Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

REDAZIONE


RIMINI: Dal 29 maggio test sierologici a tappeto Attualità

RIMINI: Dal 29 maggio test sierologici a tappeto

Dopo Piacenza, arriva anche a Rimini la campagna di screening sierologico voluta dalla Regione Emilia-Romagna per valutare la diffusione del virus nelle aree più colpite del territorio. I test rapidi saranno effettuati da venerdì 29 maggio in 10 punti prelievo dell’Azienda sanitaria distribuiti sul territorio provinciale; circa 57 mila i cittadini residenti interessati, che saranno contattati direttamente dall’Ausl Romagna.   I test sierologici, che saranno effettuati con prelievo venoso, consentono di capire se la persona ha avuto contatti con il virus attraverso la presenza degli anticorpi. Se il risultato è positivo, si procede con l’effettuazione del tampone per verificare se la malattia è attualmente in corso; se anche il tampone risulta positivo, viene attivata la presa in carico che contempla l'osservazione, l’isolamento del paziente e l'eventuale terapia. Se invece il tampone ha esito negativo, non vi sono ulteriori adempimenti. Nel caso di Rimini, i 57mila residenti in provincia sottoposti allo screening - che è sempre su base volontaria - sono stati individuati nelle scorse settimane dalla Direzione sanitaria dell’Ausl Romagna tra coloro che hanno avuto maggiori occasioni di contatto con persone positive o, in generale, con l'infezione. Tra essi rientrano, in particolare, i pazienti Covid 19 guariti e tutti quelli che sono stati messi in isolamento fiduciario  a seguito delle indagini epidemiologiche senza essere sottoposti a tampone perché asintomatici. “Andiamo avanti con il programma di screening sulla popolazione che abbiamo voluto mettere in campo per verificare la diffusione del virus a Piacenza, Rimini e Medicina, le tre aree del nostro territorio che sono state maggiormente colpite dall’epidemia- spiega l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini-. Naturalmente- conclude l’assessore- l’adesione è volontaria, ma è inutile dire che viene fatta nell’interesse dell’intera comunità e riveste un’indubbia importanza, a maggior ragione in questa fase di graduale ritorno alla normalità”.


EMILIA-ROMAGNA: Viaggi e bonus vacanze, “Siamo ancora in rianimazione” | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Viaggi e bonus vacanze, “Siamo ancora in rianimazione” | VIDEO

Dal prossimo 3 Giugno è prevista la riapertura delle frontiere, ed il governo nel DL Rilancio ha previsto il bonus vacanze per le famiglie. Agenzie e tour operator però chiedono regole chiare e le prenotazioni nel frattempo si attestano intorno al 2% A poco più di una settimana dalla riapertura dopo il lockdown sono ancora pochi gli italiani che si sono recati nelle agenzie viaggi per prenotare le proprie vacanze. D’altro canto, in attesa della riapertura delle frontiere, si attendono ancora indicazioni dagli stati per quanto concerne l’incoming, ed a farne le spese sono quindi gli operatori del settore che auspicano accordi condivisi. Per quanto riguarda il Bonus Vacanze contenuto nel DL Rilancio il governo ha previsto un bonus per i nuclei familiari con Isee inferiore a 40mila euro annui, che sarà utilizzabile dal 1° Luglio al 31 Dicembre sotto forma di sconto dell’80% elargito dalle imprese turistico ricettive, dagli agriturismi e dai bed and breakfast, o dagli intermediari come tour operator e agenzie viaggi, ma solo se il pagamento avverrà in un’unica soluzione in una singola impresa e se nel documento di pagamento sarà presente il codice fiscale dell’avente diritto. Il restante 20% sarà costituito da una detrazione sulla dichiarazione dei redditi. Complessivamente la misura ammonterà a massimo 500€ per nucleo familiare, 300€ se il nucleo è composto da 2 persone o 150€ se il nucleo è costituito da una singola persona.


EMILIA-ROMAGNA: Apertura anticipata stabilimenti, Corsini “Speriamo arrivino turisti” | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Apertura anticipata stabilimenti, Corsini “Speriamo arrivino turisti” | VIDEO

Questo fine settimana si potrà già andare al mare. L'Emilia-Romagna gioca d'anticipo e fissa a sabato 23 maggio l'avvio ufficiale della stagione balneare in riviera, inizialmente prevista per lunedì 25. L'assessore al Turismo regionale Andrea Corsini ha spiegato le motivazioni della scelta: diversi stabilimenti balneari sono già pronti per aprire i battenti, e spera che già in questo weekend possano arrivare un po' di turisti sulle spiagge della Riviera. Ma per il comparto sarà un'estate molto difficile, la Regione stima un calo del 50-60% delle presenze turistiche, e una perdita percentualmente superiore dei ricavi.


CESENA: Mezzo pesante esce di strada, muore 51enne Cronaca

CESENA: Mezzo pesante esce di strada, muore 51enne

Un uomo di 51 anni è deceduto, verso le tre della notte scorsa, a causa delle lesioni riportate in un incidente stradale. Il mezzo pesante su cui viaggiava è uscito di strada, nel tratto cesenate, dell’autostrada A14. La dinamica dell’incidente è al vaglio della polizia stradale intervenuta per compiere i rilievi ma sembra che l’uomo fosse seduto sul lato passeggero del camion frigorifero mentre alla guida ci sarebbe stato il figlio 20enne. L’autoarticolato è finito fuori strada e, nonostante l’intervento di due ambulanze e un’auto medicalizzata, per la vittima non c’è stato nulla da fare. In base alle prime informazioni il 20enne sarebbe rimasto illeso  ed avrebbe rifiutato il trasporto in ospedale. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco per il recupero della salma.      


EMILIA-ROMAGNA: Via libera alle visite dei congiunti tra Rimini e Pesaro Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Via libera alle visite dei congiunti tra Rimini e Pesaro

I presidenti delle Province di Rimini, Riziero Santi, e di Pesaro-Urbino, Peppino Paolini, sentiti i prefetti hanno sottoscritto un accordo che dà efficacia alle ordinanze dei presidenti delle rispettive Regioni per consentire da subito la visita fra congiunti delle due province confinanti. “L’accordo è stato raggiunto – dichiara il presidenti della Provincia di Rimini Santi - in considerazione della positiva evoluzione dello stato epidemiologico delle rispettive Regioni e tenendo conto dell’esigenza manifestata da numerosi cittadini dei due territori residenti nella zona di confine. Il provvedimento è stato comunicato ai prefetti affinché venga divulgato alle forze di polizia per le relative attività di controllo. Gli spostamenti dovranno essere infatti accompagnati da idonea autocertificazione.” Lo spostamento fra Regioni in stato di emergenza Covid-19 è regolato dalle leggi nazionali. Le Regioni confinanti hanno precisato i presupposti dovuti ad esigenze urgenti estendendoli agli incontri fra congiunti. I presidenti delle Province hanno a loro volta raccolto le esigenze dei cittadini di un ricongiungimento dopo settimane di isolamento forzato.


CALCIO: Ghirelli non ci sta, "La Serie C non può tornare a giocare" Sport

CALCIO: Ghirelli non ci sta, "La Serie C non può tornare a giocare"

"Devo parlare il linguaggio della verità: quello che è uscito dal Consiglio federale non mi soddisfa per nulla. La Serie C ha una sua evidente specificità nel campo professionistico, altrimenti non si capirebbe perché ci sono A, B e appunto Serie C. Noi non siamo in grado di tornare a giocare, ce lo hanno detto anche i 60 medici sociali, dovevamo fare gli ipocriti? Il calcio va riformato nella sua cultura". Così, in una nota, Francesco Ghirelli, n.1 della Lega Pro, che ribadisce quanto stabilito nei giorni scorsi dall'Assemblea dell'organismo da lui presieduto.


RIMINI: Paura in strada, donna in auto si schianta contro un palo | VIDEO Cronaca

RIMINI: Paura in strada, donna in auto si schianta contro un palo | VIDEO

Spettacolare incidente questa mattina a Rimini. Erano circa le 9 quando una donna ha perso il controllo dell’auto su cui viaggiava in via Santa Cristina, andando a schiantarsi contro un palo della luce. La conducente è rimasta incastrata nella vettura e i vigili del fuoco hanno lavorato a lungo per estrarla dalle lamiere tramite delle cesoie idrauliche. I sanitari del 118 hanno subito soccorso la donna, che secondo i primi riscontri non avrebbe riportato gravi ferite. Sul posto è intervenuta la polizia di Stato.