Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE RIMINI



RIMINI: Intimidazioni contro il Rimini FC, preso di mira pulmino Cronaca

RIMINI: Intimidazioni contro il Rimini FC, preso di mira pulmino

La società sportiva del Rimini FC fa sapere che ieri il pulmino “Grabo”, il mezzo utilizzato per accompagnare allo stadio ‘Romeo Neri’ i tifosi che, per motivi di salute, hanno difficoltà a raggiungere autonomamente l'impianto per assistere alla partita (un servizio gratuito, nato la scorsa stagione su idea del ministro della Solidarietà del Rimini FC Gianni Cancellieri e in collaborazione con l'associazione di volontariato S. Camillo) è stato affiancato, a un semaforo nei pressi dello stadio, da due individui con casco e occhiali da sole. Questi avrebbero “consigliato” al conducente di rimuovere dal mezzo il logo “Grabo” dal pulmino onde evitare ritorsioni al mezzo stesso. La società sportiva ritiene l'accaduto “un inqualificabile atto di intimidazione e teppismo, un atto intollerabile che non può essere in alcun modo giustificato”, e ha quindi incaricato l’avvocato Gianluca Brugioni di valutare iniziative legali. “Un episodio che induce a riflettere – scrive in una nota la società - e pone seri interrogativi anche, e soprattutto, in vista del prossimo campionato. Rimini è pronta ad affrontare una stagione come quella che stiamo per cominciare? Una stagione densa di partite e sfide avvincenti, alcune delle quali particolarmente sentite dalla tifoseria. Appuntamenti che però, trattandosi pur sempre di partite di calcio, è auspicabile vengano vissuti all'insegna della correttezza e della sportività, dentro e fuori dal campo”.


SANTARCANGELO DI R.: Festival del teatro, 24mila presenze in dieci giorni | FOTO Attualità

SANTARCANGELO DI R.: Festival del teatro, 24mila presenze in dieci giorni | FOTO

Ventiquattromila presenze in dieci giorni, 196 performer, 158 operatori culturali e 94 giornalisti. Questi i numeri della 49esima edizione di Santarcangelo Festival. “Un successo per il quale voglio ringraziare innanzitutto Eva Neklyaeva e Lisa Gilardino – afferma la sindaca Alice Parma - che, in questi tre anni di direzione artistica, hanno avviato un processo di ricerca e presentato al pubblico un prezioso spaccato che fa il punto sull’arte contemporanea spaziando sapientemente tra le diverse discipline: dal teatro sperimentale, perno del Festival, alla danza; dalla musica alle forme visive più innovative”. “Una collaborazione e commistione unica e preziosa tra artisti provenienti da ogni parte del mondo e gli stessi cittadini santarcangiolesi che spesso sono diventati i protagonisti di numerose performance”, prosegue la sindaca, che aggiunge: “Anche l’edizione 2019 di Santarcangelo Festival ha infatti avuto una ricaduta estremamente positiva su tutta la città: oltre al successo dei due venerdì di “Shopping Night” come confermato dagli stessi commercianti, nei dieci giorni della manifestazione sono circa 500 i turisti che hanno visitato le grotte accompagnati dai volontari della Pro loco e oltre 1.000 quelli che si sono rivolti all’ufficio per informazioni turistiche”. La città si proietta dunque verso Santarcangelo50, che il prossimo anno vedrà la direzione artistica dei Motus, in un cammino che proseguirà fino al 2020.


CALCIO: Cessione Rimini, Nicastro “Spero vada tutto bene, non vedo l’ora di conoscere l’amministrazione comunale” Sport

CALCIO: Cessione Rimini, Nicastro “Spero vada tutto bene, non vedo l’ora di conoscere l’amministrazione comunale”

Il Rimini avrà un nuovo volto in società: Massimo Nicastro entrerà a far parte della società biancorossa assieme a Nicola Penta, che sarà il direttore generale. “Ho delegato tutti i dettagli della trattativa a Nicola Penta, il mio referente in Italia - ci dichiara telefonicamente l’imprenditore Nicastro direttamente da Miami -. Vengo aggiornato quotidianamente sugli ultimi sviluppi e spero che tutto vada per il meglio. Ho deciso di investire a Rimini perché la reputo una grande piazza e non vedo l’ora di conoscere l’amministrazione comunale per presentarmi di persona. Subito dopo ferragosto rientrerò in Italia e avrete modo di conoscermi personalmente anche voi”. Si attende, ora, solo l’ufficialità della conclusione della trattativa che è sempre più vicina al decollo definitivo.


CALCIO: Rimini, 5 giorni di ferie in più per Petrone, si avvicina l’allenatore Renato Cioffi | VIDEO Sport

CALCIO: Rimini, 5 giorni di ferie in più per Petrone, si avvicina l’allenatore Renato Cioffi | VIDEO

La telenovela del Rimini Football Club continua a regalare ulteriori colpi di scena. Dopo le dimissioni di Cangini come direttore sportivo, poiché, come da lui dichiarato, “qualcuno avrebbe fatto il mercato al suo posto”, fino a martedì pomeriggio si credeva che alla fine mister Mario Petrone sarebbe rimasto, almeno temporaneamente, sulla panchina dei biancorossi e avrebbe guidato il primo allenamento fissato per mercoledì mattina. Martedì sera, invece, a Petrone sono stati assegnati ulteriori cinque giorni di ferie e i biancorossi ora si ritrovano per i test fisici, oltreché senza direttore sportivo, anche senza allenatore. Petrone comunque era stato chiaro: “Da professionista do la mia disponibilità alla società di allenare il Rimini”, ma a quanto pare Giorgio Grassi ha bisogno di più tempo per selezionare un ipotetico sostituto. Dedotto, quindi, che l’accordo tra il Presidente Grassi e l’imprenditore Nicastro per la cessione della società  è ormai stato raggiunto (si parte da un 30% per poi arrivare a un 100% entro il termine della stagione), il nome più vociferato dalla stampa locale per sostituire Petrone è quello di Renato Cioffi, già a fianco di Nicastro alla guida del Mantova. Il nome di Antonioli è invece ormai solo un ricordo: l’allenatore ex Ravenna non siederà sulla panchina dei biancorossi. La stagione del Rimini, comunque, è iniziata e da mercoledì sono iniziati i primi test fisici: chi siederà sulla panchina dei biancorossi rimane però un mistero, che forse, potrebbe essere risolto giovedì pomeriggio in una conferenza stampa che Giorgio Grassi ha indetto per presentare il settore giovanile. Qualche indiscrezione sul futuro della società, chissà, verrà rilasciata.


CALCIO: Cangini, “Costretto a dimettermi dal Rimini”, vicino anche l’addio di Petrone | VIDEO Sport

CALCIO: Cangini, “Costretto a dimettermi dal Rimini”, vicino anche l’addio di Petrone | VIDEO

A Rimini, la parola d’ordine è caos. All’alba dell’inizio ufficiale della stagione, con i ragazzi che martedì svolgeranno le visite mediche per poi arrivare a effettuare i primi test fisici mercoledì, il direttore sportivo Sandro Cangini si dimette. Una scelta che era già nell’aria, visti i rumors sempre più frequenti di un suo allontanamento da parte del nuovo socio biancorosso Massimo Nicastro. Già, perché un altro dei colpi di scena è proprio questo: Nicastro, imprenditore italo-americano, sarebbe ad un passo (manca solo l’ufficialità) ad impadronirsi del 30 per cento della società, per poi convertire la percentuale in un cento per cento entro il termine della stagione. E quindi, con Nicastro, subentrerebbero a Rimini anche alcuni suoi uomini di fiducia, tra cui Nicola Penta, cesenate di origine, che sarebbe stato destinato a prendere il posto proprio di Cangini. Il ds, in carica da un mese e mezzo, ha deciso quindi di rassegnare le sue dimissioni, affermando di “essere stato costretto alla scelta dalla situazione societaria”, proprio perché gli era stato comunicato che “il mercato non lo avrebbe più seguito lui”. Ma un altro dei colpi di scena potrebbe essere quello dell’addio di Mario Petrone, al quale il Presidente Giorgio Grassi avrebbe chiesto di dimettersi per fare posto al nuovo tecnico, che, a differenza di quanto si pensava in questi giorni, non dovrebbe essere Mauro Antonioli, che, come dichiarato, “non si vede sulla panchina biancorossa la prossima stagione, ma ne sarebbe onorato in caso di una chiamata ufficiale”. 


RIMINI: Scovate 100 piante di marijuana nel campo nomadi | VIDEO Cronaca

RIMINI: Scovate 100 piante di marijuana nel campo nomadi | VIDEO

Nel campo nomadi di via Islanda, a Rimini, i carabinieri hanno rinvenuto una piantagione di marijuana sulle sponde del fiume Marecchia. Grazie all’impiego degli elicotteri, i militari dell’Arma hanno individuato un centinaio di piante di canapa indiana nascoste tra la fitta vegetazione. In un capanno adiacente sono state rinvenute delle piante in fase di essicazione. Nel corso di una perquisizione, sono stati rinvenuti 90 grammi di marijuana all’interno della roulotte di una coppia di coniugi giostrai del posto. I due, 49 anni lei, 52 anni lui, entrambi con precedenti, sono stati deferiti in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.