Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

MIRCO PAGANELLI


ROMAGNA: Perizia su E45, Baccini alla procura "Guardate fuori dalla finestra" | VIDEO Attualità

ROMAGNA: Perizia su E45, Baccini alla procura "Guardate fuori dalla finestra" | VIDEO

È dall’inizio del 2019 che il transito sull’E45 nei pressi del ponte Puleto è vietato ai mezzi pesanti per le ipotizzate criticità strutturali dell’infrastruttura. “Un danno economico che non è più sostenibile”, come afferma il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini che si fa portavoce dei disagi del territorio attraverso un incontro ottenuto con il procuratore capo di Arezzo, Roberto Rossi, per avere chiarimenti sui tempi delle indagini. “Se si tratta di emergenza nazionale per il quale il governo ha stanziato 10 milioni di aiuti, non si capisce perché per una perizia sono stati assegnati tre mesi. La nostra richiesta alla procura è quella di accelerare i tempi, no non solo per la perizia, ma anche per l’iter successivo ad essa”, così Baccini ai microfoni di TR24. Che aspettative ha il sindaco dalla procura di Arezzo. “Dobbiamo far capire alla magistratura che c’è un mondo là fuori che lavora e che sta subendo danni per questa chiusura. Bisogna guardare fuori dalla finestra dell’ufficio, sentirsi caricati di una responsabilità verso cittadini e imprese per ritornare alla normalità”.


RIMINI: Inaugura mostra ‘Castelli di carta’ di Gio Urbinati | VIDEO Attualità

RIMINI: Inaugura mostra ‘Castelli di carta’ di Gio Urbinati | VIDEO

“Tutto è nato da un viaggio che ho fatto a Sarajevo dove sono andato a trovare mio figlio. Su una strada che attraversa il paese ho visto le distruzioni della guerra. Ho notato che nella ricostruzione sono state impiegate soluzioni povere. C’erano case con balconi senza inferriate, ma comunque utilizzati dalla gente. Questa miseria mi ha coinvolto emotivamente. In più l’opera richiama il gioco delle carte che facevamo quando eravamo ragazzini, dove il secondo piano crollava ogni volta. Il divertimento e il dramma sono le due chiavi di lettura”. Così Gio Urbinati anticipa la sua mostra ‘Castelli di carta’ inaugurata alla galleria Arte Media di Rimini.


SAN MAURO P.: Lega raccoglie 350 firme per sfiduciare la sindaca nonostante le scuse | VIDEO Politica

SAN MAURO P.: Lega raccoglie 350 firme per sfiduciare la sindaca nonostante le scuse | VIDEO

A chiusura del gazebo erano 350 le firme raccolte dalla Lega di San Mauro Pascoli in piazza questa mattina durante il giorno di mercato. L'obiettivo del partito è convincere il consiglio comunale a sfiduciare la sindaca Luciana Garbuglia dopo la sua infelice uscita su Facebook. Missione alquanto improbabile però la Lega vuole comunque mandare un segnale, non accontentandosi delle scuse che la sindaca ha fatto subito dopo lo scoppio del caso. “Non basta, ci aspettiamo delle scuse scritte a Berlusconi e Salvini”, afferma il segretario della Lega locale Nicola Ravagli. Solo poche settimana fa Luciana Garbuglia è stata riconfermata sindaca di San Mauro Pascoli con uno scarto di 53 voti sul candidato Nicola Rossi. La sindaca ha declinato l’invito di TR24 a replicare alla raccolta firme della Lega e dice che dopo le sue scuse per lei la questione è chiusa.


RIMINI: Terapia cognitiva, allo studio tecniche innovative per i pazienti | VIDEO Attualità

RIMINI: Terapia cognitiva, allo studio tecniche innovative per i pazienti | VIDEO

L’Istituto di Terapia Cognitiva e Comportamentale di Rimini affronta da quest’anno un nuovo progetto, l’insegnamento degli studi cognitivi, per aiutare i pazienti ad affrontare i grandi turbamenti della vita. La psicologa Sandra Sassaroli, insieme al suo gruppo di ricerca, ha introdotto in Italia per la prima volta la Libet, un modello che analizza le sensibilità personali apprese durante la vita e le loro ripercussioni.


RICCIONE: Radio Deejay in città dalla Notte Rosa, Linus “C'è sete di live” | VIDEO Attualità

RICCIONE: Radio Deejay in città dalla Notte Rosa, Linus “C'è sete di live” | VIDEO

L’estate di Riccione da anni è resa viva soprattutto dai live e dai grandi nomi portati da Radio Deejay. Un matrimonio che sembra indissolubile e che fa bene alla Perla Verde perché richiama il pubblico tradizionale della città, quello dei giovani che amano la musica e divertirsi. La storica radio sarà presente a partire dalla Notte Rosa il 5 luglio e proseguirà per tutto agosto con i concerti e la ricerca dei nuovi talenti. Si legge nel comunicato stampa: Venerdì 5 luglio Linus e Nicola Savino saranno in diretta dalle 18 alle 20 dall’iconico truck di Radio DEEJAY con un live radiofonico fronte mare che avvolgerà la spiaggia e piazzale Roma, palcoscenico privilegiato degli eventi estivi riccionesi. Si alterneranno sulla pedana Chicco Giuliani, dj, produttore e speaker della radio, Alex Farolfi, disc jockey, remixer e regista radiofonico, colonna portante del programma Deejay chiama Italia, Wad, una delle figure più influenti nel settore “urban” italiano, e Milla, parte fondamentale delle Strulle, trio tutto al femminile, un’artista che ha suonato nei club e festival più importanti, sia in Italia che all’estero. “La Notte Rosa è arrivata al 14° anno di età – ha sottolineato Linus in conferenza stampa -  e i quattordici anni sono un’età di passaggio. Abbiamo pensato dunque di fare una cosa nuova, una Notte Rosa diversa dal solito, e Riccione ha sempre un ruolo da capofila in queste occasioni”. La Notte Rosa di Deejay proseguirà il 6 e il 7 luglio con una grande novità della radio, la coppia Daniele Bossari e Federica Cacciola, che conducono in diretta live da piazzale Roma il programma Il Boss del weekend, sabato e domenica dalle 10 alle 13. Dal 3 al 24 agosto sul palco di piazzale Roma saranno ospiti i migliori artisti della scena musicale che alterneranno le loro performance con le esibizioni dei tantissimi giovani cantanti e musicisti che partecipano alla nuova edizione del contest DEEJAY On Stage. Un vero e proprio festival a cielo aperto, unico in Italia, condotto dai grandi e amatissimi protagonisti della radio, Rudy Zerbi, Andrea & Michele in compagnia del magico trio di Pinocchio -  La Pina Diego e La Vale – e di Chicco Giuliani. La radio da Riccione si accenderà già dal 15 luglio con le dirette da Aquafàn e dal Summer Studio in Piazzale Roma a partire dal 3 agosto e proseguirà fino al 31 agosto e si alterneranno in un palinsesto ricchissimo di trasmissioni uniche, La Pina, Diego & La Vale, Rudy Zerbi, Andrea & Michele e Chicco Giuliani.


RIMINI: Abbigliamento in ginocchio per maltempo di maggio, 150 negozi in meno | VIDEO Economia

RIMINI: Abbigliamento in ginocchio per maltempo di maggio, 150 negozi in meno | VIDEO

Per il piccolo commercio continuano a sommarsi le difficoltà anche in provincia di Rimini e l’ultima è il maltempo di maggio. Come gli operatori turistici, anche per i negozi del comparto moda la mancata primavera del 2019 è stata una mazzata con una diminuzione sensibile delle vendite dei capi di stagione. “I negozi e i magazzini sono stracolmi di merce - sottolinea Giammaria Zanzini, vicepresidente regionale e consigliere nazionale di Federmoda -. Il maltempo è diventato l’ulteriore tassello di una crisi che non accenna a cessare. Una circostanza che purtroppo si sta ripetendo spesso in questi ultimi anni, provocando ingenti danni economici e una marginalità sempre più risicata al punto che, lavorando su collezioni stagionali”. Federmoda chiede che il settore venga assimilato all’agricoltura e di poter dunque invocare lo stato di calamità del dettaglio moda. Contrazione del potere di spesa, multinazionali concorrenti che producono e pagano tasse all’estero, commercio on-line, contraffazione, abusivismo, outlet... I problemi per il settore continuano a sommarsi. Ora poi, arrivano i saldi estivi (inizieranno il 6 luglio, ndr) e non c'è molto tempo per recuperare, anche se è ancora presto – spiega Federmoda - per tirare le conclusioni sul 2019 dopo un 2018 con acquisti che segnano il -1,7%. Negli ultimi tre mesi in provincia di Rimini ci sono 150 imprese del commercio al dettaglio in meno: quelle attive sono passate dalle 5.117 del 31/12/2018 alle 4.967 del 31 marzo scorso. Il commercio continua ad essere il principale settore economico provinciale (27,7% sul totale delle imprese attive), ma fa registrare un brusco -1,9% sul primo trimestre dello scorso anno. (Fonte Infocamere/Movimprese). “Il clima che cambia impone più flessibilità nel settore del commercio stagionale – spiega il presidente provinciale di Confcommercio, Gianni Indino -. Non giriamoci attorno: per tutto ciò che è successo, i saldi arrivano prestissimo. Anche se la Regione decidesse di posticipare le date, come chiede più della metà dei commercianti, il rischio del nomadismo commerciale verso i territori di confine diventerebbe certezza vanificandone i benefici. La crisi del commercio non accenna a mollare la presa. Sappiamo già che a fine anno chiuderanno altri negozi di abbigliamento e che il nostro territorio continuerà a perdere l’offerta di eccellenza, con il rischio di vederla rimpiazzata dall’ennesima infornata di chincaglieria low-cost”.


RICCIONE: Dichiarata fallita la società del Cocoricò per i debiti con il fisco | VIDEO Attualità

RICCIONE: Dichiarata fallita la società del Cocoricò per i debiti con il fisco | VIDEO

La notizia arriva come una doccia gelata per i tanti amanti della musica che per anni ha sconquassato la piramide di vetro in cima a Riccione. Per i gravi debiti con il fisco del gestore, la discoteca Cocoricò chiude definitivamente i battenti. Il tribunale di Rimini, come riportano alcuni quotidiani, dopo non avere ammesso la società al concordato preventivo, ne ha dichiarato il fallimento. Che non si prospettasse un’estate facile per il gruppo Cocoricò, nonostante i buoni propositi di riaprire a breve le sale, si poteva immaginare. Agenzia dell’Entrate sta da tempo tentando di recuperare il valore di alcune imposte dovute dalla società che hanno portato a inizio anno ad un blitz della guardia di finanza e a un sequestro preventivo di oltre 800mila euro. A tanto ammonterebbero le tasse evase nel 2015 e nel 2016 dopo gli accertamenti delle Fiamme Gialle dell’anno scorso. A novembre di quest’anno invece, precisamente il 25, ci sarà l’esame dello stato passivo del locale dove si capirà quanti sono coloro che vantano crediti verso il Cocoricò. Nel frattempo il tempio della musica techno affronterà la sua prima estate di silenzio.