Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE RIMINI


RIMINI: 400 anni della Gambalunga, il 23 aprile la festa Attualità

RIMINI: 400 anni della Gambalunga, il 23 aprile la festa

La Biblioteca Gambalunga di Rimini compie 400 anni e la città di Rimini la festeggia con Gambalunga 400. La festa di compleanno è in programma martedì 23 aprile, Giornata mondiale del libro. La data simbolica segnerà l’inizio di una serie di iniziative - presentazioni di libri, lezioni magistrali, mostre - che si svolgeranno nei prossimi mesi, per tutto il 2019. Alessandro Gambalunga, giureconsulto riminese nato il 14 marzo del 1554 e morto il 12 agosto del 1619. Fu nipote di un maestro muratore lombardo e figlio di un ricco commerciante di ferro che si era arricchito, oltre che con il commercio, con le doti delle sue quattro mogli. È grazie a lui e al suo testamento redatto nel 1617 a Pesaro che oggi la Gambalunga può vantare il titolo di prima Biblioteca civica e pubblica aperta in Italia. Alessandro Gambalunga destinò infatti alla città il suo palazzo e la sua biblioteca affinché fosse aperta a tutti senza distinzioni di censo e religione. Con testamento redatto dal notaio Simone Rossi, il Gambalunga affidò al Magistrato di Rimini i suoi libri (un patrimonio di oltre 2000 volumi), dettando precise disposizioni. Stabilì una rendita di trecento scudi per incrementare le raccolte, uno stipendio per il bibliotecario, “persona di lettere idonea et atta”, raccomandando un orario di apertura comodo al pubblico, che poteva consultare le opere solo in sede; previde inoltre una multa di cento scudi, da reinvestire in libri, per chi li avesse sottratti. Ci sarà un’apertura straordinaria, dalle 8 del mattino alle 21 della giornata del 23 aprile, che offrirà la possibilità di effettuare visite guidate nelle Sale antiche (dalle 9 alle 19, prenotazione obbligatoria) mentre la Corte della Biblioteca ospiterà per l’intera mattinata l’iniziativa La biblioteca che vorrei (laboratori di disegni, ritratti, parole per i bambini dai 7 anni di età a cura di Georgia Galanti, prenotazione obbligatoria) e, dalle 15, Sussurri e voci dal paese dei libri, per bambini dagli 8 anni, con le letture di Alessia Canducci. Nella Corte della Biblioteca verrà inoltre allestita l’installazione Galeotto fu il libro, a cura di Lia Cirielli e Concetta Ferrario. Nel pomeriggio la festa prosegue al Teatro Galli, mentre in serata il gran finale avrà come palcoscenico il Teatro degli Atti. Protagoniste saranno quattro diverse personalità, autentici “maestri della parola”: come Luciano Canfora, grande storico e filologo, che nel pomeriggio di martedì 23 aprile terrà al Teatro Galli di Rimini (ore 17,15, dopo il saluto delle istituzioni) una lezione magistrale sulla Storia politica delle biblioteche; come anche Alessandro Bergonzoni e Marino Sinibaldi, colti e raffinati “giocolieri” della parola, che saranno insieme, sempre nel pomeriggio (ore 18,30) al Galli,  in una Conversazione dal titolo "Leggi per il silenzio. Il raccoglimento del volume, tra consulto e inconsulto”. Infine Vinicio Capossela che in serata (ore 21) al Teatro degli Atti sarà il protagonista di un incontro dal titolo Ri-trovatori, uomini e bestie in libri e canzoni (ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria). Nella magica cornice del teatro ottocentesco restaurato la Festa di compleanno della Gambalunga avrà inizio alle ore 16,30 (ingresso libero e gratuito) per concludersi intorno alle 19,30 con due proiezioni speciali (una in apertura una in chiusura) che porteranno “virtualmente” la Gambalunga all’interno del Galli: si tratta di Voci dalla Biblioteca, videoregistrazioni dalle Sale antiche della Biblioteca Gambalunga delle esecuzioni di due brani, di John Cage e di Claudio Monteverdi, da parte della soprano riminese Laura Catrani e del musicista Claudio Astronio che l’accompagna al clavicembalo. Due momenti di grande liricità e suggestione.


BASEBALL: Colpo del San Marino, Alex Romero arriva sul Titano Sport

BASEBALL: Colpo del San Marino, Alex Romero arriva sul Titano

Con l’uscita di scena dal panorama nazionale di Rimini, Alex Romero si è accasato nella vicina San Marino. La società del Titano ha virato sul venezuelano a causa dei problemi burocratici legati al passaporto di Carlos Perdomo. Il battitore è nativo di Maracaibo ed è un elemento di primissima fascia. Il mancino classe 1983 ha militato in Italia sempre con la maglia dei Pirati per un totale di tre anni, e nello scorso campionato ha raccolto il record di 430 battute con 16 punti e solo 7 strike-out subiti in 100 turni alla battuta.


RIMINI: Operazione Titano, assolti i gestori del Coconuts | VIDEO Cronaca

RIMINI: Operazione Titano, assolti i gestori del Coconuts | VIDEO

Assolti con formula piena. È questo il verdetto espresso martedì mattina del Gup del Tribunale di Rimini nel procedimento contro i fratelli Fabio e Lucio Paesani, amministratori della discoteca Coconuts. Il noto locale della riviera riminese era stato coinvolto nel 2015 nell’operazione Titano, un’inchiesta sullo spaccio di sostanze stupefacenti che aveva visto lavorare insieme la Squadra Mobile di Rimini e le questure di Milano, Ravenna, Pesaro ed Agrigento. Furono decine all’epoca le persone arrestate, tutte di origine italiana, albanese e sudamericana. Secondo le indagini, la discoteca era un punto nevralgico per lo smercio di cocaina. Il locale all’epoca era stato chiuso per due settimane dal questore di Rimini per problemi di ordine pubblico, in particolare per le risse. Durante le operazioni era stato sequestrato un chilo di polvere bianca. Gli inquirenti erano convinti all’epoca che i gestori avessero tollerato lo spaccio di droga all’interno del locale e che il consumo sarebbe stato favorito dalla compiacenza di alcuni dipendenti. Il pubblico ministero aveva chiesto sei anni di reclusione per Fabio, il gestore di fatto del Coconuts, e quattro anni per Lucio, l’amministratore. I fratelli paesani si sono sempre ritenuti innocenti e martedì l’ufficio del Giudice dell’udienza preliminare ha dato loro ragione assolvendoli da tutti i capi di imputazione. Per alcuni degli altri indagati verrà celebrato il processo. Altri invece hanno già patteggiato una pena di tre anni per spaccio di sostanze stupefacenti.


NUOTO: Si aprono gli assoluti primaverili, in palio i pass per il mondiale in Corea del Sud Sport

NUOTO: Si aprono gli assoluti primaverili, in palio i pass per il mondiale in Corea del Sud

Si aprono oggi allo stadio del Nuoto a Riccione i campionati italiani assoluti primaverili Unipolsai. In gara sono 685 gli atleti iscritti, suddivisi in 360 uomini e 325 donne, in rappresentanza di 183 società, per 1569 presenze gara e 79 staffette. Si incomincerà con le batterie dei 50 dorso maschili con chiusura sabato 6, mentre la domenica sarà destinata alle finalissime in vasca corta per il comparto a squadre. Questo snodo sarà determinante per la stagione degli atleti azzurri  in quanto saranno stabiliti i qualificati ai mondiali di Gwangju in programma dal 21 al 28 luglio in Corea del Sud, ma anche le selezioni rappresentative per le Universiadi a Napoli (3-14 luglio), per i campionati mondiali (Budapest 20-25 agosto) ed europei (Kazan 3-7 luglio) juniores.