Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

ROMINA BRAVETTI



FORLI': Violenza sessuale e lesioni aggravate, arrestato 26enne ucraino Cronaca

FORLI': Violenza sessuale e lesioni aggravate, arrestato 26enne ucraino

I Carabinieri di Forlì hanno arrestato un operaio pregiudicato 26enne, di origine ucraine, per violenza sessuale aggravata con limitazione della libertà personale e lesioni aggravate. L’uomo è accusato di aver violentato all’inizio del mese di ottobre una coetanea connazionale. La vittima ha riferito di essersi appartata in un parcheggio col connazionale per un rapporto sessuale consenziente ma improvvisamente il ragazzo avrebbe mutato il proprio atteggiamento iniziando a picchiarla con violenza e costringendola con la forza ad avere un ulteriore rapporto, provocandole delle lesioni. I militari dell’Arma, dopo aver raccolto la denuncia, hanno attivato la procedura del cosiddetto “codice rosso”, la legge entrata in vigore lo scorso 8 agosto, a tutela delle vittime di violenza, con indagini tese a chiarire la dinamica dei fatti e ad identificare il ragazzo, del quale, la vittima, aveva fornito soltanto il nome.  


AREZZO: Viadotto E45, procura firma dissequestro Attualità

AREZZO: Viadotto E45, procura firma dissequestro

Il pm di Arezzo Roberto Rossi ha firmato il decreto che autorizza il dissequestro del viadotto Puleto sulla E45. Mercoledì mattina i carabinieri eseguiranno il provvedimento. Il viadotto, collocato tra le province di Arezzo e Forlì Cesena, era stato sequestrato a causa delle condizioni di presunta scarsa sicurezza ed era rimasto interamente chiuso per un mese, da metà gennaio a metà febbraio 2019 prima di essere aperto solo ai mezzi leggeri, e un mese fa anche a quelli pesanti pur permanendo il vincolo sulla struttura. L'inchiesta, tutt'ora aperta, vede indagate per omessa manutenzione cinque persone tra funzionari e dirigenti Anas. Il tratto, giudicato comunque non pericoloso da Claudio Modena, consulente del Gup del tribunale di Arezzo, resta percorribile a due corsie e con il limite di velocità di 40 km orari.


FORLI': Anziano disperso, in corso le ricerche Cronaca

FORLI': Anziano disperso, in corso le ricerche

Sono per ora senza esito a Forlì le ricerche di un 77enne, con problemi di memoria e che risiede nel quartiere di Vecchiazzano, uscito di casa nel pomeriggio di ieri e da allora irreperibile. A dare l'allarme il nipote, che dopo averlo contattato telefonicamente nel primo pomeriggio, ha cercato inutilmente sino a sera di parlare con il parente. A battere la zona squadre di polizia, vigili del fuoco, protezione civile e del soccorso alpino ed è stato utilizzato anche un elicottero. In attività anche i sommozzatori che stanno scandagliando il fiume Montone, il cui corso si trova a poca distanza dall'abitazione dell'anziano FOTO D'ARCHIVIO


IMOLA: Attività di pesca sportiva nascondeva spaccio di marijuana Cronaca

IMOLA: Attività di pesca sportiva nascondeva spaccio di marijuana

Uno chalet affacciato su un laghetto nascondeva, dietro l'attività di pesca sportiva, un fiorente giro di spaccio di marijuana. Lo hanno scoperto i Carabinieri di Imola, dopo un blitz scattato giovedì in una struttura poco lontano dalle rive del torrente Sillaro. Nel capanno hanno trovato quasi un chilo di droga, precisamente 960 grammi nascosti in un sacco per la pastura per i pesci, oltre a materiale per il confezionamento della droga e a una pistola da guerra di fabbricazione tedesca, una Dreyse calibro 7,65, con un caricatore dotato di cinque proiettili e la matricola abrasa. L'arma, pulita e lubrificata, era nascosta in una cassetta da pesca. L'uomo che aveva da qualche tempo preso in gestione lo chalet, un 46enne originario di Roma e residente a Imola, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso illegale di armi da guerra.


FORLI': "Un euro per la vita", Romagna Solidale dona 15mila euro all'IRST Attualità

FORLI': "Un euro per la vita", Romagna Solidale dona 15mila euro all'IRST

Continua il prezioso sostegno della Fondazione Romagna Solidale Onlus alle attività in ambito pediatrico dell’Istituto Tumori della Romagna (IRST) IRCCS. Nei giorni scorsi c’è stata la cerimonia di consegna simbolica di un “assegnone” da 15mila euro raccolti durante l’iniziativa “1 euro per la vita” edizione 2019.  L’iniziativa benefica, portata avanti già da anni da Romagna Solidale insieme alle realtà economiche del territorio romagnolo che partecipano in qualità di soci – nella fattispecie Babbi, Comitel, Deco Industrie, Madel Menabò, Piraccini Secondo, Plastisavio, Pubblisole, Righi Group e Siropack Italia – e alle donazioni dei loro dipendenti che hanno aderito all’iniziativa, è nata con lo scopo di raccogliere fondi a sostegno del progetto di Radioterapia Pediatrica, realizzato grazie alla collaborazione tra IRST IRCCS e l’Azienda USL della Romagna, in particolare dell’Unità di Onco-ematologia pediatrica di Rimini. Ad oggi la Fondazione Romagna Solidale ha raccolto 95mila euro, cifra raggiunta, oltre che attraverso erogazioni delle aziende stesse, tramite l’adesione di molti loro lavoratori che hanno liberamente scelto di donare un euro al mese, trattenuto dalla busta paga, a favore dell’iniziativa di Radioterapia pediatrica.


RAVENNA: Aste immobiliari, da gennaio 2020 solo telematiche | FOTO Attualità

RAVENNA: Aste immobiliari, da gennaio 2020 solo telematiche | FOTO

Il teatro Rasi di Ravenna ospita venerdì 25 ottobre il convegno “ Le esecuzioni immobiliari in Italia dopo la riforma: il punto sulle aste telematiche dati, professionisti, privati, banche e imprese a confronto”. L’iniziativa è promossa dall’Associazione Notai per le Esecuzioni Immobiliari (ASNES) in collaborazione con il Consiglio Notarile di Ravenna, il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Ravenna, l’Associazione per le Associazioni dei professionisti delegati e l’AINC.  “Il convegno – spiega il notaio Andrea Dello Russo, responsabile scientifico dell’evento e presidente dell’Asnes - si propone di trattare il tema delle aste immobiliari telematiche ed è destinato ad informare tutti i cittadini che intendono partecipare ad un’asta, sulle modalità operative che devono osservare a partire da Gennaio 2020, poiché tutte le offerte al Tribunale di Ravenna potranno essere presentate solo in via telematica e, per poterla presentare, si dovrà essere dotati di firma digitale e PEC.” Nell’incontro vengono anche analizzate le problematiche legate alla presentazione dell’offerta telematica e all’aggiudicazione del bene. La seconda parte del convegno sarà dedicata ad analizzare le problematiche relative alle offerte telematiche e alle nuove opportunità di lavoro che i professionisti possono trarre dal mercato dei crediti NPL o UTP . Un mercato che richiede professionisti specializzati in un settore sempre più ampio e multiforme: il dibattito farà emergere i suggerimenti per rendere più efficiente la procedura e i consigli a chi vuole partecipare a un’asta telematica.