Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE BOLOGNA


BASKET: La Fortitudo Bologna si prepara per il ritiro senza gli americani | VIDEO Sport

BASKET: La Fortitudo Bologna si prepara per il ritiro senza gli americani | VIDEO

Manca l'ufficialità, ma la macchina organizzativa della Fortitudo è sempre in moto per dare il via alla stagione 2020/21 nella serata di sabato 1 agosto, con l'inizio della settimana di raduno a Lizzano in Belvedere. Non saranno fisicamente presenti i giocatori americani, che dopo l’arrivo in Italia (Withers domenica scorsa, Banks tra venerdì e sabato, Happ e Fletcher ad inizio agosto) dovranno sottoporsi al periodo obbligatorio di quarantena. Non potranno esserci – per ovvi motivi – i consueti bagni di folla –anche se la società sta studiando come realizzare la tradizionale festa con i tifosi, ovviamente nel rispetto delle norme anti-Covid. E mentre scadrà venerdì 31 luglio il primo termine per gli abbonati della scorsa stagione per l'opzione del rinnovo dell'abbonamento, ci si interroga sulla posizione che la squadra di coach Sacchetti potrebbe occupare nel classico ranking precampionato, nel quale addetti ai lavori e non si sbizarriscono nel collocare le squadre che parteciperanno al campionato di serie A. Che saranno certamente 16, con la conferma di Cremona e in attesa di capire se l'ultima casella verrà occupata dalla Virtus Roma o dalla ripescata Torino. L'arsenale offensivo del quale potrà disporre la Fortitudo è di primo livello. Non si potrebbe dire altrimenti per una squadra che avrà a disposizione i primi tre realizzatori dell'ultimo campionato. Non basterà questo, però, per ambire ad un piazzamento importante. Il basket è sport di equilibri e di dinamiche che non sempre vanno di pari passo con i dati statistici. Lo ha fatto capire lo stesso coach biancoblu, Meo Sacchetti che, nel confermare l'innegabile talento offensivo del gruppo nel suo complesso, ha già più volte rimarcato come la principale discriminante per disputare una buona stagione passerà dalla voglia di sbucciarsi le ginocchia, di primeggiare nel lavoro sporco e di sacrificarsi in ogni momento, anche e soprattutto in quelli più complessi di una stagione che vedrà la Fortitudo (per la prima volta dopo dodici anni) impegnata anche in una competizione europea.



CALCIO: Inarrestabile Atalanta, Muriel condanna il Bologna 1-0 Sport

CALCIO: Inarrestabile Atalanta, Muriel condanna il Bologna 1-0

Il Bologna ritrova smalto ma non evita la sconfitta per 1-0 in casa dell’Atalanta. A decidere la gara ci pensa Muriel da neo entrato: sua la rete al minuto 62, la numero 18 in questo campionato, a rimorchio di Zapata, servito a sua volta da Castagne dalla destra. Da segnalare la traversa centrata da Barrow nel primo tempo da calcio di punizione, con deviazione decisiva di Gollini e al 35’ l’espulsione di Gasperini dopo un duro battibecco con Mihajlovic, ammonito nell’occasione. I lombardi salgono a quota 74, nuovo record societario, che vale il secondo posto in classifica. Gli emiliani restano fermi al 10° posto con 43 punti.




BASKET: L'Andrea Costa Imola affida la panchina a Paolo Moretti Sport

BASKET: L'Andrea Costa Imola affida la panchina a Paolo Moretti

L'Andrea Costa ripartirà dalla serie B e lo farà con Paolo Moretti. Il coach è stato investito della carica questa mattina e ha firmato un contratto triennale. "Cercavamo un allenatore dal nome importante - si legge nella nota diffusa alla stampa - che avesse empatia e che avesse dei propri obiettivi. Qualcuno che fosse carismatico, che avesse un passato che pesasse, qualcuno con una gran voglia di riscattarsi. Abbiamo cercato un coach che fosse ambizioso, che avesse un amplio sguardo sul futuro e che fosse entusiasta ma anche entusiasmante".


CALCIO: Bologna dai due volti, Danilo fa tremare il Napoli al 94' | VIDEO Sport

CALCIO: Bologna dai due volti, Danilo fa tremare il Napoli al 94' | VIDEO

Meno dolorosa rispetto a quella di Parma, ma sempre di beffa si tratta. Se contro i ducali, il Bologna poteva lamentarsi solo con se stesso per aver  letteralmente gettato alle ortiche i tre punti, il match giocato al Dall'Ara contro il Napoli lascia un retrogusto meno amaro, anche se alla resa dei conti, i punti in classifica conquistati sono gli stessi. Bologna a due volti ma, complessivamente, promosso a pieni voti, quello visto contro i partenopei. Rossoblu che potrebbero avere 49 punti in classifica, se le partite contro Cagliari e, appunto, Parma e Napoli fossero state gestite meglio e se la fortuna avesse un po più sorriso a Palacio e soci. E’ un rammarico, ma anche un punto di ripartenza da cui imparare e migliorare, capire che a volte si può vincere anche uno a zero e soprattutto che mai e poi mai ci si può far rimontare due gol nel recupero.   Il secondo tempo contro il Napoli ha messo nuovamente in mostra quel Bologna pre Covid che tanto aveva fatto entusiasmare, ovvero una squadra coraggiosa, per nulla impaurita nel concedere campo alle spalle andando a pressare alto gli avversari. E alla fine, contando due gol annullati per questioni di millimetri e la traversa colpita di Danilo al 92', il Bologna i tre punti li avrebbe meritati eccome. Qualche nota negativa resta. Se Tomiyasu ha commesso lo stesso errore di Parma, facendosi ancora sorprendere nella marcatura dell'avversario, anche Skov Olsen continua a deludere. Il danese non ha mostrato tangibili passi avanti sotto il profilo della determinazione e dell’atteggiamento. Pochissimi spunti per convincere Mihajlovic in vista del prossimo anno, con cinque partite da giocare per chiudere questo campionato, con il Bologna chiamato ora alla doppia, proibitiva trasferta consecutiva contro Milan e Atalanta.