Guarda Teleromagna canale 14

REDAZIONE


EMILIA-ROMAGNA: Covid, 2.876 nuovi casi positivi e quattro decessi Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Covid, 2.876 nuovi casi positivi e quattro decessi

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.868.453 casi di positività, 2.876 in più rispetto a ieri, su un totale di 10.206 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 3.221 molecolari e 6.985 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 28,1%.   Vaccinazioni Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Alle ore 12 sono state somministrate complessivamente 10.868.600 dosi; sul totale sono 3.799.588 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 94,5%. Le dosi aggiuntive fatte sono 2.960.060. Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati e le dosi aggiuntive somministrate. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/ .   Ricoveri I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 22 (+3 rispetto a ieri, pari al +15,8%), l’età media è di 68 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 663 (+17 rispetto a ieri, +2,6%), età media 74,4 anni. Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 1 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 1 a Parma (invariato); 2 a Reggio Emilia (invariato); 0 a Modena (-1); 7 a Bologna (+1); 2 a Imola (+1); 2 a Ferrara (invariato); 2 a Ravenna (invariato); 1 a Forlì (invariato); 2 a Cesena (+1); 2 a Rimini (+1).   Contagi L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 49,8 anni. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 515 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 381.124), seguita da Modena (423 su 284.041); poi Reggio Emilia (336 su 211.335), Ravenna (297 su 176.954) e Rimini (277 su 175.928); quindi Parma (234 su 158.425), Ferrara (232 su 134.022), Forlì (181 su 87.016), Piacenza (174 su 96.485); Cesena (138 su 105.311) e, infine, il Circondario Imolese (69 su 57.812). I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 25.371 (+ 1.726). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 24.686 (+1.706), il 97,3% del totale dei casi attivi. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.   Guariti e deceduti Le persone complessivamente guarite sono 1.146 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.825.046. Purtroppo, si registrano quattro decessi: 1 a Parma (un uomo di 90 anni) 2 a Bologna (due donne, rispettivamente, di 63 e 88 anni) 1 in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 87 anni) Non si registrano decessi nelle province di Piacenza, Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Ravenna, Rimini e nel Circondario Imolese In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 18.036.


EMILIA-ROMAGNA: Verso mare e città d’arte, il treno vince nell’estate 2022 Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Verso mare e città d’arte, il treno vince nell’estate 2022

Sono quasi 12 milioni le persone che nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre hanno viaggiato sui treni regionali dell’Emilia-Romagna, il 21% in più rispetto allo scorso anno. Secondo il report di fine estate, elaborato da Trenitalia Tper, circa il 15% hanno raggiunto le località della Costa, ma nella top ten delle destinazioni estive ci sono anche le città d’arte dell’Emilia-Romagna. Molto bene anche il nuovo collegamento Piemonte - Riviera Romagnola e i viaggi sui treni a lunga percorrenza che hanno registrato 2,7 milioni di arrivi/partenze, circa il doppio del 2021. “Numeri molto positivi- commenta l’assessore ai Trasporti e Turismo, Andrea Corsini-, che testimoniano il ritorno a un’estate normale, dopo due anni di pandemia, ma anche una maggiore propensione all’utilizzo del treno rispetto al periodo pre-covid, con un 10% in più di presenze rispetto all’estate 2019”. Rimini, Riccione e Cervia Milano Marittima ai primi posti, insieme a Ravenna, ma tutte in crescita anche le località marine di Bellaria, Cattolica, Cesenatico, Gatteo a Mare, Igea Marina, Lido di Classe/Lido di Savio, Misano Adriatico e Rimini Miramare. L’offerta per e dalla Riviera Romagnola ha toccato quest’estate punte di 140 treni e 80 mila posti al giorno. Nella classifica delle destinazioni estive emiliano-romagnole anche le città d’arte di Ferrara, Modena, Ravenna, Bologna, Parma e Reggio Emilia. Bene, quindi, i viaggi sui treni regionali nel tempo libero e verso destinazioni punto di partenza per forme di turismo che, abbinando il treno al trekking o alla bicicletta, offrono nuove opportunità per un turismo green attraverso sinergie virtuose con le realtà locali. In crescita anche i passeggeri che hanno raggiunto l’Emilia-Romagna a bordo delle Frecce e degli Intercity di Trenitalia, con 2,7 milioni di arrivi/partenze fra luglio e metà settembre, quasi il doppio rispetto al 2021. E se Bologna e Rimini rimangono in testa delle mete emiliano-romagnole più richieste si registra anche un forte incremento di passeggeri per Riccione (+ 30% rispetto al 2019) e Cattolica (+10% sul 2019).


BOLOGNA: Covid, autoprenotazione tampone diagnostico gratis Attualità

BOLOGNA: Covid, autoprenotazione tampone diagnostico gratis

Al via da lunedì 3 ottobre l'autoprenotazione anche per il tampone diagnostico gratuito per il coronavirus da eseguire nei punti tampone dell'Azienda USL di Bologna. Coinvolte, spiega l'Ausl, le persone con una sospetta positività al Covid-19 notificata dal proprio medico di medicina generale, dai pediatri di libera scelta e dai professionisti della continuità assistenziale. Coloro che riceveranno una notifica come casi sospetti Covid riceveranno un sms contenente un codice Otp, accompagnato da un link al sito dell'Azienda Usl attraverso cui potranno prenotare il tampone gratuito diagnostico presso uno dei punti tampone dell'Ausl di Bologna. Dal 3 ottobre si completa la riorganizzazione aziendale finalizzata all'autoprenotazione sia del tampone diagnostico, sia del tampone di guarigione, per cui i cittadini per la prenotazione non si rivolgeranno più al proprio medico di medicina generale che resta comunque la figura clinica di riferimento per la comunicazione della sintomatologia sospetto Covid. Restano sempre e comunque accessibili gli altri canali di esecuzione e registrazione dei tamponi: in farmacia e in autosomministrazione (per chi con dose booster può caricare l'esito sul fascicolo sanitario elettronico).


BOLOGNA: Dipendenze, aumenta l'abuso di droghe e alcol fra i giovani | VIDEO Cronaca

BOLOGNA: Dipendenze, aumenta l'abuso di droghe e alcol fra i giovani | VIDEO

Da una parte cala l'abuso di oppioidi e dall'altra aumentano quelli di cocaina, alcol e cannabis, anche in modo combinato. Ma non solo: ad aumentare è pure l'uso di sostanze in generale fra i più giovani, under 24, mentre rimane più o meno stabile il numero di persone morte per overdose e quello di chi assume eroina. È quanto emerge dai dati 2021 dell'Osservatorio Epidemiologico sulle dipendenze dell'Ausl di Bologna, uno studio che considera i consumatori cosiddetti problematici a livello metropolitano di sostanze illegali o alcol che negli ultimi due anni si sono rivolti a Serd, pronto soccorso o che sono stati ricoverati in ospedale per problemi a ciò correlati. Complessivamente, sono state oltre 124mila le prestazioni nell'area metropolitana bolognese erogate dai Serd nel corso 2021.


FORLI’: Due milioni da Cia-Conad per il nuovo auditorium | VIDEO Attualità

FORLI’: Due milioni da Cia-Conad per il nuovo auditorium | VIDEO

Ufficializzata la partnership fra l'amministrazione comunale di Forlì e Commercianti Indipendenti Associati-Conad con l'obiettivo condiviso della realizzazione di un nuovo Auditorium nell'ambito del restauro dell'ex Gil di viale della Libertà. Per la realizzazione dell’opera arriva un investimento da parte di Cia-Conad pari a 2 milioni di euro. Il progetto prevede la realizzazione di una struttura da 420 posti, dotata di moderne strumentazioni domotiche e di tecnologia massmediatica, all'avanguardia in termini di acustica. Il cronoprogramma prevede il completamento dell'opera per i primi mesi del 2024.


BOLOGNA: Mercato di Santa Viola, Orioli, “Lungo il tram, la città si trasforma” | VIDEO Attualità

BOLOGNA: Mercato di Santa Viola, Orioli, “Lungo il tram, la città si trasforma” | VIDEO

“Lungo la linea del tram, Bologna si trasforma”. Così l’assessora comunale alla Mobilità Valentina Orioli nel presentare quello che sarà il nuovo volto del Mercato di Santa Viola, che sorge lungo via Emilia Ponente in direzione Borgo Panigale. Via a un piano d’interventi integrati per un investimento complessivo di un milione di euro che porterà non solo alla riqualificazione della piazza antistante il mercato, che diventerà più vivibile e più verde, ma anche dei parcheggi sotterranei, che saranno aumentati e resi più sicuri e ai lavori lungo il cantiere di Pontelungo, da cui passerà il tram, con interventi per il rifacimento dei marciapiedi cosa che migliorerà l’accessibilità al mercato. Durante tutto il periodo dei lavori, si sottolinea dal comune, le attività commerciali del mercato non subiranno interruzioni, ma verranno spostate per permettere l’apertura dei cantieri. La nuova piazza dovrebbe essere pronta già entro Natale.