Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

bologna


In evidenza

BOLOGNA: Rapinato un ufficio postale, bottino 2.500 euro Cronaca

BOLOGNA: Rapinato un ufficio postale, bottino 2.500 euro

In azione tre banditi poi scappati in sella a due scooter Rapina questo pomeriggio, intorno alle 15.30, nell'ufficio postale di via Porrettana a Sasso Marconi, in provincia di Bologna. Secondo una prima ricostruzione dei Carabinieri, tre uomini con il volto coperto e armati di pistole prive di tappo rosso, sono entrati, si sono fatti consegnare circa 2.500 euro poi sono scappati in sella a due scooter. Sono in corso le indagini, sul posto anche gli specialisti della Sezione investigazioni scientifiche dei Carabinieri. Acquisite le immagini delle telecamere di sorveglianza.


BASKET: La stagione della Fortitudo si chiuderà con la doppia sfida alla Virtus Roma Sport

BASKET: La stagione della Fortitudo si chiuderà con la doppia sfida alla Virtus Roma

La trionfale stagione della Fortitudo è ormai agli sgoccioli. E in casa biancoblu, in attesa del calendario ufficiale del doppio confronto con la Virtus Roma, inizia a tenere banco la questione legata al futuro. Il presidente Pavani ha già confermato che il budget complessivo della prossima stagione si aggirerà attorno ai 4 milioni di euro. Il numero uno del sodalizio biancoblù sarà affiancato da Valentino Renzi e questo è il primo vero colpo di mercato perché il dirigente marchigiano sa bene come far funzionare una club professionistico, evitando che le normali questioni possano trasformarsi in grane da risolvere. Sul mercato, a disposizione di coach Martino, il gm Carraretto cercherà giocatori funzionali alle caratteristiche della storia del club dell'Aquila. Elementi di qualità sì ma anche, possibilmente, con predisposizione al sacrificio e al lavoro d'equipe. Arriveranno almeno quattro giocatori extracomunitari e sarà, naturalmente, dalle loro scelte che dipenderanno in buona parte i destini della squadra nel prossimo campionato di serie A. E’ possibile che si vada delineando una squadra (per quanto concerne il gruppo dei giocatori italiani) all'insegna dell'usato sicuro. Scelta già rivelatasi vincente quest'anno e che potrebbe esserlo nella prossima stagione, in cui i biancoblu avranno (come primo obiettivo) quello di mantenere la categoria nella quale son tornati dopo dieci, faticosi anni di lavoro e sacrifici.


EMILIA-ROMAGNA: Maltempo, Coldiretti 'felice' della pioggia di queste ore Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Maltempo, Coldiretti 'felice' della pioggia di queste ore

L’arrivo del maltempo salva le campagne dalla siccità dopo che le precipitazioni sono praticamente dimezzate in Emilia Romagna (-50%) nel primo trimestre del 2019 rispetto alla media storica del periodo. È quanto emerge da una analisi di Coldiretti regionale sulla base dei dati Isac Cnr. “In queste condizioni – sottolinea Coldiretti Emilia Romagna – il maltempo è manna per gli agricoltori poiché le precipitazioni sono importanti in questa fase per ripristinare le scorte di neve e acqua sulle montagne, negli invasi, nei laghi, nei fiumi e nei terreni, per lo sviluppo primaverile delle coltivazioni. L’acqua infatti aiuta le semine primaverili di granoturco, girasole, barbabietole, riso o pomodoro”. Tuttavia, per essere di sollievo la pioggia “deve durare a lungo, cadere in maniera costante e non troppo intensa – ha precisato Coldiretti regionale - mentre i forti temporali, soprattutto con precipitazioni violente provocano danni. In particolare molto pericolosa è la grandine, l’evento più temuti dagli agricoltori in questo momento perché i chicchi che si abbattono sulle verdure e sui frutteti - conclude l’organizzazione degli imprenditori agricoli - spogliano le piante compromettendo i raccolti successivi”. (AGI)


EMILIA-ROMAGNA: Scoperte prime uova razza di mare, hanno 50 mln di anni Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Scoperte prime uova razza di mare, hanno 50 mln di anni

Quattro uova fossili di razza di mare risalenti a cinquanta milioni di anni fa, le prime mai documentate: le ha individuate un gruppo di ricercatori analizzando un reperto conservato al museo geologico “Giovanni Capellini” dell’università di Bologna. La scoperta, riportata sulla rivista Journal of Vertebrate Paleontology, è avvenuta mentre gli studiosi erano impegnati nel restauro di alcuni fossili parzialmente danneggiati dal terremoto che ha colpito l’Emilia nel 2012. Analizzando con una luce ultravioletta un reperto che custodisce l’immagine di una razza di mare vissuta nell’Eocene, i ricercatori hanno notato quattro piccole uova in corrispondenza dell’area dove si trovava l’utero dell’animale. “È la prima volta - spiega il ricercatore dell’Alma Mater, Federico Fanti, uno degli autori dello studio - che vengono trovate uova fossili di batoidi, il gruppo di pesci a cui appartiene la razza, ancora nel corpo della madre. Questa scoperta ci mostra come le stesse strategie riproduttive che osserviamo nelle specie attuali fossero già presenti negli ecosistemi di cinquanta milioni di anni fa”. Il fossile da cui è nata questa scoperta è stato rinvenuto quasi duecento anni fa nell’area di Bolca, una località in provincia di Verona nota per essere tra i più importanti siti paleontologici al mondo. La ricchezza di testimonianze fossili presenti in quella zona, anticamente coperta dalle acque, testimonia la rinascita degli ecosistemi marini dopo la grande estinzione di massa del Cretaceo quando, 65 milioni di anni fa, scomparvero circa tre quarti delle specie animali e vegetali presenti sul nostro pianeta, inclusi i dinosauri. “Lo studio su questo fossile fa parte di un ampio progetto di ricerca - sottolinea Giuseppe Marramà, co-autore dello studio - che ha l’obiettivo di documentare proprio il ricco ecosistema che animava l’area di Bolca. Vogliamo capire – conclude - analogie e differenze non solo nell’aspetto ma anche nel comportamento tra le specie marine che vivevano decine di milioni di anni fa e quelle che ancora oggi popolano i nostri oceani”. (AGI)


PODISMO: Kienzl, Pellegrini e Kagerer di aggiudicano l'Ultra Trail Via degli Dei | VIDEO Sport

PODISMO: Kienzl, Pellegrini e Kagerer di aggiudicano l'Ultra Trail Via degli Dei | VIDEO

Hanno corso fianco a fianco gli ultimi chilometri e insieme hanno fatto il loro ingresso trionfale nell’antico Teatro Romano di Fiesole. Peter Kienzl e Jimmy Pellegrini hanno tagliato per primi il traguardo della terza edizione della Ultra Trail Via Degli Dei organizzata dall’omonima associazione sportiva dilettantistica di Monterenzio. 14 ore 35 minuti 03 secondi il tempo messo a segno dai due atleti altoatesini nella gara competitiva in ambiente naturale di 125 km dal Parco della Montagnola di Bologna a Fiesole, attraversando 11 comuni dell’Appenino Emiliano e Toscano. Due atleti di esperienza, Kienzl ha dominato la “Transcanaria 360°” di 269 chilometri in 46 ore e 35 minuti e Pellegrini ha vinto la “12 ore Monte Prealba”. Gli atleti altoatesini hanno preceduto Danilo Dei Cas, team Atletica Alta Valtellina, che ha chiuso il suo percorso con un tempo di 15 ore 50 minuti e 47 secondi e Filippo Carloni, atleta con le stellette del team Folgore Paracadutisti, con un tempo di 16 ore 10 minuti e 50 secondi. La svizzera Corine Kagerer ha centrato il quinto posto assoluto e il primo nella prova femminile con 16 ore 15 minuti e 32 secondi. I vincitori hanno dominato fra gli oltre 500 partecipanti, fra atleti italiani e di 17 nazioni estere: Australia, Belgio, Brasile, Cipro, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Norvegia, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera e Stati Uniti. Alta l’affluenza dei partecipanti anche per la seconda edizione della Flaminia Militare Trail, con partenza da Monte Fò lungo l’antica strada romana di 55 chilometri costruita nel 187 a.C. e riportata alla luce nel 1979 da Franco Santi e Cesare Agostini e per la debuttante Monte Senario Trail di 32 chilometri in partenza da San Piero a Sieve, entrambe con arrivo nella perla toscana: la città di Fiesole. “Bellissima gara e perfetta organizzazione, nonostante il tempo non sia stato favorevole per i concorrenti, che sono tutti atleti eccezionali. - cha commentato il sindaco Anna Ravoni – Per la nostra città è un giornata importantissima, perché Fiesole rinasce e viene a contatto con ben 17 paesi esteri”.


Notizie recenti