Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE BOLOGNA


BASKET: Scariolo avvisa la sua Virtus, "Non esistono squadre materasso" | VIDEO Sport

BASKET: Scariolo avvisa la sua Virtus, "Non esistono squadre materasso" | VIDEO

In cerca di una nuova formula per i giorni senza Teodosic, la Virtus soffre ma si porta a casa un successo prezioso contro i francesi di Bourg en Bresse. Che si presentavano all'arena in fiera senza capo allenatore colpito dal covid e  con due sole vittorie in tasca, ma anche il pedigree da seconda miglior squadra dietro proprio i bianconeri nel tiro da tre, con il quale a lungo nel primo tempo hanno condotto le danze e poi nel finale hanno rimesso tutto in discussione. Un successo tormentato e al fotofinish, ma significativo anticipatore di quella che sarà la nuova formula su cui la Segafredo si ricostruirà prima del finale di stagione. Intanto passando dall'atletismo di Isaia Cordinier, che dopo l'assaggio con Reggio è tornato subito a mostrare i suoi imprendibili salti in alto nel momento difficile, 9 punti 5 rimbalzi e 3 assist. E soprattutto dal pieno recupero di Nico mannion, che gioca 13' conditi da qualche buona idea e dalla prospettiva di prendersi il sistema in mano tra qualche partita, potendo contare accanto su certezze incrollabili. Il Pajola di nuovo insuperabile, 7 punti e 9 assist, il Belinelli da 13 a referto sempre nei momenti giusti, l'insostituibile Weems, recuperato in extremis una volta verificata la falsa positività, che alla fine la decide con due triple e i liberi determinanti. Ma soprattutto il Jaiteh continuo di questi tempi, migliore in campo perché padrone dell'area, 15 punti e 8 rimbalzi, giocando insieme nel momento decisivo del match, a cavallo fra terzo  e ultimo quarto, a tessitori. Due lunghi veri per mettere fine alla sofferenza patita da Alibegovic e Sampson, quest'ultimo chiamato presto a cambiare marcia per non diventare un serio problema. Con questa formula che blinda l'area, in un quintetto difensivo in cui ancora una volta non a caso c'è anche Alexander a fare muro, i bianconeri concedono agli ospiti un misero punto in 8', e dal -6 volano sul +11, pensando fosse finit. Bourg, che aveva tirato con 7/12 da tre nel primo tempo, si riaccende sulle 16 palle perse dalla Segafredo e la impegna fino in fondo con Jones e Roos nel finale punto a punto, dove però Jaiteh continua ad avere la meglio sull'ex Trento, Jacorey Williams. Alla fine coach Scariolo sottolinea pregi e difetti, ricordando però come questa in Eurocup nulla possa essere dato per scontato.



IPPICA: A Zinko Top e Marco Stefani il GP della Vittoria | VIDEO Sport

IPPICA: A Zinko Top e Marco Stefani il GP della Vittoria | VIDEO

Festa grande per Marco Stefani, driver di talento modenese, ma che opera principalmente a Bologna nel centro di allenamento della scuderia Trio, per Alessandro Gocciadoro, questa volta nella veste di allenatore, e per il proprietario Raffaele Fogliamanzillo per la vittoria di Zinko Top nel Gran Premio della Vittoria di giovedì scorso, festa dell'Epifania, all'Ippodromo Arcoveggio di Bologna. E festa grande anche per i bambini ai quali la Befana ha portato calze colme di dolciumi. Bambini protagonisti anche nel prologo del gran premio, il Trotting Pony Master, che ha visto vincere come il 26 dicembre la straordinaria Pippa guidata dalla piccola Maria Noemi Bozzetto. Pippa era partita con 60 metri di penalità, ma li ha recuperati nel giro di pista vincendo proprio sul palo. Nel gran premio Marco Stefani ha dato una lezione di tattica: partito in testa con Zinko Top, ha lasciato subito sfilare Suerte's Cage con Federico Esposito e non ha reagito all'attacco della favorita Allegra Gifont, ma in retta l'arrivo ha avuto un'accelerazione straordinaria e ha vinto nettamente. A premiarlo sono state l'assessore allo sport del Comune di Bologna Roberta Li Calzi e la presidente del Quartiere Navile Federica Mazzoni, ed è stato festeggiato anche dalla fidanzata Victoria Demuru. Con questa giornata l'Arcoveggio chiude i battenti per la sosta invernale: riaprirà il 17 febbraio.


BASEBALL: La Fortitudo Bologna si aggiudica le prestazioni di Ricardo Paolini Sport

BASEBALL: La Fortitudo Bologna si aggiudica le prestazioni di Ricardo Paolini

Il botto di mercato la Fortitudo Bologna lo fa esplodere nel giorno dell'Epifania. Sotto le Due Torri è infatti arrivato Ricardo Paolini, giocatore di grande valore tecnico, che copre il ruolo di seconda base, dal doppio passaporto italiano e venezuelano, proveniente dal Parma. Proprio nella città ducale, il neo biancoblu si è affermato ai massimi livelli del baseball italiano ed europeo, entrando in pianta stabile nella Nazionale azzurra, esordendo in massima serie nel 2018, conquistando una finale scudetto e chiudendo l'esperienza parmigiana nel 2021, riportando nel lato settentrionale dell'Emilia la coppa dei campioni di baseball.



CALCIO: Partitella in famiglia per l'Inter al Dall'Ara, il Bologna è ai box per covid | VIDEO Sport

CALCIO: Partitella in famiglia per l'Inter al Dall'Ara, il Bologna è ai box per covid | VIDEO

Niente da fare, Bologna Inter non si è giocata e così nella giornata di oggi altre tre partite, quelle di Salerno, Firenze e Bergamo non si sono disputate a causa dei tanti contagi all'interno dei gruppi squadra. La Lega assegnerà la vittoria per 3-0 a tavolino ai nerazzurri, il Bologna farà ricorso e così come in tutti gli altri casi sarà battaglia legale che finirà con il recupero della partita a data da destinarsi. La decisione infatti deriva dalle scelte dell'Ausl di Bologna che ha disposto lo stop di tutte le attività agonistiche per almeno cinque giorni a causa dei troppi contagi Covid in casa rossoblù (al momento sono 8 quelli registrati all'interno del gruppo squadra del club). Questo ha portato la società a chiedere ufficialmente alla Lega Serie A il rinvio sia della partita contro l'Inter che di quella contro il Cagliari, prevista domenica prossima, quando la squadra di Mihajlovic non avrà ripreso nemmeno l'attività agonistica. Rinvio che però, al pari delle altre gare, non è stato concordato. Di fatto sono state le Asl che, per tutti, hanno deciso di non giocare. Il Bologna, nel frattempo, sul suo sito web ufficiale ha reso note le disposizioni dell'Ausl locale e, di conseguenza, ha fatto sapere di aver richiesto i due rinvii: l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna aveva disposto l’isolamento per un periodo da sette a dieci giorni degli atleti risultati positivi ai test eseguiti nei giorni scorsi e comunque fino alla risoluzione dei sintomi, con prova di negatività a un test diagnostico, come previsto dalla normativa vigente. “Il Bologna alla luce di tali disposizioni, ha inoltrato alla Lega Serie A la richiesta di rinvio delle gare Bologna-Inter e Cagliari-Bologna, in programma domenica", si leggeva.  La partita, come detto, non si giocherà, ma non arrivando il rinvio ufficiale da parte della Lega Serie A, l'Inter si è presentata regolarmente in campo alle 12.30 ed ha svolto una partitella a ranghi misti sotto gli occhi dei pochi presenti, in particolare giornalisti e addetti ai lavori e il Dall'Ara, ma non aperto al pubblico. Il Bologna, nella serata di ieri, aveva pubblicato un'altra nota in cui specificava che i cancelli sarebbero stati chiusi al pubblico: "A seguito delle disposizioni della AUSL, il Bologna comunica che i cancelli dello stadio Dall’Ara domani resteranno chiusi al pubblico. Nei prossimi giorni saranno comunicate le informazioni in merito al rimborso o al riutilizzo dei biglietti"  


BASKET: Crollo verticale della Virtus Bologna a Gran Canaria per 100-80 Sport

BASKET: Crollo verticale della Virtus Bologna a Gran Canaria per 100-80

Nottataccia di Eurocup per la Virtus Bologna: le Vu nere sono crollate per 100 a 80 in casa di Gran Canaria. Con l'inffemeria piena, i bianconeri partono bene ma ben presto gli spagnoli fanno capire di che pasta sono fatti. Il ritmo galleggia sull'equilibrio fino alla pausa lunga, dove gli emiliani arrivano con uno scarto in rosso di appena due punti. Tutto cambia nella ripresa, gli uomini di Scariolo provano a mettere la freccia con Belinelli ma è tutto inutile. Gli americani di casa fanno la differenza con i tiri da fuori e dopo l'antisportivo a Teodosic e il fallo tecnico fischiato a Belinelli crolla la Segafredo. L'ampio divario di 20 punti è fin troppo punitivo, dato mai accaduto in stagione. Con questo ko, il terzo, la Virtus scivola al terzo posto.