Guarda TR24 Canale 78, il network all news del territorio

SPORT24


CALCIO: Il Bologna chiude col Genoa, Mihajlovic, "Del futuro parlerò con Saputo" | VIDEO Sport

CALCIO: Il Bologna chiude col Genoa, Mihajlovic, "Del futuro parlerò con Saputo" | VIDEO

Ultima partita stagionale per il Bologna, atteso dal Genoa in una sfida tutta dai colori rossoblù che ha perso di significato dopo la retrocessione del Grifone in serie B. A tenere banco in casa emiliana è il futuro di Sinisa Mihajlovic: "Non dò nulla di scontato, in questi giorni mi vedrò con Saputo ma spero di restare" ha spiegato il tecnico serbo.


CALCIO: Cesena, si conclude il rapporto col ds Moreno Zebi Sport

CALCIO: Cesena, si conclude il rapporto col ds Moreno Zebi

Moreno Zebi non è più il direttore sportivo del Cesena: a darne notizia è stato lo stesso club bianconero che ha precisato come il contratto a scadenza per il prossimo 30 giugno non verrà rinnovato, dando così vita a un nuovo corso per il Cavalluccio. Questo il comunicato diffuso pochi minuti fa: "Il Cesena FC comunica che il rapporto professionale con il direttore sportivo Moreno Zebi si concluderà il prossimo 30 giugno. La società intende ringraziare Moreno per il lavoro svolto nel corso delle ultime due stagioni, con il quale ha contribuito ad accrescere il valore tecnico e patrimoniale del club, augurando a lui di raggiungere i risultati che merita nel prosieguo della sua carriera".




SOFTBALL: Altra trasferta per Forlì che rende visita a Pianoro Sport

SOFTBALL: Altra trasferta per Forlì che rende visita a Pianoro

Nel campionato di softball, la Poderi dal Nespoli Forlì gioca la seconda partita della fase di intergirone. Si tratta di un'altra trasferta, la sesta nei primi sette turni di campionato, ma una delle più vicine: le romagnole infatti giocheranno a Pianoro, squadra che al momento è al terzo posto nel gruppo A dietro Bollate e Saronno: a loro merito, va detto che le bolognesi sono state le uniche capaci di infliggere una sconfitta al Bollate. Va anche detto che la classifica del Pianoro è in parte viziata da rinvii: la formazione emiliana ha saltato alcune partite da metà aprile in poi, e ha ripreso a giocare solo martedì 17, recuperando e vincendo di misura il doppio match con Collecchio. Ha un punto di forza nella difesa in diamante, e battitori di qualità come Trevisan, Brandi e l'interbase americana Nolan; deve invece concedere qualcosa in pedana di lancio, poiché finora ha scelto di fare a meno della lanciatrice straniera. E' la stessa situazione in cui si è trovata Forlì fino alla scorsa partita: ma in settimana le cose sono cambiate. Con la casacca della Poderi dal Nespoli, farà infatti il proprio esordio Krystal Goodman, lanciatrice proveniente da Alabama University. Non una superstar, ma una solida giocatrice, tecnicamente completa e carica di motivazioni. Fisicamente impressionante, è una lanciatrice destra con una fastball che può raggiungere le 70 miglia, e sa tirare curve veloci e precise. Dopo la laurea in Giornalismo, ha accettato un'offerta per entrare nello staff tecnico di Southern Mississippi University. Resterà con Forlì per tutta la stagione, inclusi Coppa Campioni ed eventuali playoff. Goodman è la prima novità stagionale per Forlì, che attende a breve il rientro di Vigna dall'esperienza negli Usa ed il recupero delle infortunate Mambelli e Gasparotto. Goodman avrà il proprio battesimo nella seconda delle due partite di Pianoro, mentre nell'altra il lanciatore partente è come ovvio Cacciamani. Bologna di contro ha a disposizione una pedana tutta italiana: a dividersi i compiti sono Comar e le azzurrine Desii e Nannetti. Poiché il campo delle bolognesi, a Pian di Macina, è sprovvisto di illuminazione, la partita si gioca in orario pomeridiano. Garauno avrà inizio alle 14, garadue mezz'ora dopo la fine della prima.


CALCIO: Il Cesena firma 10 gol nell'amichevole di Forlimpopoli | VIDEO Sport

CALCIO: Il Cesena firma 10 gol nell'amichevole di Forlimpopoli | VIDEO

Una festa di fronte al pubblico bianconero che ha affollato gli spalti del "Filippi": la sfida tra Forlimpopoli e Cesena organizzata con scopi benefici dalla Croce Rossa locale si è chiusa con una prevedibile grandinata di reti a favore del Cavalluccio, trasformatosi in una vera e propria cooperativa del gol. Per l'occasione Viali dà spazio anche a Luca Lewis, al suo debutto tra i pali della porta cesenate, anche se l'estremo difensore newyorkese non sarà giocoforza il vero protagonista del match: a scaldare i motori ci pensa infatti Pittarello, a segno su un rigore conquistato dopo sei minuti da Tonin, poi è la volta di Frieser che raddoppia le marcature con un tocco morbido. Zecca incrementa il bottino con una cannonata all'incrocio e un preciso diagonale per il 4-0 del Cesena. Doppietta chiama doppietta, quella chiusa da Pittarello con un tocco facile facile sottomisura e quella poi completata anche da Frieser in un'azione fotocopia. Nella ripresa bastano sette minuti a Caturano per infilare senza alcun affanno la porta degli artusiani mentre è spettacolare l'8-0 del gioiellino Stiven Shpendi con tanto di sombrero ai danni dell'estremo difensore Alocchi e tocco in acrobazia nella porta ormai sguarnita. Le ultime reti portano tutte la firma di Bortolussi, bel diagonale al 72' e colpo di testa vincente dopo una mischia in area, quello che all'80' determina il 10-0 conclusivo.


BASKET: Atto di forza della Virtus a Pesaro, è già semifinale scudetto Sport

BASKET: Atto di forza della Virtus a Pesaro, è già semifinale scudetto

La Virtus non dà scampo a Pesaro anche nella gara3 ospitata alla Vitrifrigo Arena e stacca così il biglietto per le semifinali play-off dove affronterà la vincente della sfida tra Tortona e Venezia. I bianconeri hanno chiuso in carrozza una gara che per almeno venti minuti è rimasta in bilico, con la Vuelle abile a rispondere colpo su colpo alle intemerate offensive dei bianconeri sotto lo sguardo attento di Valentino Rossi, tifoso illustre dei marchigiani presente sugli spalti. Già privo di Shengelia, Scariolo lascia a riposo anche l'acciaccato Teodosic e la fluidità del gioco virtussino ne risente: il primo tempo vive tutto sul filo dell'equilibrio con le folate di Lamb che valgono anche un +5 pesarese a pochi minuti dalla sirena dell'intervallo, quello rintuzzato dai canestri di Tessitori e Hackett. È poi Weems a siglare il 35 pari con cui le squadre rientrano negli spogliatoi. Alla ripresa delle operazioni arriva anche il giro di vite difensivo predisposto da coach Scariolo e per i padroni di casa sono dolori: Pesaro prende a viaggiare alla media esatta di un punto al minuto, nell'altra metà campo le bocche da fuoco virtussine non si concedono distrazioni di sorta con Jaiteh e Alibegovic a fare la voce grossa senza troppe resistenze della Carpegna. Le ultime picconate arrivano da Hervey e Belinelli per una Virtus che continua a tenere pigiato il pedale dell’acceleratore: il match va così in archivio sul definitivo 55-75 a favore dei bianconeri.