Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE BOLOGNA


CALCIO: Inzaghi saluta Venezia e fa la prima visita a Casteldebole | VIDEO Sport

CALCIO: Inzaghi saluta Venezia e fa la prima visita a Casteldebole | VIDEO

Benvenuto a Bologna Pippo Inzaghi. Giusto il tempo di chiudere la sua esperienza biennale sulla panchina del Venezia, che il prossimo allenatore rossoblù ha subito virato verso Bologna per fare la sua primissima conoscenza con quello che sarà il suo nuovo ambiente di lavoro. Un appuntamento in incognito, non annunciato, che precederà (pare) di pochi giorni l'investitura ufficiale del mister di origini piacentine e la sua conferenza stampa di presentazione. Inzaghi ha varcato i cancelli del Centro Tecnico di Casteldebole in tarda mattinata, preceduto dallo staff che, al gran completo, lo accompagnerà anche sulla panchina rossoblù, a partire dal vice Maurizio D'Angelo, ex difensore del Chievo che con Inzaghi ha condiviso anche il biennio di Venezia. Accolti dal padrone di casa, Luigi Marchesini, Inzaghi e il suo staff hanno trascorso un paio d'ore all'interno del Centro Tecnico e nei prossimi giorni prenderanno piena conoscenza anche dell'Isokinetic e di tutte le altre realtà e strutture che compongono la casa del club rossoblù. Ci sarà anche tempo e modo, nelle prossime ore, di soffermarsi sul tema mercato con il ds Bigon. Il giorno dopo l'ufficializzazione del passaggio di Simone Verdi al Napoli, saranno infatti diverse le caselle da riempire per garantire ai tifosi del Bologna una stagione al riparo da rischi e da campionati troppo anonimi come quelli delle ultime due stagioni. Intanto, però, Bologna ed il Bologna non vogliono perdere tempo. Inzaghi è già al lavoro, in bocca al lupo mister.


CALCIO: Il Bologna pensa al mercato in attesa di Inzaghi in panchina | VIDEO Sport

CALCIO: Il Bologna pensa al mercato in attesa di Inzaghi in panchina | VIDEO

Con l'arrivo di Pippo Inzaghi sulla panchina del Bologna, cambierà con ogni probabilità anche il modulo base con cui il Bologna sarà schierato in campo. E il 3-5-2 potrebbe aprire a nuovi, importanti e inediti scenari. Uno di questi riguarda Mattia Destro. Il numero dieci, dato per sicuro partente prima dell'ufficializzazione del passaggio di Verdi al Napoli, potrebbe invece trovare spazio nella nuova collocazione tattica, con Palacio e Orsolini a occupare le altre caselle di attacco. Se nel corso dell’estate, però, il rapporto tra Inzaghi e Destro non dovesse decollare, il Bologna prenderà in considerazione le varie opportunità di mercato per fare spazio ad una nuova punta centrale. Lo stesso discorso vale, a grandi linee, per Federico Di Francesco. Se l'esterno offensivo ex Lanciano non se la sentisse di trasformarsi in un tornante di centrocampo, si percorrerebbe la pista legata alla sua cessione all'Atalanta, che lo preleverebbe per soldi più l’inserimento di Mattiello. Il Bologna, ad oggi, pare orientato anche verso la ricerca di un ariete offensivo. Sondati Inglese e Paloschi, il sogno rimane Manolo Gabbiadini. Al momento, tutte le valutazioni di questi giocatori sono fuori mercato, anche perché i vari club sono a conoscenza del fatto che il Bologna incasserà una buona cifra per Verdi e avrà liquidità da utilizzare per l’acquisizione di calciatori. Per il noto problema della composizione delle liste, inoltre, se i rossoblù vorranno rinforzarsi con 3-4 pedine sul mercato, dovranno al contempo cederne almeno dieci per creare posto nella lista dei giocatori 'over'. Tra i papabili alla cessione ci sono Crisetig, Falletti, Avenatti, Petkovic, Falco, Boldor, Oikonomou e uno tra Rizzo e Krafth. Tutti ragionamenti che, nei dettagli, saranno analizzati non appena l'insediamento di Filippo Inzaghi diventerà ufficiale.


BOLOGNA: Rapina in negozio di ottica, titolare minacciato con coltello Cronaca

BOLOGNA: Rapina in negozio di ottica, titolare minacciato con coltello

È entrato in un negozio di ottica e ha chiesto di vedere alcuni occhiali. Dopo averne scelto un paio dal valore di circa 250 euro, secondo la ricostruzione degli inquirenti, ha estratto un coltello e ha detto che non avrebbe pagato, quindi è fuggito insieme a un complice che sarebbe rimasto fuori a fare da 'palo'. La rapina è stata commessa giovedì pomeriggio a Bologna, in zona ospedale Maggiore. Il titolare del negozio, sotto choc, è stato portato per un controllo al pronto soccorso. Non sarebbe stato in grado di riconoscere il rapinatore e il negozio non avrebbe telecamere interne. Sulla vicenda indaga la Polizia.


BASKET: La Fortitudo Bologna cerca riscatto in Gara2 con Casale Monferrato | VIDEO Sport

BASKET: La Fortitudo Bologna cerca riscatto in Gara2 con Casale Monferrato | VIDEO

Non è l'ultimissima spiaggia, ma gara 2 di semifinale playoff assume un'importanza particolare per la Fortitudo, chiamata per la seconda volta in 48 ore a cercare di ribaltare il difficile fattore campo di Casale Monferrato. Piemontesi avanti 1-0 e più freschi di una Consultinvest che ha speso molte energie con i suoi senatori nel primo confronto ma è anche plausibile che giocatori del calibro di Mancinelli, Rosselli e Cinciarini abbiano la capacità di sapersi riciclare in tempo per estrarre dal cilindro nuove risorse, indispensabili per mantenere intatte le speranze di accesso alla finale dei bolognesi. Sarà molto importante, questa sera, anche il rendimento delle cosiddette seconde linee, che rispondono ai nomi di Amici, Pini e Italiano, chiamati ad un minutaggio presumibilmente corposo rispetto agli scampoli di gara giocati lunedì al PalaFerraris. Salvo sorprese dell'ultim'ora, anche questa sera coach Pozzecco dovrebbe lasciare in borghese Demetri McCamey. Casale, invece, si presenterà al gran completo, sapendo che l'energia potrà essere il fattore determinante in un tabellone dei playoff che vede i piemontesi essere l'unica formazione rimasta in ballo nel girone ovest. In gara 1, il piano partita di coach Pozzecco non è giunto a compimento per un soffio, grazie alla tripla al fotofinish di Giuseppe Tomassini e, più in generale, ad una precisione chirurgica nel tiro da tre punti, con ben 12 bersagli per i piemontesi. Gara 2, solitamente, è sempre la più delicata di ogni serie, a maggior ragione per chi parte ad handicap ed ecco perchè la Fortitudo (proprio nel giorno in cui si celebra il diciottesimo anniversario del suo primo scudetto) sarà chiamata a rispondere presente. Emozioni e pathos garantiti, per un match che TRC trasmetterà in diretta questa sera a partire dalle ore 20,25.


CALCIO TAVOLO: Tradizione e innovazione al torneo 'Major of Italy' | VIDEO Sport

CALCIO TAVOLO: Tradizione e innovazione al torneo 'Major of Italy' | VIDEO

Ha circa 40 anni, è uomo e al calcetto ha preferito il calcio da tavolo: è questo l'identikit del giocatore di Subbuteo, che è nato come un gioco, ma è diventato un vero e proprio sport. Lo sa bene Riccardo Marinucci, presidente di Bologna Tigers club che da ormai 24 anni organizza il torneo internazionale Major of Italy, con squadre provenienti da dodici nazioni.


BASKET: La Fortitudo ci riprova nei play-off, questa sera Gara4 con Verona | VIDEO Sport

BASKET: La Fortitudo ci riprova nei play-off, questa sera Gara4 con Verona | VIDEO

Sommersa di triple in gara 3, la Fortitudo risalirà nuovamente questa sera all'AGSM Forum con l'intento di chiudere la serie e raggiungere le semifinali Playoff. La sconfitta rimediata sabato scorso (prima inassoluto nella post season e seconda della gestione Pozzecco) ha fatto infuriare il coach biancoblù non tanto per il risultato, quanto per le modalità con cui è arrivata. Troppe difficoltà nel contenere il penetra e scarica degli ottimi esterni scaligeri, capaci sia di mettersi in proprio, sia di agevolare i principali frombolieri della Tezenis per scoccare tanti, troppi tiri da tre punti ben piazzati. Verona che è stata anche capace di chiudere bene l'area colorata (attraverso le zone miste schierate da coach Dalmonte) per impedire alla Fortitudo di mettere in ritmo i suoi, di tiratori. Cinque precedenti stagionali, quattro vittorie bolognesi e una (l'ultima di Verona). Con un numero che risalta su tutti gli altri e sul quale la Consultinvest dovrà cercare di far leva anche questa sera. In tutte le vittorie ottenute, Bologna è sempre riuscita a tenere gli avversari al di sotto dei 70 punti realizzati mentre sabato scorso, la Tezenis ne ha segnati 78 ed è uscita (non a caso) vittoriosa. Tutte situazioni sulle quali Pozzecco ha lavorato in queste 48 ore per provare ad invertire la tendenza. Dal punto di vista statistico, difficilmente i padroni di casa potranno ripetere la prestazione balistica di gara 3 e continuare a tirare con il 45% da tre punti, mentre dal punto di vista tattico Pozzecco, smaltita l'arrabbiatura, chiederà ai suoi di mettere pressione sul portatore di palla avversario per togliere un po' di ritmo agli Amato, Palermo e Greene di turno. Temi tattici piuttosto chiari, pertanto, per una gara 4 che si giocherà alle ore 20,45 e che TRC trasmetterà in differita integrale martedì sera alle ore 20.00 sul canale 185 del digitale terrestre e alle ore 23,30 sul canale 15, quello classico di TRC.


PODISMO: Sport e solidarietà, la StraBologna incanta la città | VIDEO Sport

PODISMO: Sport e solidarietà, la StraBologna incanta la città | VIDEO

Maglietta azzurra che diventa un tutt'uno con il colore del cielo di Bologna: sono le inconfondibili 20 mila persone e forse più che hanno partecipato alla Strabologna, edizione 2018, e pacificamente invaso la città. Famiglie, coppie giovani e adulti con il cane al guinzaglio, esperti della corsa o mini maratona, scuole della città e associazioni. La manifestazione è uno degli eventi più attesi e amati dell'anno perché riunisce, sia nella organizzazione che nella partecipazione, diverse realtà della città.