Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

MIRCO PAGANELLI


RICCIONE: Il Comune vende immobili: posti auto e lotti edificabili Attualità

RICCIONE: Il Comune vende immobili: posti auto e lotti edificabili

Il sindaco di Riccione Renata Tosi ha incontrato martedì i titolari delle agenzie immobiliari della città per illustrare loro l’intenzione dell’amministrazione di vendere alcuni immobili di proprietà comunale. “Abbiamo intenzione di coinvolgere direttamente il privato per disporre di partner professionali nella vendita di beni immobili del comune”, ha esordito il sindaco. Secondo una note del Comune, le agenzie presenti al tavolo hanno dimostrato apprezzamento per l’apertura e il coinvolgimento richiesto a questa prima convocazione alla quale dovrebbero seguirne altre. Tra le proposte giunte dalle agenzie, quella di stilare sin da subito un elenco dei beni. Per individuare le agenzie interessate alle vendite si procederebbe con una convenzione ad evidenza pubblica o con altra modalità da perfezionare. I beni che l’amministrazione conta di vendere sono una decina di posti auto al Palazzo dei Congressi, tre lotti edificabili di viale Veneto e 8 posti auto interrati al centro commerciale San Martino. Il Comune si impegna a venderli in tempi rapidi.


RIMINI: Ragazza sfregiata, CGIL: “Gli operatori sono formati abbastanza?” Cronaca

RIMINI: Ragazza sfregiata, CGIL: “Gli operatori sono formati abbastanza?”

Sulla vicenda della 28enne riminese Gessica Notaro, aggredita e sfregiato con l’acido, le cui accuse ricadono sull’ex compagno, la CGIL di Rimini si domanda quanto sia in grado la società di dare una risposta alle donne che chiedono aiuto dopo le prime avvisaglie di violenza. “Anche nel caso della ragazza riminese sfregiata con l'acido da un uomo che conosceva ma che non voleva più vedere – afferma il Segretario CGIL Claudia Cicchetti -, il fatto non è avvenuto all'improvviso. Le ultime notizie riportano che c'erano state denunce, c'era stato un ammonimento nei confronti dell'uomo da parte della Questura”. E aggiunge: “La violenza sulle donne però non è un reato come gli altri e anche se sono state fatte delle leggi specifiche e se è stato introdotto un inasprimento delle pene, c'è da chiedersi: gli operatori hanno una formazione adeguata per valutare le situazioni di rischio? Le donne perseguitate e vittime di violenza fino a che punto sono sostenute prima che la situazione degeneri irreversibilmente? Quante risorse vengono stanziate per i centri di assistenza e antiviolenza? Come rendere effettivi, quando esistenti, i provvedimenti restrittivi nei confronti dei persecutori e dei soggetti violenti?”. Domande che per il Segretario Cicchetti ogni volta rimangono senza risposta.


RIMINI: Va bene la cultura, biblioteca e musei in testa | VIDEO Cultura24

RIMINI: Va bene la cultura, biblioteca e musei in testa | VIDEO

Sono tutti positivi, secondo l’amministrazione comunale di Rimini, i dati di affluenza delle istituzioni culturali della città nel 2016. A trainare la locomotiva della Conoscenza, i musei, visitati da 186 mila persone nello scorso anno. Numeri cresciuti rispetto al 2015 grazie alla Biennale del Disegno. Bene anche la Biblioteca Gambalunga che ha registrato nello stesso periodo di tempo oltre 154 mila utenti. Grazie ad iniziative quali gli ingressi gratis ogni prima domenica del mese, la Domus del chirurgo rimane una delle mete più apprezzate.


RIMINI: Gnassi ai privati, “Siate mecenati e non provinciali” | VIDEO Politica

RIMINI: Gnassi ai privati, “Siate mecenati e non provinciali” | VIDEO

Più mecenati e meno provinciali. Questa la preghiera del sindaco di Rimini Andrea Gnassi rivolta alle imprese private durante la presentazione degli obiettivi della città per il 2017. Stop ai motori immobiliari, avanti con quelli colturali. Dopotutto – aggiunge – il turismo si muove per l’arte e non per le palazzine. Ad oggi solo la società di energia SGR avrebbe investito nel patrimonio artistico della città.


RIMINI: Allerta terrorismo, resta la barriera anti-camion | VIDEO Cronaca

RIMINI: Allerta terrorismo, resta la barriera anti-camion | VIDEO

Ad una prima vista, considerato il periodo festivo appena trascorso, sembrerebbero ampi sottovasi per alberi di Natale. E invece i blocchi di cemento che cingono l’area pedonale del centro storico di Rimini svolgono la funzione di barriera anti-camion. Già, perché gli episodi della promenade di Nizza, del mercatino di Berlino e dei militari di Gerusalemme stanno abituando gli organi di sicurezza dei paesi obiettivo dell’Isis ad una nuova modalità di attacchi terroristici: quella del lancio di pesanti veicoli impazziti contro una folla di pedoni. I cubi rossi hanno addobbato vari punti di accesso al centro storico nei giorni antecedenti il “Capodanno più lungo del mondo”. Il loro scopo è quello di rallentare l’ingresso di qualsiasi automezzo nelle vie della passeggiata e di scongiurare così la rincorsa dei malintenzionati. La loro data di scadenza doveva essere la stessa degli addobbi di Natale, ma visto il clima generale, e probabilmente data la vicinanza a Ravenna, ribattezzate dopo le ultime inchieste come capitale italiana dell’arruolamento di ‘foreing fighters’, Questura e Prefettura di Rimini hanno chiesto all’amministrazione comunale di mantenere al loro posto i blocchi anti-camion. Non si sa fino a quando.


RIMINI: L’inflazione torna a salire, +0.5% su base annua Economia

RIMINI: L’inflazione torna a salire, +0.5% su base annua

Secondo i dati Istat, l’indice dei prezzi al consumo per il territorio di Rimini si attestava nel mese di dicembre 2016 a +0,5% su base annua, in linea con il dato nazionale così come il dato congiunturale in crescita dello 0,4%. Secondo l’Ufficio di Statistica – prezzi del Comune di Rimini, nel mese di dicembre le divisioni di spesa che compongono il paniere Istat registrano variazioni congiunturali (mensili) positive ad eccezione della divisione “Servizi ricettivi di ristorazione” che registra un calo mensile del -0,3% (su base annua +0,6%), determinato da fattori di natura stagionale. In particolare i “Servizi d’alloggio” calano del -1,5%. Le divisioni che registrano valori inflattivi nulli nel mese di Dicembre sono rispettivamente “Abbigliamento e Calzature”, “Mobili, articoli, servizi per la casa”, “Servizi sanitari, spese per la salute”, “Istruzione” e, per finire “Altri Beni e servizi”. Le divisioni che registrano invece gli aumenti congiunturali più marcati sono “Ricreazione, spettacolo, cultura”, che registra un + 1,8% (su base annua +0,7%) da ascriversi sicuramente agli aumenti della classe “Pacchetti vacanza” che aumentano del 16,7%. Oltre a questa, a seguire, troviamo la divisione “Trasporti” (+1,6%) imputabile a un aumento dei “Carburanti e lubrificati per mezzi di trasporto” e “Trasporto aereo passeggeri” (+28,5%). L’inflazione media annua del 2016 registrata dal Comune di Rimini si attesta a un +0,1% a fronte di un -0,4% registrato nell’anno 2015. “Un dato che conferma come l’indice dei prezzi al consumo sul territorio esca da uno stato deflattivo – ha commentato l’assessore alle Attività economiche Jamil Sadegholvaad -, sintomo di recessione, per registrare, seppur lievemente, una positiva ripresa”. Tra le divisioni positive più importanti che hanno determinato questo risultato, ritroviamo i “Servizi ricettivi di ristorazione” (+1,8%), seguiti da “Bevande alcoliche e tabacchi” (+1,5%) e, tutte al +0,7%, “Abbigliamento e calzature”, “Ricreazione spettacoli e cultura”, e “Istruzione”.


RIMINI: Una primavera di ponti festivi da sfruttare Attualità

RIMINI: Una primavera di ponti festivi da sfruttare

Da Pasqua al 2 giugno, per il turismo riminese si apre una stagione di ponti festivi alla quale il sindaco del capoluogo Andrea Gnassi guarda con l’acquolina in bocca. “Il nuovo anno ci espone a una congiunzione astrale favorevolissima”, ha scritto il primo cittadino in una nota ponendo le attenzione sul “turismo di prossimità”, ovvero il mercato italiano. Decisiva dovrà essere, secondo il sindaco, “la capacità di tutta la filiera dell’accoglienza di essere pronta, innovativa e puntuale”.