Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE BOLOGNA


BOLOGNA: Giorgia Meloni, “Anche l’Emilia-Romagna è contendibile” | VIDEO Politica

BOLOGNA: Giorgia Meloni, “Anche l’Emilia-Romagna è contendibile” | VIDEO

“Più sicurezza per l’Italia”: a chiederla è Fratelli d’Italia che a Bologna, ha organizzato un convegno sul tema a cui ha partecipato anche la presidente, Giorgia Meloni. “Anche l’Emilia Romagna è contendibile”, ha detto rispondendo a una domanda sulle elezioni regionali d’autunno. A porte chiuse, in mattinata, Meloni ha incontrato i genitori del piccolo Gianlorenzo, il bimbo di 2 anni e mezzo morto dopo una caduta da dal carro di carnevale in via Indipendenza.


BOLOGNA: Sovraffollamento carcere minorile, CGIL “Inaccettabile” | VIDEO Attualità

BOLOGNA: Sovraffollamento carcere minorile, CGIL “Inaccettabile” | VIDEO

Oltre il danno, la beffa. La Funzione pubblica Cgil di Bologna torna non solo a denunciare il problema del sovraffollamento nell’Istituto penale minorile cittadino, del costante aumento del numero di ospiti - ormai 27, a fronte di una capienza prevista di 24 - e dell’inerzia nel far fronte alle reiterate richieste di allontanamento avanzate da alcuni di loro. Ma nel farlo la sigla sindacale rincara la dose, sottolineando come la situazione potrebbe essere risolta, o quantomeno mitigata, con lo spostamento dei detenuti in esubero nel secondo piano della struttura di via del Pratello, impossibile però a causa della carenza di organico Il secondo piano permetterebbe di raddoppiare i posti al momento disponibili, ma ormai la situazione emergenziale in cui si opera sta diventando la regola. “Non basta l’assegnazione dell’ennesimo Comandante provvisorio per garantire la funzionalità di un servizio così delicato”, spiega Fp Cgil. Che individua anche un altro elemento capace di aggravare le conseguenze che il sovraffollamento determina nella gestione dei minori.




BASKET: Rush finale in A2, la Fortitudo Bologna all'esame OraSì Ravenna | VIDEO Sport

BASKET: Rush finale in A2, la Fortitudo Bologna all'esame OraSì Ravenna | VIDEO

Due giornate di riposo per potersi poi approcciare nel miglior modo possibile ad un rush finale di stagione da non fallire, per non gettare alle ortiche quanto fatto di buono (anzi, di buonissimo) nei primi sei mesi di stagione. La Fortitudo di coach Martino si è ritrovata questa mattina all'Academy Sport  Village per iniziare a preparare la delicata trasferta di domenica prossima a Ravenna. Match sempre insidioso, che vedrà il ritorno di Antimo Martino per la prima volta da avversario al Pala De Andrè in una partita che, per iù motivi, nessuna delle due squadre potrà fallire. E' chiaro, però, che alla sirena finale ci sarà spazio soltanto per una tra Ravenna e Fortitudo per poter festeggiare e ai biancoblu bolognesi (che saranno ancora privi di Cinciarini) l'appuntamento con i due punti potrebbe significare tanto in chiave promozione. A maggior ragione se nel match che si giocherà alle 12 fra Treviso e Montegranaro a spuntarla dovessero essere i veneti, che dopo aver sconfitto la Lavoropiù nella finale di Coppa Italia, sembrano essere la squadra più in forma del momento. Nel suo complesso, la Fortitudo sta pagando un lieve calo fisico, perdipiù comprensibile per un gruppo che mai si è risparmiato sin qui. E che ci potesse essere una flessione in questa fase della stagione era ipotizzabile, anche in seguito ai diversi problemi fisici che hanno costretto coach Martino a dover schierare i giocatori più esperti del roster un po' più del previsto. La partita di Ravenna sarà utile per valutare anche i progressi di un Carlos Delfino che (pur senza mira nelle tre partite di Coppa) ha dimostrato di poter ancora fornire un contributo importante nel momento in cui sarà tornato in buona condizione fisica. E questi quattro giorni di allenamento che precedono il match del Pala De Andrè, soprattutto per lui, saranno fondamentali per contribuire alla rincorsa dell'obiettivo numero uno che la società del Presidente Pavani insegue fin dallo scorso settembre. Quello di tornare (a dieci anni di distanza dall'ultima volta) nell'olimpo della nostra pallacanestro.


BASKET: La Virtus impatta 74-74 con Le Mans nell'andata degli ottavi di Champions | VIDEO Sport

BASKET: La Virtus impatta 74-74 con Le Mans nell'andata degli ottavi di Champions | VIDEO

Termina con l’esatta parità sul 74 a 74 l’incontro di Champions League tra Le Mans e Virtus Bologna. La prima del neo arrivato Mario Chalmers che entra in scena a 3’18” dalla prima sirena mette in evidenza l’alto tasso tecnico del giocatore proveniente dall’NBA. Sugli scudi anche Taylor che sfodera determinazione e precisione. All’Antares Arena in Francia, le ‘V’ nere tengono in mano il pallino del gioco ma i transalpini, che vantano lustro in coppa a scapito del campionato, nell’ultimo minuto mettono il turbo. Gli emiliani corrono ai ripari e raggiungono gli avversari con il tap-in di Moreira che rimanda l’appuntamento della verità al PalaDozza, quando tra una settimana si scoprirà chi approderà ai quarti di finale della competizione europea. LE MANS-VIRTUS SEGAFREDO 74-74 (21-24; 38-40; 55-59) LE MANS: Thompson, Ray 21, Bigote 25, Clark 10, Yeguete 8, Hendrix 8, Eito, Tarpey, Cornelie 2, Dohou ne, Tabu. All. Bartheceky VIRTUS SEGAFREDO: Taylor 13, Punter 6, Aradori 10, M’Baye 13, Moreira 6, Martin 6, Pajola ne, Baldi Rossi 2, Cappelletti ne, Kravic 11, Chalmers 7, Cournooh. All. Sacripanti Arbitri: Kozlovskis, Calatrava, Proc Note: t2 LM 23/53 BO 23/40; t3 LM 6/19 BO 4/21; tl LM 10/15 BO 16/24; rimb. LM 46 (off. 16) BO 35 (off. 7)


BASKET: La Fortitudo cade sul più bello, Treviso alza la Coppa Italia di A2 | VIDEO Sport

BASKET: La Fortitudo cade sul più bello, Treviso alza la Coppa Italia di A2 | VIDEO

Ad alzare la Coppa Italia di serie A2 è Treviso in una finalissima ricca di spettacolo con la Fortitudo Bologna costretta ad issare bandiera bianca con il punteggio di 75-84. L’uomo partita e dell’intera manifestazione che fa pendere l’equilibrio dalla parte dei veneti è David Logan, 19 punti per lui a referto, giunto in forza alla De’ Longhi appena 20 giorni fa dal campionato coreano. Sulla carta il pronostico indicava la vittoria del trofeo ai felsinei e difatti a mettere il piede sull’acceleratore è Rosselli che fa scappare i suoi sul 9-2. Treviso però che si sveglia e mette la freccia con proprio Logan e Burnett con il 19-24 a chiudere il primo quarto. A tenere viva la gara è Hasbrouck, 28 di score nel finale, per la formazione di Sacripanti che crolla a -16 prima del tempo lungo. Al PalaSavelli di Porto San Giorgio la Effe tenta il recupero disperato e nervoso fino al -4 di 70-74, la De’ Longhi si chiude nel forte e ha la meglio per il 75-84 dei ragazzi di coach Menetti.   FORTITUDO LAVOROPIU’ BOLOGNA- DE’ LONGHI TREVISO 75-84 FORTITUDO LAVOROPIU’ BOLOGNA: Delfino 3, Pini 7, Fantinelli 6, Rosselli 10, Venuto 5, Prunotto ne, Franco ne, Leunen 12, Benevelli, Mancinelli 4, Sgorbati ne, Hasbrouck 28. All. Martino. DE’LONGHI TREVISO: Tessitori 15, Severini 4, Uglietti 2, Chillo 7, Imbrò 12, Barbante ne, Alviti, Sarto ne, Burnett 16, Logan 19, Lombardi 9. All. Menetti. Note: parziali19-24, 37-51, 59-66 Tiri da due: Fortitudo 14/28; Treviso 21/34; Tiri da tre: 10/29; 9/20 . Tiri liberi: 17/23; 15/17. Rimbalzi: 29; 37.