Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE BOLOGNA


MOTORI: La Ferrari omaggia l'ex ingegnere Mauro Forghieri, tanti i vip | VIDEO Sport

MOTORI: La Ferrari omaggia l'ex ingegnere Mauro Forghieri, tanti i vip | VIDEO

Una straordinaria serata rosso Ferrari, quella che hanno vissuto i duecento invitati da Lello Apicella, il ristoratore di Tramonti, paese della costiera amalfitana da quarant’anni trapiantato con successo a Maranello. Una meravigliosa follia, l’hanno ribattezzata i tanti presenti che, per rivedersi, ritrovarsi con la “scusa” dell’ottantaquattresimo compleanno di Mauro Forghieri, l’ingegnere papà delle vetture portate al successo da Niki Lauda e Jody Scheckter che gli anni per la verità li compirebbe il 13 gennaio, ma ormai sono mesi che Modena e Maranello gli stanno tributando allori straordinari, hanno preso aerei da tutto il mondo per fermarsi una sera allo Smeraldo, il loicale di Apicella, a Pozza di Maranello.  Esclusivamente perché invitati dal ristoratore, che possiede diverse Ferrari ed ha avuto quali clienti ferraristi doc, il Drake su tutti, erano presenti figlio del Drake (Piero), il nipote (Enzo jr) e la storica segretaria (Brenda Vernor) assieme ad ex piloti di Formula 1 (su tutti Jody Schectker, Patrick Tambay, Arturo Merzario, Pier Luigi Martini ed Emanuele Pirro) e di motociclismo (Luca Cadalora), costruttori di auto (Gianpaolo Dallara), le mogli degli indimenticati Gilles Villeneuve e Michele Alboreto, insieme a politici, personaggi dello spettacolo (Carmen Russo col marito ballerino Enzo Paolo Turchi) ma anche calciatori come Francesco Romano, Nando De Napoli, Giancarlo Corradini e Alessandro Renica vincitori dello scudetto nel 1987 col Napoli di Diego Armando Maradona. Insomma, con un parterre del genere, non si poteva proprio mancare e non a caso si sono scomodati giornalisti di primo livello per il mondo dei motori, Pino Allievi ed Ezio Zermiani su tutti. Una serata che resterà unica nel suo genere per molto, ma molto tempo.



CALCIO: Dijks è out per la Samp, il Bologna valuta le alternative sulle fasce | VIDEO Sport

CALCIO: Dijks è out per la Samp, il Bologna valuta le alternative sulle fasce | VIDEO

Il pareggio conquistato dall'Empoli contro l'Atalanta nel posticipo ha diviso i tifosi del Bologna. Da una parte, c'è chi ha lamentato l'essersi di fatto concessi senza lottare agli orobici dieci giorni fa, a differenza di un Empoli che il suo pur sofferto punto (allo stadio Atleti Azzurri d'Italia) l'ha conquistato. Dall'altra, c'è chi pensa solo ed esclusivamente ad una classifica che, oggi, vedrebbe il Bologna fuori dalla zona retrocessione, grazie ai due punti di vantaggio ancora mantenuti sui toscani. Difficile mettersi d'accordo e trovare un'unica corrente di pensiero e allora tanto vale concentrarsi già su ciò che attende i rossoblù di Mihajlovic, che nelle prossime due partite potrebbero davvero scrivere il capitolo decisivo (in un senso o nell'altro) del proprio campionato. Sampdoria prima, Empoli poi, entrambe al Dall'Ara nell'arco dei prossimi dieci giorni.  A poche ore dal pareggio contro la Fiorentina, a Casteldebole è già tempo di iniziare a fare i conti con infermeria e squalifiche, in vista della sfida in programma sabato con i blucerchiati reduci dal successo nel derby col Genoa. Dijks è stato squalificato, il che costringerà Mihajlovic a rivedere l’undici di partenza. Cattive notizie, al riguardo, arrivano dall’infermeria: Mattiello difficilmente recupererà per il weekend. Se anche dovesse rientrare in gruppo verso giovedì, il laterale difensivo non troverà spazio, considerato che è fuori da due settimane, viaggia verso la terza di stop e manca di condizione. Cercansi alternative per la fascia sinistra, quindi, e sono due le possibili soluzioni che il tecnico vaglierà. Spostare Mbaye a sinistra, inserendo Calabresi nel ruolo di terzino destro è la prima. C’è pure un’alternativa: ritentare la carta Krejcì, che terzino non è e che a Bergamo non ha fornito segnali confortanti. Anche Helander è nella stessa situazione, ma le condizioni dello svedese preoccupano meno, dato che Danilo e Lyanco sono entrambi a disposizione, nonché i titolari al centro della difesa. Buone notizie, invece, arrivano da Mattia Destro. Sarà quindi disponibile per la gara con i blucerchiati, a distanza di due settimane e mezzo dall’infortunio accusato con il Sassuolo, nei festeggiamenti seguiti al gol vittoria. Non dovrebbe partire titolare: ma considerata la squalifica di Santander e che Palacio tira la carretta da tempo, poter contare su Destro che ha fortemente voluto bruciare le tappe, consentirebbe a Mihajlovic di sorridere. Le buone notizie non si fermano qui: Poli, Palacio e Pulgar avevano chiesto domenica il cambio in preda ai crampi. Nessun problema per loro. La stanchezza inizia a farsi sentire, ma tutti e tre saranno abili e arruolabili sabato pomeriggio.



BOLOGNA: Picchia il compagno che di notte va su internet, arrestata 61enne Cronaca

BOLOGNA: Picchia il compagno che di notte va su internet, arrestata 61enne

Per non prendere altre botte si era chiuso in bagno, ma solo l'intervento dei carabinieri ha permesso di sottrarlo alla furia della compagna, che stava cercando addirittura di sfondare la porta usando come 'ariete' il mobile del televisore. Quando i carabinieri stanotte sono arrivati nella casa di Vergato, nel Bolognese, l'uomo era ferito al volto, mentre la donna, 61 anni, aveva tutte le intenzioni di continuare a picchiarlo. Una furia dovuta al fatto che poco prima la signora lo aveva sorpreso, spiegano i carabinieri, mentre consultava di nascosto un sito internet "a lei poco gradito". A quel punto gli ha sferrato un pugno in testa e poi ha cominciato a inseguirlo fino a quando non si è chiuso in bagno. L'uomo è stato trasportato al pronto soccorso per farsi medicare le ferite, guaribili in otto giorni. La donna è stata arrestata.


CALCIO: Successo al Viareggio, cinque baby del Bologna premiati a scuola | VIDEO Sport

CALCIO: Successo al Viareggio, cinque baby del Bologna premiati a scuola | VIDEO

La storica vittoria al torneo di Viareggio 50 anni dopo l’ultima volta meritava un premio speciale. Che a cinque degli eroi della Primavera rossoblù è stato consegnato dall’assessore allo sport del Comune di Bologna, Matteo Lepore, alle Scuole Manzoni, l’istituto scientifico/sportivo dove abbinano studio e lavoro duro sul campo. Stanzani e Cossalter, fra gli altri, hanno vinto nell’anno della maturità, la dimostrazione che l’alternanza scuola campo funziona a tutti gli effetti.