Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE


BOLOGNA: Rapinato un ufficio postale, bottino 2.500 euro Cronaca

BOLOGNA: Rapinato un ufficio postale, bottino 2.500 euro

In azione tre banditi poi scappati in sella a due scooter Rapina questo pomeriggio, intorno alle 15.30, nell'ufficio postale di via Porrettana a Sasso Marconi, in provincia di Bologna. Secondo una prima ricostruzione dei Carabinieri, tre uomini con il volto coperto e armati di pistole prive di tappo rosso, sono entrati, si sono fatti consegnare circa 2.500 euro poi sono scappati in sella a due scooter. Sono in corso le indagini, sul posto anche gli specialisti della Sezione investigazioni scientifiche dei Carabinieri. Acquisite le immagini delle telecamere di sorveglianza.


EMILIA-ROMAGNA: Maltempo, Coldiretti 'felice' della pioggia di queste ore Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Maltempo, Coldiretti 'felice' della pioggia di queste ore

L’arrivo del maltempo salva le campagne dalla siccità dopo che le precipitazioni sono praticamente dimezzate in Emilia Romagna (-50%) nel primo trimestre del 2019 rispetto alla media storica del periodo. È quanto emerge da una analisi di Coldiretti regionale sulla base dei dati Isac Cnr. “In queste condizioni – sottolinea Coldiretti Emilia Romagna – il maltempo è manna per gli agricoltori poiché le precipitazioni sono importanti in questa fase per ripristinare le scorte di neve e acqua sulle montagne, negli invasi, nei laghi, nei fiumi e nei terreni, per lo sviluppo primaverile delle coltivazioni. L’acqua infatti aiuta le semine primaverili di granoturco, girasole, barbabietole, riso o pomodoro”. Tuttavia, per essere di sollievo la pioggia “deve durare a lungo, cadere in maniera costante e non troppo intensa – ha precisato Coldiretti regionale - mentre i forti temporali, soprattutto con precipitazioni violente provocano danni. In particolare molto pericolosa è la grandine, l’evento più temuti dagli agricoltori in questo momento perché i chicchi che si abbattono sulle verdure e sui frutteti - conclude l’organizzazione degli imprenditori agricoli - spogliano le piante compromettendo i raccolti successivi”. (AGI)


EMILIA-ROMAGNA: Scoperte prime uova razza di mare, hanno 50 mln di anni Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Scoperte prime uova razza di mare, hanno 50 mln di anni

Quattro uova fossili di razza di mare risalenti a cinquanta milioni di anni fa, le prime mai documentate: le ha individuate un gruppo di ricercatori analizzando un reperto conservato al museo geologico “Giovanni Capellini” dell’università di Bologna. La scoperta, riportata sulla rivista Journal of Vertebrate Paleontology, è avvenuta mentre gli studiosi erano impegnati nel restauro di alcuni fossili parzialmente danneggiati dal terremoto che ha colpito l’Emilia nel 2012. Analizzando con una luce ultravioletta un reperto che custodisce l’immagine di una razza di mare vissuta nell’Eocene, i ricercatori hanno notato quattro piccole uova in corrispondenza dell’area dove si trovava l’utero dell’animale. “È la prima volta - spiega il ricercatore dell’Alma Mater, Federico Fanti, uno degli autori dello studio - che vengono trovate uova fossili di batoidi, il gruppo di pesci a cui appartiene la razza, ancora nel corpo della madre. Questa scoperta ci mostra come le stesse strategie riproduttive che osserviamo nelle specie attuali fossero già presenti negli ecosistemi di cinquanta milioni di anni fa”. Il fossile da cui è nata questa scoperta è stato rinvenuto quasi duecento anni fa nell’area di Bolca, una località in provincia di Verona nota per essere tra i più importanti siti paleontologici al mondo. La ricchezza di testimonianze fossili presenti in quella zona, anticamente coperta dalle acque, testimonia la rinascita degli ecosistemi marini dopo la grande estinzione di massa del Cretaceo quando, 65 milioni di anni fa, scomparvero circa tre quarti delle specie animali e vegetali presenti sul nostro pianeta, inclusi i dinosauri. “Lo studio su questo fossile fa parte di un ampio progetto di ricerca - sottolinea Giuseppe Marramà, co-autore dello studio - che ha l’obiettivo di documentare proprio il ricco ecosistema che animava l’area di Bolca. Vogliamo capire – conclude - analogie e differenze non solo nell’aspetto ma anche nel comportamento tra le specie marine che vivevano decine di milioni di anni fa e quelle che ancora oggi popolano i nostri oceani”. (AGI)


BOLOGNA: Aronia, aumenta in Emilia-Romagna la coltivazione di questa bacca | VIDEO Attualità

BOLOGNA: Aronia, aumenta in Emilia-Romagna la coltivazione di questa bacca | VIDEO

In Emilia-Romagna aumenta la coltivazione di aronia, una bacca di aspetto simile al mirtillo e con notevoli proprietà nutraceutiche. Siamo andati a Fontanelice a fare visita all’agricoltore che per primo l’ha introdotta nella nostra regione. Si chiama aronia ed è un piccolo frutto di aspetto simile al mirtillo, molto diffuso in Canada e nell’Europa orientale, e caratterizzato da proprietà nutraceutiche particolarmente interessanti. La sua coltivazione si sta però diffondendo anche in Romagna come possibile alternativa all’albicocco e i risultati sono incoraggianti, vista anche l’adattabilità di questa pianta a terreni e climi diversi e la resistenza agli attacchi di funghi e patogeni.   Nel video intervista a: MARCO MARTELLI - Agricoltore


BOLOGNA: Crolla tratto stradale nel territorio di Monzuno | FOTO Attualità

BOLOGNA: Crolla tratto stradale nel territorio di Monzuno | FOTO

I Carabinieri di Marzabotto e Vado, nel bolognese, stanno monitorando un tratto stradale della Provinciale “325 – Val di Setta” che ieri pomeriggio è stato interessato da un crollo della parete rocciosa sul Torrente Setta, all’altezza del km 13 di Gardeletta, una frazione del Comune di Monzuno. Nessuna persona è rimasta ferita perché il tratto stradale era stato chiuso al traffico dalle autorità competenti un paio di settimane fa, a causa di un improvviso smottamento del terreno. I carabinieri stanno continuando a monitorare l’area per questioni di sicurezza perché ulteriori crolli rocciosi potrebbero ostruire il normale flusso del Torrente.


FERRARA: 33enne aggredito a una festa, rischia danni all'occhio Cronaca

FERRARA: 33enne aggredito a una festa, rischia danni all'occhio

Rischia gravi danni all’occhio sinistro un uomo di 33 anni che domenica sera ha subìto un colpo in pieno volto durante una festa a Lido di Spina, nel ferrarese. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Comacchio, un ragazzo di 23 anni, di origini marocchine, si è avvicinato a lui e, sferratogli un pugno, gli avrebbe causato la rottura dell’orbita oculare. Il 33enne è al momento ricoverato nel reparto di chirurgia maxillo facciale dell’ospedale di Cona, mentre l’aggressore è stato fermato e identificato dai militari.


RIMINI: Minaccia i passanti con una pistola giocattolo, arrestato un 42enne Cronaca

RIMINI: Minaccia i passanti con una pistola giocattolo, arrestato un 42enne

Un uomo di 42 anni, riminese ma di origini sarde, è stato arrestato sabato sera dalla polizia per aver minacciato con una pistola giocattolo alcuni passanti sul lungomare di Rimini. Alla vista degli agenti il 42enne ha anche tentato una breve fuga, ma è stato bloccato. Sull’uomo è poi scattato il fermo per resistenza a pubblico ufficiale e procurato allarme.