Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE BOLOGNA


BASKET: La Fortitudo Bologna recupera Hasbrouck contro Cento | VIDEO Sport

BASKET: La Fortitudo Bologna recupera Hasbrouck contro Cento | VIDEO

Di nuovo al completo, per tornare a lanciare l'assalto ad un campionato, ad oggi, vissuto da regina e con una sola macchia, in occasione dell'ultima trasferta di Piacenza. La Fortitudo è tornata al completo con il rientro di Kenny Hasbrouck. Superato, quindi, il problema muscolare che lo aveva fermato durante la sfida contro Ravenna e che lo aveva costretto a saltare il confronto di una settimana con la Bakery. Sembra certo il suo impegno nel posticipo di martedì sera, al PalaDozza contro Cento. Con il ritorno nei ranghi anche della trentaduenne guardia statunitense, la formazione di Antimo Martino, da sabato mattina, si è quindi allenata con tutti gli effettivi a disposizione. Un'attesa insolita, quella del match contro la Baltur che non sta certo attraversando il suo miglior momento di stagione, e che la Fortitudo vivrà  seguendo con grande attenzione ciò che accadrà sugli altri campi. In particolare, nella sfida in programma a Treviso tra i veneti e Forlì, che permetterà a una delle due contendenti di raggiungere momentaneamente al vertice l’Aquila biancoblù. Consumato un terzo del campionato, la classifica dice che la Fortitudo è stata la squadra che ha avuto il miglior rendimento in tutta la categoria. Il primo trimestre non può che registrare una promozione a pieni voti. Il primato in classifica arriva dopo aver comunque già incontrato e sconfitto Treviso, Montegranaro e Verona in trasferta e anche Udine al PalaDozza, mentre  domenica 23 dicembre a mezzogiorno arriverà Forlì in Piazza Azzarita per concludere il cerchio delle squadre che, sul campo, si sono dimostrate ad oggi le più forti. Anche la vittoria di vantaggio sulle seconde, le già citate Treviso e Forlì, è un bel risultato per una squadra che ha comunque dovuto far i conti con infortuni importanti come quelli, a turno, di capitan Mancinelli, Fantinelli e Hasbrouck. Viste queste defezioni, quello che sembrava un roster eccessivamente profondo, è diventato semplicemente adeguato a quelle che sono le difficoltà del campionato. Guardando al futuro prossimo, tutta l'attenzione dei biancoblù non potrà che essere focalizzata sul derby contro la Baltur, squadra sì alla portata dell'Aquila ma che giocherà con la leggerezza di chi non ha nulla da perdere. Riprendere il filo del discorso dopo la sconfitta di Piacenza sarà necessario per una Fortitudo che vuol mantenere le distanze sulle inseguitrici e approfittare dello scontro diretto tra Forlì e Treviso.  





BASKET: Primo inciampo della Fortitudo, festa Bakery 78-72 | VIDEO Sport

BASKET: Primo inciampo della Fortitudo, festa Bakery 78-72 | VIDEO

Non era scritto da nessuna parte che prima o poi sarebbe dovuto accadere, ma alla fine è accaduto. Non sarà la Fortitudo del primo anno di coach Martino a scrivere il nuovo record di vittorie consecutive ad inizio stagione, anche se l'obiettivo vero e concreto rimane un altro, ancora del tutto alla portata ovviamente. La Fortitudo perde a Piacenza contro la Bakery, squadra non profonda nelle rotazioni ma efficace nei suoi 3-4 uomini cardine e che bagna, così, al meglio l'esordio del nuovo allenatore Di Carlo (pur espulso a cinque minuti dal termine, quando i suoi erano sotto di 5 punti). Si ferma, quindi, a nove il numero di vittorie consecutive ottenute dai bolognesi, che mercoledì prossimo potrebbero essere avvicinati dalle più immediate inseguitrici (Forlì e Treviso) che hanno dovuto posticipare i propri, rispettivi impegni. E' stato il triangolo della Bakery formato da Crosariol, Green e Voskuil a creare parecchi grattacapi a una Effe che sul piano della concentrazione è stata tutto fuorchè impeccabile. In una partita dove Kenny Hasbrouck è stato presente nei 12 a referto solo per onor di firma, affidarsi alle prodezze individuali non si è rivelata, questa volta, una soluzione positiva. Anche perché in settimana si era preparato tutt’altro, come dimostrato dal quintetto iniziale proposto da coach Martino, con Benevelli, Sgorbati e Leunen a giocare da centro per provare a caricare di falli Crosariol. Fortitudo confusa e farraginosa nelle scelte, spesso portata da Piacenza laddove gli stessi uomini di Di Carlo volevano costringere i biancoblù a trovarsi negli ultimi secondi delle azioni, con improbabili ed infruttuose penetrazioni sulla linea di fondo. Piacenza, alla fine, si è presa la partita con merito, soprattutto grazie al tiro pesante, scalando la montagna prima da 19-30 al 53-50, poi dal già citato 65-70 in occasione del doppio tecnico a Di Carlo, fino al sorpasso e all'allungo finale. Niente di drammatico, ci mancherebbe, per una Fortitudo che continua a guardare tutti dall'alto. Ma le sconfitte, quando arrivano, devono servire per lavorarci sopra nei giorni successivi ed è, infatti, ciò sucui lo stesso coach biancoblù si è soffermato nell'analisi post partita. I biancoblù (con un Hasbrouck in più nel motore) torneranno in campo martedì 11 dicembre, quando al PalaDozza arriverà la Baltur Cento.