Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

ROMINA BRAVETTI


RAVENNA: Mirabilandia riapre il 20 giugno Attualità

RAVENNA: Mirabilandia riapre il 20 giugno

Da sabato 20 giugno i cancelli di Mirabilandia saranno di nuovo aperti per accogliere gli appassionati del divertimento nella sicurezza adeguata alla “nuova normalità”. Seguendo le indicazioni della IAAPA, l’organizzazione internazionale di riferimento per l’intero settore, e della Regione Emilia-Romagna il Parco ha adottato misure straordinarie per la ripartenza. Ora Mirabilandia è pronta, dopo aver lavorato nell’ultimo periodo senza sosta per adattarsi alla nuova normalità, con misure come la definizione di nuove modalità di fruizione delle attrazioni, la regolamentazione degli ingressi e delle singole file, le adeguate sanificazioni, l’obbligo di indossare mascherine per staff e visitatori, l’organizzazione degli spettacoli, i distanziamenti all’interno delle aree e l’accesso ai punti ristoro e shop. All’interno del Parco saranno presenti anche steward, adeguatamente formati, che si occuperanno di regolare i flussi e quindi il contingentamento di ingressi e singole aree, per offrire ai visitatori i più alti standard di tutela della propria salute. Per evitare assembramenti, si incentiveranno le modalità di prenotazione online e sono stati studiati percorsi obbligati e segnaletiche adeguate a favorire i corretti spostamenti. In tutte le aree saranno inoltre presenti dispenser con igienizzanti. Completamente rinnovata la programmazione degli show, con un palinsesto nuovo di zecca. Arriva al Pepsi Theatre (con sedute opportunamente distanziate) la magia del musical “Il Mago di Oz”; l’appuntamento con lo stunt show, “Hot Wheels City; gli spettacoli “Hook Rock”, per farsi travolgere dall’onda rock del famoso pirata e dei suoi amici, e “The Wild West Show” con atmosfere Far West dove due ladri saranno smascherati dalle ballerine del saloon. Non mancherà l’adrenalina da Guinness dei primati di Katun, il più lungo inverted coaster in Europa, iSpeed, il più alto e veloce launch coaster in Italia, e Divertical, il più alto water coaster al mondo. Motori accesi nell’area Ducati World che, con i suoi 35.000 mq, mette a disposizione di tutta la famiglia attrazioni per far provare l’emozione di essere alla guida di una due ruote. La stagione 2020 di Mirabilandia prenderà il via sabato 20 giugno (dalle 10 alle 22) e si concluderà martedì 2 novembre.  


RAVENNA: Gli alpaca fanno la doccia al Villaggio delle cicogne | VIDEO Attualità

RAVENNA: Gli alpaca fanno la doccia al Villaggio delle cicogne | VIDEO

L’irrigatore annaffia il terreno e la coppia di alpaca ne approfitta per concedersi una doccia inattesa e rigenerante. E’ la curiosa scenetta ripresa mercoledì nell’area esterna al Villaggio delle Cicogne, lo spazio naturale aperto al pubblico (ogni giorno dalle 9 al tramonto) che sorge a Fosso Ghiaia, nel Ravennate. All’interno del parco, vivono libere decine di specie animali: dalle cicogne che danno il nome alla struttura, a molti altri uccelli e mammiferi. Fra i quali, appunto, gli esemplari di alpaca ripresi durante questo momento di refrigerio.


FAENZA: Raffica di incidenti stradali nel giro di poche ore Cronaca

FAENZA: Raffica di incidenti stradali nel giro di poche ore

Sei incidenti stradali nel Faentino tra venerdì sera e sabato mattina. Oltre al sinistro nel quale è rimasto ferito il bimbo di quattro anni, sabato mattina un giovane avvocato è stato  travolto in bici mentre era in compagnia di altri ciclisti. In un primo momento si era temuto il peggio, tanto che si è alzato in volo l’elisoccorso che ha trasportato l’uomo all’ospedale Bufalini di Cesena. Le sue condizioni però, fortunatamente, non destano preoccupazione. Oltre agli incidenti stradali, la polizia locale manfreda ha contestato venerdì sera due violazioni all’ordinanza antiprostituzione a due automobilisti sorpresi a contrattare prestazioni sessuali con ragazze sulla via Emilia, a dimostrazione che il traffico è ormai ritornato alla situazione pre lockdown.  


RAVENNA: Fiamme Gialle sequestrano 6400 mascherine prive di certificazione | FOTO Cronaca

RAVENNA: Fiamme Gialle sequestrano 6400 mascherine prive di certificazione | FOTO

I militari delle Fiamme Gialle di Ravenna hanno sequestrato, in un esercizio commerciale di Faenza, circa  6.400 mascherine chirurgiche e filtranti non conformi ai requisiti di sicurezza e prive delle necessarie certificazioni. I finanzieri hanno ispezionato un punto vendita di una società di commercializzazione di generi non alimentari, riconducibile a due soggetti di etnia cinese, al cui interno sono state rinvenute migliaia di mascherine di vario genere, per le quali i responsabili della società non sono stati in grado di fornire idonea documentazione comprovante la conformità alla normativa. I due sono stati denunciati per il reato di frode in commercio e sono state sequestrate 5.400  mascherine vendute   impropriamente come “chirurgiche”, seppur sprovviste dei prescritti requisiti, e altri 1.000 dispositivi di protezione individuale indicati come “FFP2”, ma privi di documentazione di conformità e quindi idonei a trarre in inganno l’acquirente sulla qualità degli stessi.  


EMILIA-ROMAGNA: Protocolli della Regione per parchi tematici e strutture extralberghiere | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Protocolli della Regione per parchi tematici e strutture extralberghiere | VIDEO

La data di lunedì 25 maggio è un ulteriore step nel percorso verso la ripartenza del Paese dopo il blocco totale dovuto all’emergenza Coronavirus. La Regione Emilia-Romagna ha approvato i protocolli per la corretta gestione delle attività dei parchi tematici, acquatici, giardini zoologici, luna-park e attrazioni dello spettacolo viaggiante Al fine di garantire la salute e la sicurezza dei dipendenti e degli ospiti andrà effettuato il controllo continuo dell’affluenza, del distanziamento interpersonale, dei dispositivi di protezione individuale, della pulizia e della disinfezione. Per quanto riguarda le biglietterie e gli ingressi, sarà individuato il numero giornaliero massimo di visitatori che possono essere contemporaneamente presenti, sempre per garantire il distanziamento interpersonale ed evitare gli assembramenti. Per le aree giochi si adottano le indicazioni valide per le analoghe strutture pubbliche comunali e quindi le attività di svago e di animazione sono sospese o riorganizzate e previste in piccoli gruppi. Nei parchi acquatici dovranno essere applicate specifiche misure igienico sanitarie già disciplinate per spogliatoi, toilette, solarium, piscine e piani vasca. Negli agriturismi, ostelli, B&B, case per ferie, rifugi alpini ed escursionistici, affittacamere, case e appartamenti per vacanza gli spazi interni ed esterni, gli orari di servizio e le modalità operative, dovranno essere rimodulati per garantire il distanziamento interpersonale di almeno un metro ed evitare gli assembramenti. Nei corsi di musica gli strumenti ad arco, percussioni e strumenti a tastiera devono essere posizionati a 1,5 metri di distanza. e fino all’adozione di specifici protocolli, restano sospesi i corsi per l’insegnamento con strumenti a fiato. Restano sospesi i corsi di ballo a due e i corsi di ballo per cui non è possibile escludere il contatto fisico e per cui non è possibile assicurare il mantenimento della distanza interpersonale di almeno due metri.  


EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, la Regione finanzia 30 progetti di ricerca e innovazione | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, la Regione finanzia 30 progetti di ricerca e innovazione | VIDEO

Sono pronti i primi 30 progetti per contrastare l’epidemia da Covid19 ammessi a contributo dalla Regione Emilia-Romagna che potranno godere di Fondi europei per  3,1 milioni di euro. Di questi progetti finanziati, 27 sono stati presentati da imprese e 3 da laboratori della Rete Alta Tecnologia. Si tratta di nuovi tipi di mascherine protettive, braccialetti elettronici per la gestione dei parametri vitali e del distanziamento, pellicole antibatteriche e antivirali, imballaggi monouso per disinfettanti, respiratori a basso costo, sistema di controllo e gestione accessi agli impianti sportivi con controllo di temperatura. In totale sono stati 199 i progetti presentati per un valore complessivo di oltre 25 milioni di euro, ed un contributo richiesto di 19,5 milioni. Arrivano dalla ricerca romagnola quattro progetti dei trenta selezionati. Aertecnica di Cesena ha progettato maschere riutilizzabili DPI con filtro monouso o dispositivo NIV. La Denken Italia di Mercato Saraceno ha proposto un Health Point Care mentre la cesenate Onit Group ha progettato un sistema di prevenzione del contagio per lavoratori del settore logistico tramite sistemi di auto-identificazione del prodotto basati su computer-vision. Infine Righi elettroservizi di Mercato Saraceno ha sviluppato un braccialetto elettronico wireless per la rilevazione e gestione da remoto dei parametri vitali e del distanziamento del personale, per la prevenzione di malattie infettive in ambienti di lavoro. I progetti saranno monitorati e dovranno concludersi entro 6 mesi dall’approvazione del finanziamento, ed i risultati dovranno consentire lo sviluppo di soluzioni concrete e di tempestiva applicazione, che possano avere la più ampia diffusione e ricaduta su tutto il territorio regionale.  


RIMINI: Bancarotta fraudolenta, sequestrati beni per 180mila euro Cronaca

RIMINI: Bancarotta fraudolenta, sequestrati beni per 180mila euro

I militari delle Fiamme Gialle di Rimini hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo per un importo di oltre 180.000 euro. Si tratta dell’ultimo atto delle indagini scaturite dal fallimento della newco nata sulle ceneri del fallimento di una nota azienda operante nel settore dell’allestimento di stand fieristici, che si era concluso con l’applicazione di misure cautelari personali nei confronti di tre imprenditori e sequestro preventivo per un ammontare complessivo di oltre 3 milioni di euro. Le investigazioni  hanno consentito di individuare, anche nella nuova gestione, reiterate operazioni per depauperare il patrimonio aziendale della fallita, mediante indebiti prelevamenti dai conti societari e sottrazione di materiali ed attrezzature, per un valore di circa 180.000 euro.