Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

SPORT24


BASKET: Prolungato il contratto, Francesco Papa resta ai Tigers Cesena Sport

BASKET: Prolungato il contratto, Francesco Papa resta ai Tigers Cesena

L'Amadori Tigers Cesena ha trovato l’accordo per l’estensione del contratto con Francesco Papa. L’ala classe 1995 si è distinta nella stagione appena conclusa quale miglior rimbalzista cesenate con 7,2 rimbalzi conquistati di media in regular season e 6,5 nelle 11 partite disputate nei playoff, nelle quali è stato il giocatore ad aver catturato il maggior numero di rimbalzi (71) nel tabellone B. Fra i giocatori più prolifici, Papa ha chiuso la stagione regolare a 9,5 punti di media in 26 minuti di gioco, tirando con il 60% da 2. Nella stagione 2018/19 Papa ha raggiunto il suo high stagionale il 2 dicembre, nel match casalingo contro Orzinuovi, dove ha staccato una tripla doppia con 19 punti, 10 rimbalzi e 27 di valutazione. Il rinnovo di Francesco Papa è su base annuale.


CALCIO: Euro U21, l'Italia insegue contro la Polonia la qualificazione alle semifinali Sport

CALCIO: Euro U21, l'Italia insegue contro la Polonia la qualificazione alle semifinali

Resettare e ripartire. Cercando, perchè no, di ripetere successo e bel gioco per regalare a Bologna un'altra grande notte di calcio. La semifinale degli europei Under 21 è lì, così vicina che per prenderla basta allungare la mano. E con la semifinale anche la qualificazione olimpica. In realtà per ipotecarla basterebbe battere questa notte la Polonia. Stessa Italia (si spera), stesso stadio: e di nuovo si va verso il tutto esaurito. Dalla Spagna alla Polonia, vittoriosa a sorpresa per 3-2 nell’esordio col Belgio, cambia tuttavia parecchio. «La Polonia sa difendersi molto bene e altrettanto bene sa ripartire», mette in guardia Di Biagio, annunciando una rivoluzione del canovaccio tattico. E questa sera, ci sono elevate possibilità che Cutrone e Orsolini possano giocare dall’inizio. Al posto, rispettivamente, degli acciaccati Kean e Zaniolo. Il resto è un po’ di aritmetica spicciola: battendo la Polonia se Spagna-Belgio, che va in scena alle 18,30 a Reggio Emilia, finisce in parità o con la vittoria degli iberici gli azzurrini già questa notte avrebbero la certezza della semifinale. L’errore madornale, però, sarebbe quello di sentirsi forti per aver superato le Furie rosse nel match inaugurale e di non mettere in campo la stessa cattiveria. Tutto o quasi una una notte, per gli azzurrini. L'alta vetta è lì, ad un passo. Per raggiungerla, ancora una volta, l'Italia troverà l'appoggio di un intero stadio e di un'intera città, contraddistintasi per calore e civiltà anche nel match giocato contro la Spagna, come riconosciuto (con tanto di messaggio di ringraziamento lasciati negli spogliatoi a fibne partita) dagli stessi iberici.


CALCIO: Ravenna-Selleri, il matrimonio proseguirà anche nella prossima stagione Sport

CALCIO: Ravenna-Selleri, il matrimonio proseguirà anche nella prossima stagione

Alfonso Selleri sarà ancora un giocatore del Ravenna: a darne notizia è stato proprio il club bizantino che ha ufficializzato la buona riuscita delle trattative per confermare il proprio numero 10. Selleri continuerà così a guidare il centrocampo giallorosso come già accaduto nelle ultime tre stagioni, la prima vissuta in serie D e le ultime due in C. Il regista di Mordano ha firmato un rinnovo del contratto che lo legherà al Ravenna fino al 30 giugno 2020: ”Mi sono confrontato con il direttore e il mister su questa stagione e sugli obiettivi per la prossima - spiega lui - e il rinnovo è venuto naturale. Ravenna è come una seconda famiglia per me, allontanarmi dalla società, dai tifosi sarebbe stato veramente complicato. Sono molto contento di essere rimasto, ci aspetta una stagione molto impegnativa, ne siamo consapevoli, ma ci impegneremo ancora di più. Ripartiremo da una buona base del gruppo di quest’anno ed io, come anche gli altri ragazzi, non vedo l’ora di ripartire per dare tutto alla causa giallorossa e conquistare altri grandi traguardi come abbiamo fatto in questi anni”.


MOTORI: A Imola il secondo round del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint Sport

MOTORI: A Imola il secondo round del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint

È un bell’alternarsi di gare Endurance e Sprint in questo avvio del Campionato Italiano Gran Turismo 2019. Dopo le due gare “lunghe” di Monza e Misano e il primo week end di gare “corte” di Vallelunga, sarà il tracciato dell’Enzo e Dino Ferrari di Imola ad ospitare in questo fine settimana il secondo atto stagionale della Serie Sprint. Ventisette gli equipaggi presenti, record stagionale, con tanti nuovi ingressi in tutte le classi, GT3, GT Light e GT4. Nella classe maggiore sarà ancora un duello tra la Lamborghini Huracan di Postiglione-Mul e la Mercedes AMG di Agostini-Rovera mentre saranno cinque le vetture presenti nella classe riservata alle vetture monomarca e alle GT3 non di ultima generazione, dove da battere ci saranno Alberto Lippi e Giorgio Sernagiotto, su Ferrari 458 Italia, che occupano la prima posizione in classifica generale grazie ai due successi di Vallelunga. In GT4 invece sarà ancora Porsche contro BMW, Ginetta e Maserati: tra gli avversari più accreditati dei portacolori dell’Ebimotors ci saranno Fascicolo-Guerra (BMW M4-BMW Team Italia), secondi e terzi a Vallelunga, Luca Magnoni (Ginetta G55-Nova Race). Il secondo week end stagionale della serie Sprint si aprirà venerdì con  i due turni di prove libere di 50 minuti ciascuno che scatteranno alle ore 10,10 e 14,10 a cui seguiranno, sabato, le due sessioni di prove ufficiali in programma alle 9,00 e alle 9,35. Gara-1 della durata di 50 minuti + 1 giro mentre gara-2, sempre della durata di 50 minuti + 1 giro, prenderà il via domenica mattina alle ore 11,40.


CALCIO: Lo sbarco di Sabatini a Bologna, "Orgoglioso di essere qui" | VIDEO Sport

CALCIO: Lo sbarco di Sabatini a Bologna, "Orgoglioso di essere qui" | VIDEO

Walter Sabatini ha le idee chiare: il nuovo coordinatore dell'area tecnica del Bologna si è presentato con progetti di grande consolidamento per il club rossoblu. "Bologna è una scelta di vita - precisa l'ex dirigente di Roma e Inter - e io sono arrivato a un punto della mia in cui le decisioni devono tenere conto della qualità che esprime questo ambiente che mi ha sempre intrigato particolarmente. Sono orgoglioso e soddisfatto di essere approdato qui. Ciò non significa che i risultati della squadra passeranno in secondo piano, anzi: il nostro intento è quello di creare un circuito virtuoso di calciatori che possono partire da qualsiasi accademia che faccia parte della nostra franchigia per sviluppare al massimo le sua potenzialità. Questo sistema potrebbe produrre risultati insperati, fermo restando che l'approdo di Bologna sarà centrale per questo sistema esattamente come quello di Montreal".


CALCIO: Romania dominante al San Marino Stadium, la Croazia è travolta sul 4-1 Sport

CALCIO: Romania dominante al San Marino Stadium, la Croazia è travolta sul 4-1

A dare il là alla giornata storica per il calcio romagnolo ci aveva pensato nel pomeriggio la sfida tra Croazia e Romania, la prima delle tre partite ospitate al San Marino Stadium per il gruppo C degli Europei: a sorpresa è stata proprio la Nazionale di Radoi a dominare il match portandosi avanti già all'11' col rigore trasformato da Puscas dopo l'intervento del Var per rilevare il mani di Benkovic. Due minuti più tardi ecco già il raddoppio a firma del figlio d'arte Ianis Hagi, rimorchio vincente sul palo colto ancora da Puscas, poi ecco arrivare l'accorcio di Vlasic al 18', gran destro a piegare i guantoni di Radu. Nella ripresa però Baluţa ristabilisce le distanze con un sinistro secco sul primo palo prima che al 90' Petre non arrotondi ulteriormente il punteggio sul 4-1 lanciando la Romania al comando del girone di ferro, a pari merito con l'Inghilterra.


CALCIO: Spettacolo all'Orogel Stadium, Inghilterra beffata dalla Francia al 95' Sport

CALCIO: Spettacolo all'Orogel Stadium, Inghilterra beffata dalla Francia al 95'

Altro che guerra dei cent'anni: Inghilterra e Francia si sono date battaglia sul neutro di Cesena in una singolar tenzone senza esclusione di colpi con un finale da thriller degno dei 95 minuti che lo hanno preceduto. Gli 11mila dell'Orogel Stadium si sono letteralmente gustati una partita che le due grandi rivali si sono giocate a viso aperto coi britannici spreconi a più non posso nel primo tempo, si vedano a tal proposito l’autopalo di Konaté sul cross di Sessegnon e il gol letteralmente divorato da Solanke a tu per tu con Bernardoni. La Francia resta sulle sue ma al primo affondo porta a casa un rigore per l'ingenuo mani di Clarke-Salter sul colpo di testa innocuo di Reine-Adélaïde: dal dischetto però Dembele si fa ipnotizzare da Henderson e l'Inghilterra prende ancora più slancio, tanto che in apertura di ripresa Foden si inventa una serpentina vincente per battere Bernardoni e portare avanti i suoi. Strada in discesa per i sudditi di Sua Maestà? Manco per idea: al 62' Choudhury la combina veramente grossa entrando in malo modo su Bamba. Il risultato è un altro rigore per la Francia e l'espulsione per il centrocampista del Leicester: i transalpini però sprecano ancora con Aouar ma prendono in mano definitivamente la partita pervenendo al pareggio all'89' con Ikoné, sinistro sul primo palo che gela Henderson per l'1-1 dei bleus. I cinque minuti di recupero diventano così un film nel film, col colpo di scena finale rappresentato dal tacco di Matate che Wan-Bissaka trasforma nella più classica delle autoreti. È il sigillo finale di un match che si chiude col trionfo francese, un 2-1 che lancia la squadra di Ripoll verso la conquista delle semifinali.