Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE


RICCIONE: Congresso Fiom-Cgil, confermata segretaria generale Francesca Re David Attualità

RICCIONE: Congresso Fiom-Cgil, confermata segretaria generale Francesca Re David

L’assemblea generale della Fiom-Cgil convocata al termine del XXVII congresso nazionale, ha confermato, su proposta della segretaria generale della Cgil Susanna Camusso, Francesca Re David segretaria generale dell’organizzazione con il 92,9% dei consensi. Francesca Re David era stata eletta la prima volta il 14 luglio del 2017, succedendo a Maurizio Landini. Il XXVII Congresso nazionale della Fiom-Cgil, conclusosi oggi, ha visto la partecipazione, nella cornice del Palacongressi di Riccione, di 710 delegati, 204 invitati e 100 ospiti. “Diritti umani e diritti del lavoro sono stati il filo conduttore di questo congresso", spiega Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil in una nota. "Anche gli interventi degli ospiti che abbiamo invitato sono andati in questa direzione, come Carla Nespolo, presidente dell’Anpi, Liliana Segre, senatrice a vita, Gino Strada fondatore di Emergency, Giuseppe Cannella di Medici per i diritti umani (Medu) di Pozzallo e Leopoldo Grosso, presidente onorario del Gruppo Abele di Torino sulla questione dei migranti, Mai Alkaila, ambasciatrice dello Stato di Palestina in Italia, fino alle parole di Ilaria Cucchi e Fabio Anselmo. Questo è il congresso dell’uguaglianza, che ci pone il tema della costruzione di una coalizione delle lavoratrici e dei lavoratori. Il risultato di ingiustizie e frantumazioni è che le lavoratrici e i lavoratori sono più poveri e più divisi rispetto a quando è iniziata la globalizzazione liberista. Contro l'ingiustizia e la frantumazione noi dobbiamo costruire il senso della nostra iniziativa. La Fiom - prosegue Re David - ha voluto intitolare per queste ragioni il proprio congresso all'uguaglianza. Occorre spezzare il meccanismo della concorrenza tra lavoratrici e lavoratori, ritrovare e mettere al centro della nostra azione l'interesse e l'azione comune. Questo è un congresso unitario, costruito su una grande consultazione delle lavoratrici e dei lavoratori per un programma comune di lavoro per il movimento sindacale".


EMILIA-ROMAGNA: Tagli all’editoria, appello al Governo di Alleanza cooperative, File, Fisc e Uspi Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Tagli all’editoria, appello al Governo di Alleanza cooperative, File, Fisc e Uspi

Un appello al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, affinchè non diventino effettivi i tagli ai fondi per l’editoria. Lo portano avanti in una lettera Alleanza delle Cooperative, File, Fisc e Uspi.   Di seguito il testo della lettera. “Chiediamo al Presidente un ripensamento urgente del Governo rispetto ai tagli indiscriminati di risorse del Fondo per il Pluralismo e l’innovazione dell’informazione. I tagli sono previsti in un emendamento all’interno della Legge di Bilancio in discussione e approvazione al Senato. I tagli annunciati avranno effetto dal 2019, con ripercussioni pesantissime su diversi giornali cooperativi e delle altre realtà no profit, e su tutto l’indotto. Crediamo che il Governo e lo Stato debbano invece essere parte attiva e vigile per la promozione e  la tutela del fondamentale diritto ad un informazione plurale, in coerenza con l’art.21 della Costituzione, e non mortificare il pluralismo con tagli così pesanti e repentini. Chiediamo dunque che venga ritirato l’emendamento riferito ai tagli all’editoria e che venga avviato con urgenza un Tavolo di confronto con tutte le categorie impegnate nella filiera editoriale dell’informazione per ricercare, a partire dalla Legislazione attuale, ogni possibile miglioramento sul terreno del rigore, della trasparenza e dell’’innovazione. Confidiamo nell’impegno del Presidente del Consiglio di rinviare i tempi di applicazione di ipotesi di tagli dei Fondi al 2020 per creare le condizioni rapide per un confronto serrato sul merito dei cambiamenti da proporre alla  attuale Legge che potrebbe vederci tutti, parte pubblica, cooperative, privati,  impegnati per costruire nel 2019 soluzioni adeguate ed innovative di sostegno all’intera filiera editoriale. Siamo per un sostegno al pluralismo chiaro e trasparente, ma occorre un lavoro serio e di insieme per evitare conseguenze disastrose sul settore.”


FORLÌ: Sorpresi a spacciare nel centro storico, arrestati due giovani Cronaca

FORLÌ: Sorpresi a spacciare nel centro storico, arrestati due giovani

I carabinieri di Forlì, nella tarda serata di venerdì, hanno arrestato due ragazzi, un 20enne forlivese e un 23enne marocchino, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare i militari, durante il servizio di ricognizione del centro storico, hanno notato e intercettato il giovane di 23 anni mentre passava al 20enne un involucro contente 45 g di hashish. I successivi controlli nell'abitazione del ragazzo marocchino hanno permesso di rinvenire altri 0,4 kg della stessa sostanza. Da ulteriori indagini è invece emerso che anche l'acquirente, il 20enne forlivese, aveva acquistato l'hashish per poi spacciarlo ad altri.


RIMINI: Operazione anti-degrado, arrestate 7 persone Cronaca

RIMINI: Operazione anti-degrado, arrestate 7 persone

Nei giorni scorsi gli agenti di polizia di Rimini, anche con l'ausilio di unità cinofile, sono stati impegnati in vari controlli nelle zone della stazione ferroviaria e Borgo Marina, al fine di contrastare il degrado urbano, lo spaccio e il soggiorno irregolare sul territorio. Durante gli accertamenti la polizia ha arrestato 7 persone, tutte straniere, mentre altre 14 sono state denunciate in stato di libertà.


FORLÌ: Inaugurato "Al Centro della Persona" Attualità

FORLÌ: Inaugurato "Al Centro della Persona"

“Volto e corpo rivelano la nostra identità”. Questo il titolo dell’intervento magistrale che il dottor Amadeo Furlan ha tenuto all’inaugurazione del Centro della Persona, tenutosi sabato a Forlì nella sede di viale Bologna. Assieme a lui la dottoressa Valentina Terlizzi che ha introdotto il suo progetto del centro.  


RIMINI: Controlli nelle sale slot, identificate 106 persone Cronaca

RIMINI: Controlli nelle sale slot, identificate 106 persone

Dai controlli degli ultimi tre giorni in 14 sale slot del territorio riminese, finalizzati a contrastare le scommesse illegali, gli agenti hanno identificato 106 persone. Di queste, 48 presentano precedenti di polizia, condizione che sarà vagliata per gli eventuali provvedimenti sospensivi delle attività, nel caso dovessero risultare luoghi di ritrovo per pregiudicati. È stata inoltre segnalata all'ASL un'irregolarità di tipo amministrativo presso una videolottery.


RIMINI: Deteneva cocaina a bordo di un taxi, arrestato un 19enne | FOTO Cronaca

RIMINI: Deteneva cocaina a bordo di un taxi, arrestato un 19enne | FOTO

Nella giornata di venerdì, gli agenti della Squadra Mobile di Rimini hanno arrestato un giovane di 19 anni, originario dell'Albania, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, titolare di regolare permesso di soggiorno, è stato fermato a bordo di un taxi in prossimità della provinciale Marecchiese. Dal controllo della vettura, è emerso che il 19enne fosse in possesso di 270 grammi di cocaina, mentre durante la successiva perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti 15 mila euro in contanti.