Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE BOLOGNA


CALCIO: L'Imolese condivide il proprio sogno, apre la campagna abbonamenti | VIDEO Sport

CALCIO: L'Imolese condivide il proprio sogno, apre la campagna abbonamenti | VIDEO

Aprirà martedì 25 giugno la nuova campagna abbonamenti dell’Imolese dallo slogan “Un sogno condiviso può diventare realtà”. Particolari promozioni interessano le famiglie (padre 100€, madre 50€), i bimbi da 0 a 12 anni che pagheranno 1euro, poi i bambini da 12 a 14 anni 20€ e altre tariffe riservate agli under 14 (tariffa ridotta a 50€) e 18 (80€) con un occhio particolare rivolto a donne (50€) e anziani (80€). La prelazione per i vecchi aficionados (100€ per l’intero campionato) durerà tre giorni, poi dal primo luglio al 22 scatterà la fase uno di libera vendita (140 curva e 180 tribuna) con ulteriori sconti inerenti attività commerciali e anche per la Coppa Italia di Serie C, questi ultimi ridotti invece nella seconda parte dell’iniziativa che scatterà dal 23 al 31 luglio. Poi dal primo agosto i prezzi saranno interi senza agevolazioni. L’obiettivo è riempire uno stadio Galli visto troppo spesso senza pubblico nonostante la stagione sopra le righe dei ragazzi di Dionisi.



CALCIO: Pronto un triennale per Mihajlovic al Bologna, Saputo investirà 40mln | VIDEO Sport

CALCIO: Pronto un triennale per Mihajlovic al Bologna, Saputo investirà 40mln | VIDEO

I tempi, ora, iniziano a stringere. Ad un mese dall'inizio del raduno estivo, restano infatti parecchi aspetti da programmare per il lavoro di preparazione al prossimo campionato di serie A. Ecco perchè oltre alla deadline di questo fine settimana  non si potrà andare. Sinisa Mihajlovic deve rompere gli indugi e dire sì alla proposta triennale a poco più di 1,5 milioni di euro a stagione recapitatagli sul tavolo dal Bologna in questi giorni. Durata del contratto e cifre, va detto, di tutto rispetto, con un'attesa legata al fatto che il tecnico serbo avrebbe chiesto di alzare la parte fissa del contratto a due milioni di euro a stagione. La casella Mihajlovic è l'ultima che manca per completare il bel puzzle che sta iniziando a prendere forma. Ma è anche la più importante e delicata. Una cosa si può dire: Il Bologna ce la sta mettendo davvero tutta e nulla può essere imputato, stavolta, a Saputo e soci. Dopo aver traghettato i rossoblù alla salvezza, Mihajlovic è pronto per una nuova sfida, condurre il Bologna a scalare la classifica e a lottare per l’Europa. E’ con questo piano che Joey Saputo (pronto ad investire una quarantina di milioni nel mercato estivo) ha fatto breccia nel cuore del tecnico serbo, per il quale il Bologna in questi giorni (inutile negarlo) non ha rappresentato la primissima scelta. Ma se il Bologna ha riconquistato Mihajlovic dopo aver rischiato di perderlo, è perché sul piatto il tecnico ha messo pure l’ondata di affetto ricevuto da una tifoseria che nell’ultimo mese lo ha pregato di rimanere. Lo stesso ha fatto lo spogliatoio. A pesare, ovviamente, sono state soprattutto le promesse di Saputo, a cui sono seguiti i fatti: 15 milioni investiti per i riscatti di Sansone e Soriano, altrettanti quelli messi sul piatto per Orsolini. In più la promessa di inserire, una volta confermata l’ossatura, 4-5 giocatori rinforzi di spessore, sulla linea di quella che è la politica di Mihajlovic: squadra fisica, che abbia corsa e intensità e prosegua sulla falsa riga del 4-2-3-1 con cui ha svoltato un’annata che pareva destinata al peggio e rivalutato la rosa a disposizione. Una squadra in cui Mihajlovic vorrebbe rivedere a tutti i costi Erick Pulgar, sul quale la clausola da 12 milioni di euro potrebbe, però, portare il Club a muoversi per il rinnovo contrattuale del cileno per evitare di perderlo l'anno prossimo.


CALCIO: Incontro Bologna-Mihajlovic, sul piatto un biennale da 3 milioni | VIDEO Sport

CALCIO: Incontro Bologna-Mihajlovic, sul piatto un biennale da 3 milioni | VIDEO

Tutto pronto per l'assalto finale. E sarà Bologna il luogo del summit che dovrebbe consentire al club rossoblu di strappare il sì definitivo a Sinisa Mihajlovic, rientrato ieri sera in Italia dopo qualche giorno di riflessione passato in Serbia. Al tavolo ci saranno tutti, compreso Walter Sabatini (nuovo Responsabile dell'area tecnica), per il quale il via libera arriverà una volta definiti anche gli ultimi dettagli contrattuali. Sull'esito dell'incontro permane un certo ottimismo, presente già dopo il primo faccia a faccia tra Saputo, Fenucci e il tecnico e a maggior ragione rinforzato nelle ultime ore, considerato che tanto la Roma, quanto la Lazio hanno orientato altrove le proprie attenzioni. La fumata bianca non ancora certa ma pare vicina. Molto dipenderà dalle richieste con cui Mihajlovic si presenterà al cospetto dei dirigenti rossoblu, che già sul riscatto di Orsolini, sul tentativo di rinnovare il prestito secco di Lyanco e sulla fiducia rinnovata a Riccardo Bigon, si sono dimostrati attenti alle prime richieste del grande artefice della salvezza. Se tutto procederà per il verso giusto, il faccia a faccia odierno si trasformerà, automaticamente, in un summit di mercato. Si discuterà, ovviamente, anche della durata del contratto di Mihajlovic, con tanto di cifre. Il Bologna sarebbe disposto ad offrire 2 anni di contratto a circa un milione e mezzo di euro a stagione. Una cosa si può dire: Il Bologna ce la sta mettendo davvero tutta per convincere Mihajlovic. Nulla si può imputare, stavolta, alla strategia del Club.  I tempi, ora, iniziano a stringere. Nel caso di eventuale fumata bianca, infatti, le parti inizieranno a programmare i dettagli in vista della prossima stagione: inclusi data del raduno, visite mediche, amichevoli, lavoro a Castelrotto e pure luogo e date della seconda parte del ritiro, che scatterà tra fine luglio e inizio agosto. La casella Mihajlovic è l'ultima che manca per completare il bel puzzle che sta iniziando a prendere forma. Ma è anche la più importante


BOLOGNA: Rapina un supermercato, arrestato un 29enne | VIDEO Cronaca

BOLOGNA: Rapina un supermercato, arrestato un 29enne | VIDEO

I carabinieri hanno arrestato un italiano di 29 anni, già con precedenti, per aver rapinato ieri sera un supermercato a San Biagio di Casalecchio, nel Bolognese. L'uomo, secondo quanto si apprende, ha fatto irruzione nel punto vendita con una pistola in pugno, che si è poi scoperta essere un'arma giocattolo, e, dopo aver minacciato i cassieri, ha portato via 700 euro. Dopo il colpo l'uomo si è dileguato a bordo di una Fiat 500, ma nel giro di poco tempo i carabinieri lo hanno rintracciato e arrestato.


BOLOGNA: Incendio al liceo Malpighi dopo la festa di fine anno | VIDEO Cronaca

BOLOGNA: Incendio al liceo Malpighi dopo la festa di fine anno | VIDEO

Sembra accidentale l'incendio che si è sviluppato, nella notte appena trascorsa, all'interno di una stanza del Liceo Malpighi che si trova in via Sant'Isaia a Bologna. A chiamare i vigili del fuoco, partiti con una squadra dal comando di via Ferrarese, è stata una pattuglia della polizia che, nel corso di un normale servizio di controllo, ha notato il fumo uscire da una finestra che da sulla strada principale. A prendere fuoco una stanza adibita a magazzino all'interno della quale erano depositati del materiale cartaceo, in polistirolo e dei sacchetti della spazzatura accumulata la sera prima al termine di una festa di fine anno scolastico degli studenti del liceo. L'intervento dei vigili del fuoco è durato qualche ora in quanto oltre a spegnere le fiamme hanno messo in sicurezza l'area. Da un primo accertamento dei tecnici le cause dell'incendio sembrano dovute ad un autocombustione degli oggetti depositati, ulteriori verifiche saranno svolte nelle prossime ore. Intanto oggi l'istituto era regolarmente aperto per lo svolgimento di alcuni esami di corsi esterni al Liceo.    


BOLOGNA: Giovane avvicinata e molestata sotto casa, indagini in corso Cronaca

BOLOGNA: Giovane avvicinata e molestata sotto casa, indagini in corso

Una studentessa 22enne residente a Pianoro, in provincia di Bologna, mentre stava rientrando a casa sabato notte, intorno all'una, prima di entrare nell'androne del condominio dove abita in paese è stata seguita da un uomo che, stando a quanto ha riferito lei stessa ai Carabinieri, l'avrebbe avvicinata alle spalle e molestata. La giovane spaventata è scappata ed è fuggito anche l'aggressore. Immediata la chiamata al 112, sul posto anche il 118. La 22enne, che non ha riportato lesioni, è riuscita a dare una descrizione dell'uomo e subito sono scattate le ricerche.