Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE


IMOLA: Con.Ami, Sangiorgi nomina di nuovo da sola l'ennesimo cda Politica

IMOLA: Con.Ami, Sangiorgi nomina di nuovo da sola l'ennesimo cda

Si è ripetuto il copione del muro contro muro sulle nomine del Con.Ami con la sindaca di Imola Manuela Sangiorgi che, nel corso dell’assemblea in seconda convocazione che si è svolta nel pomeriggio di mercoledì 19 giugno, ha nuovamente scelto da sola il presidente e i nuovi membri del cda del Consorzio di 23 Comuni. Una modalità di azione praticamente identica a quella già adottata a gennaio, quando la forzatura della Sangiorgi aveva scatenato un ricorso al Tar da parte degli altri sindaci, ricorso che si era concluso con la bocciatura della richiesta di sospensiva e dunque con una vittoria per la sindaca pentastellata. In un video pubblicato su Facebook Manuela Sangiorgi, accanto al suo vice Patrik Cavina, ha annunciato di aver sbloccato lo stallo relativo al Con.ami nominando alla presidenza Andrea Garofalo, che andrà a prendere il posto della dimissionaria Stefania Forte. Del nuovo consiglio di amministrazione faranno parte anche Giulio Cristofori, Francesca Cardelli Nanni, Susanna Caroli e Gianguido Roversi. La sindaca ha anche annunciato l’approvazione del bilancio consultivo 2018, il cui spostamento all’ordine del giorno era stato al centro di ulteriori polemiche in una precedente riunione con i colleghi degli altri comuni. La modalità di azione adottata da Sangiorgi non è piaciuta agli altri primi cittadini presenti all’incontro che hanno abbandonato l’aula al momento della votazione. La strada per il nuovo cda del Conami sembra quindi tutta in salita, almeno per quello che riguarda la costruzione di un clima sereno di collaborazione.


RAVENNA: Bimbo di 4 anni annega nel parco acquatico di Mirabilandia Cronaca

RAVENNA: Bimbo di 4 anni annega nel parco acquatico di Mirabilandia

Poco dopo le 15 di mercoledì un bambino di 4 anni è annegato all'interno dell'area acquatica di Mirabilandia, il parco divertimenti del Ravennate. Il bimbo, in base alle prime informazioni, sarebbe annegato nonostante la disperata corsa in ospedale e il lungo tentativo di rianimazione. Le sue condizioni sarebbero apparse subito gravissime al personale del 118 intervenuto con ambulanza ed elisoccorso e sarebbe deceduto durante il trasporto al nosocomio. I rilievi e le indagini sono in mano ai carabinieri.


SAN MARINO: Estradizione per uomo evaso dal carcere del Titano Cronaca

SAN MARINO: Estradizione per uomo evaso dal carcere del Titano

Sarà estradato sul Titano, dall'Italia, il cittadino bosniaco evaso dal carcere di San Marino lo scorso 19 agosto. E' quanto si legge in una nota della Segreteria degli Affari Esteri sammarinese secondo cui prima di ritornare nella piccola Repubblica dovrà scontare le pene già inflitte a Rimini. L'uomo, il 32 enne Albano Ahmetovic era fuggito dal carcere di San Marino insieme ad un cinquantenne calabrese, dopo aver aggredito e malmenato le guardie di sicurezza. Nei giorni scorsi il ministero della Giustizia italiano ha inviato, attraverso l'Interpol, il decreto emesso il 6 giugno scorso con il quale è stata concessa l'estradizione richiesta dal Governo sammarinese in relazione al mandato di arresto emesso nel 2015 per i reati di furto aggravato commessi in Repubblica e del mandato di arresto emesso nel 2018 per i reati di evasione aggravata, danneggiamento e lesioni commessi durante la detenzione. L'uomo, dopo la fuga, si era rifugiato in provincia di Rovigo, nell'abitazione della sua convivente. Bloccato dai Carabinieri era stato nuovamente arrestato il 27 settembre. La consegna alle autorità sammarinesi è temporaneamente sospesa, in attesa dell'espiazione da parte del ricercato delle pene inflitte allo stesso dalla Procura di Rimini. La Segretaria di Stato Affari Esteri e Giustizia, conclude la nota, "ringrazia tutte le forze dell'ordine, le autorità e gli enti coinvolti per la fattiva e preziosa collaborazione nella soluzione di una vicenda che ha coinvolto la nostra Repubblica".


RAVENNA: Sciopero di Start Romagna, possibili disagi per trasporto pubblico e traghetto Attualità

RAVENNA: Sciopero di Start Romagna, possibili disagi per trasporto pubblico e traghetto

E' stato proclamato per sabato  22  giugno, dalle  Segreterie Provinvciali FIT-CILS , UIL TRASPORTI , UGL E  USB , unitamente alle RSA di Start Romagna,  uno sciopero aziendale  di 24 ore che interesserà i servizi Start Romagna del Bacino di Ravenna. Durante lo sciopero saranno garantite le linee di trasporto pubblico locale ed il traghetto dalle ore 5.30 alle 8.30 e dalle ore 12.00-15.00. Start Romagna potrebbe non essere in grado di assicurare il normale svolgimento dei servizi di trasporto pubblico locale e traghetto nel bacino di Ravenna al di fuori delle fasce orarie garantite.  


FORLÌ: Vecchietto dispettoso spruzza spray urticante in un locale, denunciato per molestie Cronaca

FORLÌ: Vecchietto dispettoso spruzza spray urticante in un locale, denunciato per molestie

Girava per i locali del centro molestando i clienti a danneggiando piante e vasi. Per questo motivo è stato denunciato un 86enne di Forlì che, a quanto si apprende, è autore di questi piccoli “dispetti” già da diverso tempo. Ieri sera in piazza Saffi, tuttavia, l’anziano, dopo essere stato cacciato da un locale per l’ennesima volta, ha tirato fuori una bomboletta di spray urticante spruzzandola all’interno e facendo quindi scappare i clienti. A quel punto è intervenuta la Polizia che, dopo aver fermato il molestatore, ha anche proceduto a una perquisizione in casa dell’uomo per accertarsi che non avesse altri strumenti pericolosi. L’86enne è stato quindi segnalato per molestie e danneggiamento. Notizia del caso è stata data anche ai servizi sociali, che valuteranno la presa in carico dell’uomo.


EMILIA-ROMAGNA: Venerdì sciopero degli addetti alla pulizia delle stazioni dei treni Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Venerdì sciopero degli addetti alla pulizia delle stazioni dei treni

Le  segreterie dell'Emilia Romagna FILT CGIL - FIT CISL - UILTRASPORTI hanno indetto lo sciopero di tutti i lavoratori Confor Service che si occupano della pulizia delle Stazioni e uffici di Rimini, Ravenna, Forlì e Cesena, della durata di mezzo turno di lavoro, per venerdì 21 giugno 2019. Ecco le motivazioni dei sindacati: “Da più di un anno i dipendenti di Confor Service che operano nell'appalto di Centostazioni/RFI Emilia Romagna, sono costretti a subire continui ritardi nel pagamento degli stipendi, ulteriore danno ad una situazione già grave, visto il ricorso all'ammortizzatore del Contratto di Solidarietà. Più volte le Organizzazioni sindacali regionali sono intervenute a tutela dei lavoratori, sollecitando anche la committenza - Rete Ferroviaria Italiana del Gruppo FSI - che deve avere pieno interesse alla corretta applicazione di regole e norme a tutela dei lavoratori, a garanzia della qualità del servizio offerto all'utenza. Le Segreterie dell'Emilia Romagna FILT CGIL - FIT CISL - UILTRASPORTI continueranno a mettere in campo qualsiasi azione a tutela dei lavoratori dell'appalto, finché non verrà trovata una soluzione definitiva al regolare pagamento degli stipendi. Le OO.SS. regionali ribadiscono ancora una volta al Gruppo FSI la necessità di un intervento serio e responsabile negli appalti ferroviari, per porre fine a una diffusa e radicata degenerazione di sistema, a tutela del mantenimento dei livelli occupazionali, dei diritti dei lavoratori e a garanzia della qualità del servizio”


MILANO: Primo giorno di quotazione in Borsa per IEG | FOTO Attualità

MILANO: Primo giorno di quotazione in Borsa per IEG | FOTO

Ieg, la società nata dalla fusione delle fiere di Rimini e Vicenza, ha debuttato oggi in Borsa; si tratta della quarta ammissione su Mta nel 2019. In fase di collocamento, Ieg, che nel 2018 ha registrato un fatturato di circa 160 milioni, ha raccolto 19,9 milioni: il flottante al momento dell’ammissione è del 27,01% con una capitalizzazione pari a 114,2 milioni. "In questo scenario, la crescita costante e la lungimiranza nelle scelte aggregative fanno di Ieg un riferimento virtuoso. Abbiamo chiare, il Presidente Lorenzo Cagnoni ed io, insieme a tutti i nostri azionisti, le traiettorie della nostra crescita, nel segno dell’efficienza, dell’innovazione e dell’internazionalizzazione. Le percorreremo con grande velocità, grazie alla qualità del management, dei nostri prodotti e alla spinta propulsiva degli investimenti in programma”, ha detto l'a.d. Ugo Ravanelli.  “Siamo felici di dare il benvenuto a Italian Exhibition Group sul mercato principale di Borsa Italiana. La quotazione rappresenta per Ieg un’opportunità di sviluppo e un ulteriore passo verso il consolidamento del proprio business grazie all’accesso al mercato dei capitali. Siamo certi che il Gruppo trarrà vantaggio da questa operazione in termini di sviluppo, visibilità e posizionamento nel proprio settore”, ha commentato Barbara Lunghi, responsabile Primary Markets di Borsa Italiana