Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

SPORT24


BASKET: Passo indietro per Faenza a Civitanova, "Contro Ozzano per il riscatto" | VIDEO Sport

BASKET: Passo indietro per Faenza a Civitanova, "Contro Ozzano per il riscatto" | VIDEO

Alla Rekico Faenza non è bastata l'ottima prestazione di Michele Rubbini per venire a capo dell'ostacolo rappresentato da Civitanova: i manfredi hanno pagato con una sconfitta il pessimo inizio di gara. "Abbiamo approcciato malissimo la gara - precisa il play - proprio come era capitato contro Cesena e questi errori li paghi. Peccato, perché quando siamo risaliti sul -7 a due minuti dal termine pensavamo di poter compiere l'impresa. Ora ci prepariamo alla sfida contro Ozzano e anche in questo caso non dovremo steccare l'approccio, altrimenti si farà dura".


CALCIO: Beppe De Feudis si è ripreso il Cesena, "Ho aspettato la mia occasione" | VIDEO Sport

CALCIO: Beppe De Feudis si è ripreso il Cesena, "Ho aspettato la mia occasione" | VIDEO

Il Cesena ha ritrovato un leader: Beppe De Feudis è tornato ad esprimersi ai massimi livelli dopo aver ritrovato la maglia da titolare. Anche contro la Reggiana il Conte di Bollate è stato il migliore in campo dei bianconeri. "Inizialmente il mister aveva fatto altre scelte tecniche - precisa il capitano - ma io mi sono sempre fatto trovare pronto quando sono stato chiamato in causa. Ho aspettato il mio momento, è chiaro che non ho vissuto molto bene questo periodo perché smaniavo dalla voglia di dare il mio contributo ma ho sempre cercato di allenarmi al massimo delle mie possibilità per dare supporto ai miei compagni e quando mi è capitata l'occasione l'ho sfruttata".


CALCIO: È un'Imolese trasformata, Atzori "Abbiamo scacciato la negatività" | VIDEO Sport

CALCIO: È un'Imolese trasformata, Atzori "Abbiamo scacciato la negatività" | VIDEO

Il vento è proprio cambiato a Imola: la squadra timorosa di inizio stagione ha lasciato il posto ad una più consapevole dei propri mezzi, la stessa che a Pesaro ha sfiorato il colpaccio in una delicata sfida salvezza. I meriti del nuovo mister Atzori sono innegabili. “In questo mese e mezzo di lavoro – spiega il mister originario di Collepardo – abbiamo lavorato soprattutto sull’aspetto mentale per allontanare la negatività e adottare sempre un atteggiamento positivo in campo”. La nuova mentalità si traduce in una maggiore rigorosità anche sugli atteggiamenti da adottare in campo: non si guarda in faccia a nessuno, neppure a un giocatore come Ngissah che dopo aver segnato il gol del provvisorio 0-1 non ha mantenuto alta l'asticella della concentrazione. “Devo essere sincero, in quella fase della partita Ngissah mi ha fatto molto arrabbiare perché su due scalate ha dormito. Gliene posso concedere una ma alla seconda si passa alle sostituzioni. Torniamo al discorso dell’atteggiamento positivo: la seconda volta che ha sbagliato e gliel’ho fatto notare non mi ha neanche guardato e allora basta, in panchina c’era un altro giocatore che scalpitava per entrare”.


VOLLEY: Conad e Omag viaggiano in parallelo grazie alle vittorie su Montecchio e Soverato Sport

VOLLEY: Conad e Omag viaggiano in parallelo grazie alle vittorie su Montecchio e Soverato

Sedici e diciassette sono i numeri fortunati per la Romagna: Ravenna e San Giovanni in Marignano continuano a vincere e volano nelle rispettivi campionati di A2. Nel girone A la Conad è salita in terza posizione, a -1 dalla coppia al comando composta da Trento e Mondovì grazie al successo per 3-1 ottenuto su Montecchio, quello che è valso alle ragazze di Bendandi la terza vittoria di fila. Sono invece sei le vittorie messe in cascina dall'Omag grazie al netto 3-0 su Soverato, con le riminesi che guidano a quota 17 punti nel girone B a +4 su Pinerolo.



VOLLEY: Scacco matto alla Volleyrò per l'Elettromeccanica Angelini Sport

VOLLEY: Scacco matto alla Volleyrò per l'Elettromeccanica Angelini

Il big match che Cesena cercava: vincente. Nella quarta giornata del campionato di serie B1 femminile, una super Elettromeccanica Angelini Cesena ha centrato il successo, il terzo consecutivo, contro la formazione Volleyrò Casal de’ Pazzi per 3-1 (23-25, 25-11, 25-17, 25-19) che perde così la propria imbattibilità, la prima posizione in classifica e viene raggiunta proprio dalle cesenati. Una vittoria di carattere conquistata grazie anche a considerevoli percentuali in ricezione e ad un ottimo lavoro a muro del sestetto di coach Simoncelli: 50% di ricezioni perfette globali e 18 muri vincenti sono i dati superlativi e più significativi del match. Parte bene l’Elettromeccanica Angelini Cesena che nel primo set prende subito le distanze (8-6, 16-12). Qualche sbavatura nel finale permette alle romane di agguantare il pareggio sul 21-21 e poi chiudere al fotofinish 23-25. Nel secondo set il dominio bianconero si manifesta già sull’8-2, poi 16-3 e 21-7: facile, dunque, la chiusura 25-11. Pochi problemi anche nel terzo set, in cui Cesena è sempre avanti (8-6, 16-12), chiuso da un potente attacco in parallela di Frangipane. Molto simile l’andamento del quarto set (8-5, 16-9) fino al match point concretizzato da un muro di Casprini. Proprio l’opposta Casprini è risultata la top scorer del match con 20 punti a referto, 7 dei quali a muro. A dir poco notevole l’82% in attacco del centrale Gardini (9 punti su 11 palloni attaccati), bottino arricchito da ben 5 muri punto. Molto bene anche il libero Fabbri con il suo 59% di ricezioni perfette. Con questa vittoria Cesena si posiziona con 9 punti in classifica in zona play off a -2 dalla nuova capolista Empoli. Sabato prossimo le bianconere saranno di scena a Perugia, quartultima della classe; inizio gara alle ore 17.


BASKET: Filotto Virtus, anche Treviso deve alzare bandiera bianca | VIDEO Sport

BASKET: Filotto Virtus, anche Treviso deve alzare bandiera bianca | VIDEO

La Virtus inaugura al meglio il nuovo impianto provvisorio in fiera, battendo 84 a 79 Treviso in un match molto sofferto. Gaines con 18 punti nel terzo quarto risolve l'incontro, anche si i bianconeri devono sudare fino alla fine davanti ai 7 mila spettatori e alla grande atmosfera che si respirava nel padiglione 30.