMINI: Traffico illegale di migliaia di cani dalla Slovenia, sette arrestati | VIDEO Cronaca

RIMINI: Traffico illegale di migliaia di cani dalla Slovenia, sette arrestati | VIDEO

Davano appuntamento ai clienti nelle stazioni di servizio o nei parcheggi dei centri commerciali in tutta Italia. 5mila cuccioli di cane sono stati venduti illegalmente tramite piattaforme e importati dalla Slovacchia in un giro d’affari, intercettato dalla polizia di Frontiera di Rimini, dal valore di un milione di euro. Animali piccolissimi che viaggiavano in condizioni di profondo stress, buttati dentro a bagagliai con poca acqua, e che nel 40 percento dei casi morivano dopo pochi giorni dall’acquisto. Sette gli arrestati. Cinque sono finiti in carcere, due ai domiciliari. Fra le accuse vi sono l’associazione a delinquere, il traffico illecito di animali da compagnia, la truffa e il maltrattamento di animali. Ai cuccioli venivano forniti documenti falsi sul pedigree e sulle vaccinazioni. Alcuni sono morti a causa delle iniezioni somministrate troppo precocemente rispetto a quanto previsto dalla legge. Secondo gli inquirenti a capo dell’organizzazione vi era 64enne di Savona trasferitosi in Slovacchia che, insieme alla moglie ed al figlio, avrebbe acquistato cani a basso costo da allevamenti abusivi locali. A Cesenatico una 36enne fungeva da call-center per il gruppo. Sempre in Romagna vivevano altri due membri addetti alla vendita, un riminese di 33 anni e un santarcangiolese di 60. Mentre nel napoletano risiedeva colui che forniva le false certificazioni.



RIMINI: Morbillo nelle scuole, diversi casi in pochi giorni | VIDEO Attualità

RIMINI: Morbillo nelle scuole, diversi casi in pochi giorni | VIDEO

Sono già una dozzina le persone colpite negli ultimi giorni a Rimini dal morbillo e la diffusione riguarda soprattutto alcune scuole di secondo grado. Ad essere dovuti ricorrere alle cure dei medici sono stati in particolare gli studenti. Ma il virus ha raggiunto anche alcuni adulti. I dati relativi ai contagi sono stati confermati dalla Ausl e dall’ufficio di Igiene Pubblica, che però non parlano di allarme. Secondo quanto emerso, i recenti ammalati non erano stati vaccinati. Si torna dunque a parlare in città di morbillo e della cosiddetta immunità di gregge non ancora raggiunta tramite le vaccinazioni. Il morbillo, che è facilmente trasmissibile a chi ci sta vicino, è una di quelle patologie virali spesso sottovalutate che possono portare a complicazioni anche gravi. Gli esperti del sistema sanitario guardano con preoccupazione al livello di copertura vaccinale per il morbillo in Romagna che, secondo gli ultimi dati, è al di sotto della soglia di sicurezza del 95%, con il dato più basso proprio a Rimini. L’ultimo focolaio riminese è attualmente monitorato e gli uffici pubblici non fanno riferimento a una eccezionalità di casi, ma l’invito dell’Ausl rimane quello di vaccinarsi.