Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE RIMINI


RIMINI: Just Eat assume 70 rider con il contratto nazionale Attualità

RIMINI: Just Eat assume 70 rider con il contratto nazionale

Arriva anche a Rimini il modello di lavoro subordinato per i rider della nota azienda di consegne di cibo a domicilio, Just Eat, che ha deciso di assumere 70 persone con il nuovo contratto collettivo nazionale. L’azienda ha trovato l’accordo con le organizzazioni sindacali per inquadrare i rider nel contratto relativo al settore logistica e spedizioni. Questo prevede l’applicazione di festività, lavoro straordinario, ferie, malattia, maternità/paternità, Tfr e un compenso orario non inferiore a 9 euro. Rimini è la quarta città dell’Emilia-Romagna, dopo Reggio Emilia, Parma e Modena, ad implementare il modello con i rider dipendenti. Anno su anno, rende noto l’azienda, in città si è visto un incremento del 20% dei ristoranti che hanno scelto il digital food delivery, arrivando a 150 attivi sulla piattaforma.


RIMINI: Torna il festival delle arti dell'infanzia ‘Filo per filo’ | FOTO Attualità

RIMINI: Torna il festival delle arti dell'infanzia ‘Filo per filo’ | FOTO

Torna da venerdì 14 maggio la quarta edizione di Filo per Filo - Segno per Segno tra Rimini, Santarcangelo di Romagna e Pennabilli il festival delle arti dell’infanzia e dell’adolescenza creato da Alcantara Teatro per dare voce all’espressività giovanile contaminando i contesti urbani e dallo scorso anno anche il web. Dopo l’edizione 2020, “Ceci n’est pas un festival”, caratterizzata da messaggi poetici in rete, dal 14 maggio al 2 luglio 2021 la rassegna tornerà in presenza nelle tre città del Riminese mantenendo una parte online. Il programma prevede azioni teatrali, passeggiate, installazioni, workshop, riflessioni di pedagogia e arte. Il tema portante di quest’anno è la libertà. Nonostante le difficoltà del settore, Alcantara Teatro ha affrontato la pandemia e le restrizioni mantenendo un saldo rapporto con i 160 ragazzi dagli 8 ai 19 anni che abitualmente frequentano il Laboratorio Stabile e rendendoli parte attiva nella realizzazione del festival. “Partendo dalla riflessione sulle misure di contenimento del Coronavirus che hanno costretto bambini e ragazzi a rinunciare per lungo tempo alle proprie necessità ludiche e ai rapporti sociali con la comunità, il progetto ha voluto favorire la socializzazione incentivando la creatività e lo spirito di iniziativa dei ragazzi, coinvolgendoli in ogni fase del progetto in un clima di fiducia, empatia e di ascolto, con gli adulti e fra pari. Attraverso le diverse azioni i ragazzi sono inoltre stati stimolati a riallacciare rapporti costruttivi con il territorio di appartenenza”, spiega Alcantara Teatro. Mai più di oggi è centrale il tema della libertà: il rapporto dell’individuo con il mondo che lo circonda, quanto e come possa incidere la libertà di azione e di scelta rispetto all’ambiente sociale e naturale, la libertà di esprimersi, la riscoperta della bellezza. Oltre dieci performance teatrali che nel mese di giugno 2021 trasformeranno gli spazi storici in palcoscenici: il Museo della Città di Rimini nei suoi angoli più suggestivi (il Lapidario, il giardino), il Complesso degli Agostiniani (Il Chiostro, la Sala Pamphili), il Borgo San Giuliano e l’Anfiteatro in Piazza Garibaldi a Pennabilli. Il 21 maggio i giovani avranno la possibilità di intervistare online il cantautore Brunori Sas, mentre il 30 maggio sarà la volta dell’attrice e cantautrice Margherita Vicario (entrambi gli appuntamenti in diretta alle ore 18.30 sulla pagina Facebook Filo per Filo | Segno per Segno). Il festival si apre ufficialmente il 14 maggio alle 18.30 su Facebook con l’incontro online di Enrico Galiano dal titolo “L’arte di sbagliare”. Insegnante e autore della webserie “Cose da prof”, che ha superato i 20 milioni di visualizzazioni su Facebook, Enrico Galiano, con sincerità e coraggio, ha deciso per la prima volta di sfatare il mito della perfezione e svelare tutti i suoi errori e le scelte azzardate, perché sbagliare è necessario per capire chi siamo. Dal 15 maggio al 10 giugno prenderanno poi vita le Favole al telefono: le voci dei piccoli allievi di Alcantara che giungeranno attraverso il telefono agli adulti. Seguirà poi, dal 10 al 30 giugno, Gufo solitario: un racconto a capitoli, sempre al telefo-no, che coinvolgerà attivamente il “pubblico” nel scegliere passo dopo passo come continuare la storia. Domenica 6 giugno il festival si sposterà a RiminiTerme per la presentazione del libro “Tetralogia dalla Colonia” edito da Maggioli (ore 17.30) e lo spettacolo dal vivo “Una promessa più in là” alle ore 19 alla Colonia Novarese. Un lavoro svolto nell’inverno ha poi portato alla stesura di quattro copioni teatrali ambientati nelle colonie in un passato o in un futuro immaginario e raccolti nel quaderno “Tetralogia della Colonia”.  “Una promessa più in là” è uno dei testi scritti a più mani dai ragazzi, che viene messo in scena nello spazio affascinante della Colonia Novarese. L’11 giugno vi sarà la proiezione al Teatro degli Atti di Rimini del documentario “Filosognare” di Alcantara Teatro. Tutti gli altri appuntamenti e maggiori informazioni sono presenti sui canali social di Alcantara Teatro (Facebook e Instagram), la pagina Facebook Filo per Filo | Segno per Segno e il sito www.filoperfilo.it


RIMINI: Asilo no vax, Tar conferma la sospensione Cronaca

RIMINI: Asilo no vax, Tar conferma la sospensione

Si presentava come un’associazione dilettantistica sportiva, ma di fatto offriva servizi educativi per l’infanzia in violazione delle norme regionali. Un vero e proprio asilo, la cui attività è stata sospesa nel febbraio scorso dall’amministrazione comunale di Rimini e ora il Tar della Regione Emilia-Romagna ha rigettato il ricorso presentato dal gestore, confermando il provvedimento di sospensione. La vicenda venne ripresa all’epoca dai media locali, perché il finto asilo non avrebbe richiesto l’obbligo vaccinale ai bambini e dunque sarebbe stato frequentato in particolare da famiglie no-vax. I controlli della polizia locale avevano accertato come l’attività condotta nella struttura non rientrasse nei parametri dei servizi ludico-ricreativi, ma avesse tutte le caratteristiche del servizio per la prima infanzia, ovvero il servizio tutti i giorni della settimana dalle 8 alle 14,30, con tanto di consumazione del pasto e retta mensile. La sentenza del Tar sottolinea che “la ricostruzione della fattispecie da parte del Comune sia corretta”. L’assessore comunale ai servizi educativi, Mattia Morolli, ha dichiarato però che vi è “la volontà da parte dell’amministrazione comunale di accompagnare il gestore nel percorso di regolarizzazione. Non c’è alcun intento vessatorio nei confronti dell’associazione”.


RIMINI: Il Ponte di Tiberio sarà ricostruito su Minecraft Attualità

RIMINI: Il Ponte di Tiberio sarà ricostruito su Minecraft

Il Ponte di Tiberio di Rimini festeggia quest’anno i duemila anni dalla sua inaugurazione e, per celebrarlo, il Laboratorio Aperto Rimini Tiberio lancia Tiberio Minecraft, un laboratorio digitale creativo nel quale verrà fedelmente ricostruita in scala 1:2 la bimillenaria infrastruttura romana nel mondo virtuale di Minecraft. I costruttori digitali saranno chiamati ad un’attenta analisi geometrica del monumento per edificarlo digitalmente nella maniera più realistica e dettagliata possibile. Il progetto è rivolto a 15 giovani giocatori di età compresa tra i 14 e i 18 anni. Le candidature possono essere presentate sul sito del progetto entro il 10 maggio. Il laboratorio si svilupperà in tre incontri online e per poter partecipare occorre saper giocare a Minecraft, avere una licenza Minecraft Java Edition oltre ad un computer ed una connessione stabile. Tiberio Minecraft, spiega il Comune di Rimini, è un progetto totalmente gratuito e il laboratorio rientra nelle attività del Laboratorio Aperto Rimini Tiberio finanziate da fondi europei del POR FERS 2014-2020 Regione Emilia-Romagna - Asse 6, azione 2.3.1.


RICCIONE: Pedone investito mentre attraversa, ricoverato al Bufalini Cronaca

RICCIONE: Pedone investito mentre attraversa, ricoverato al Bufalini

La Polizia Locale di Riccione è intervenuta questa mattina alle 11.23 sulla Statale Adriatica all'altezza di viale Osimo per l'investimento di un anziano di 84 anni residente a Riccione. Il pensionato ha attraversato regolarmente la Statale Adriatica, direzione mare-monte, ma per cause da appurare, è stato investito da un'auto, una Ford Fiesta, condotta da un 80enne residente a Cesena, che procedeva in direzione Cattolica Rimini. Il ferito è stato trasportato all'Ospedale Bufalini di Cesena con un codice 3, varie fratture e un trauma cranico in seguito alla caduta. Sul posto oltre ad una pattuglia della Polizia Locale è intervenuta un'ambulanza del 118.


RIMINI: Scippa donna e poi si pente, 30enne chiama 112 e si scusa Cronaca

RIMINI: Scippa donna e poi si pente, 30enne chiama 112 e si scusa

Una giovane donna, mentre passeggiava con un’amica a Rimini in via Marconi, è stata affiancata da una persona in bicicletta che le ha strappato la borsa, colpendola con una gomitata al braccio prima di fuggire. All’interno c’erano portafoglio, documenti e cellulare. Meno di un’ora dopo, però, la Sala Operativa della Questura ha ricevuto una telefonata proveniente dal cellulare appena rubato. A chiamare era un 30enne di origine pugliese e senza fissa dimora, che riferiva di essere stato l’autore della rapina avvenuta poco prima, spinto dal bisogno di comprarsi qualcosa da mangiare, e di essersi pentito del gesto. Presentatosi in Questura, il 30enne ha riconsegnato il cellulare rubato e indicato agli agenti il luogo dove aveva gettato la borsa. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà per il reato di rapina impropria.


RIMINI: Aeroporto, al via avvicinamenti satellitari per sicurezza Attualità

RIMINI: Aeroporto, al via avvicinamenti satellitari per sicurezza

L'aeroporto di Rimini si avvale di una nuova tecnologia, Required Navigation Performance (RNP), introdotta dall'Enav (l'Ente nazionale assistenza al volo), che consente agli aerei di seguire un percorso estremamente preciso tra punti nello spazio individuati attraverso l'utilizzo di sistemi di navigazione satellitare garantendo una gestione ottimale dei flussi di traffico. Grazie alle nuove procedure, che si affiancano a quelle tradizionali, spiega una nota di Enav, l'aeroporto di Rimini potrà pertanto godere di un incremento dell'operatività in determinate circostanze. "Per Enav - sottolinea l'a.d. Paolo Simioni - gli investimenti in tecnologie innovative rappresentano un asset strategico per garantire sicurezza, efficienza e sostenibilità nell'erogazione del servizio. Rimini è uno scalo importante per lo sviluppo turistico dell'intera area limitrofa. Siamo convinti che, grazie a quest'implementazione, ci saranno immediati benefici per il territorio e per tutto l'indotto. L'ottimo coordinamento con Enac (Ente nazionale aviazione civile) e con la società di gestione, AIRiminum 2014 - conclude Simioni -, ha garantito un risultato eccellente e nei tempi previsti". "Le procedure satellitari che si stanno implementando, vanno nella direzione dell'ulteriore efficientamento del sistema del trasporto aereo e della navigazione aerea, anche con il fine di un'ottimizzazione della struttura di spazio aereo nazionale che ne consenta un uso sempre più sostenibile", afferma Alessio Quaranta, direttore generale Enac. Per l'a.d. di AIRiminum 2014, Leonardo Corbucci, "è motivo di orgoglio per noi la scelta di Enav di realizzare importanti investimenti in tecnologie innovative presso il nostro scalo rendendolo così sempre più competitivo".