Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

bologna


In evidenza

EMILIA-ROMAGNA: Tagli all’editoria, appello al Governo di Alleanza cooperative, File, Fisc e Uspi Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Tagli all’editoria, appello al Governo di Alleanza cooperative, File, Fisc e Uspi

Un appello al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, affinchè non diventino effettivi i tagli ai fondi per l’editoria. Lo portano avanti in una lettera Alleanza delle Cooperative, File, Fisc e Uspi.   Di seguito il testo della lettera. “Chiediamo al Presidente un ripensamento urgente del Governo rispetto ai tagli indiscriminati di risorse del Fondo per il Pluralismo e l’innovazione dell’informazione. I tagli sono previsti in un emendamento all’interno della Legge di Bilancio in discussione e approvazione al Senato. I tagli annunciati avranno effetto dal 2019, con ripercussioni pesantissime su diversi giornali cooperativi e delle altre realtà no profit, e su tutto l’indotto. Crediamo che il Governo e lo Stato debbano invece essere parte attiva e vigile per la promozione e  la tutela del fondamentale diritto ad un informazione plurale, in coerenza con l’art.21 della Costituzione, e non mortificare il pluralismo con tagli così pesanti e repentini. Chiediamo dunque che venga ritirato l’emendamento riferito ai tagli all’editoria e che venga avviato con urgenza un Tavolo di confronto con tutte le categorie impegnate nella filiera editoriale dell’informazione per ricercare, a partire dalla Legislazione attuale, ogni possibile miglioramento sul terreno del rigore, della trasparenza e dell’’innovazione. Confidiamo nell’impegno del Presidente del Consiglio di rinviare i tempi di applicazione di ipotesi di tagli dei Fondi al 2020 per creare le condizioni rapide per un confronto serrato sul merito dei cambiamenti da proporre alla  attuale Legge che potrebbe vederci tutti, parte pubblica, cooperative, privati,  impegnati per costruire nel 2019 soluzioni adeguate ed innovative di sostegno all’intera filiera editoriale. Siamo per un sostegno al pluralismo chiaro e trasparente, ma occorre un lavoro serio e di insieme per evitare conseguenze disastrose sul settore.”



BOLOGNA: Aggredisce un netturbino per rubargli il furgone Cronaca

BOLOGNA: Aggredisce un netturbino per rubargli il furgone

Durante la notte ancora un’altra aggressione nel centro di Bologna, a piazza Maggiore. L’aggressore, un 28enne di Avellino, è stato arrestato poco dopo dai Carabinieri. L’operaio marocchino della ditta in subappalto di Hera stava facendo il suo lavoro quando il giovane lo ha raggiunto alle spalle buttandolo in terra. Lo ha poi colpito con diversi pugni alla faccia. Dopo aver sfilato le chiavi del furgone è partito a forte velocità. L’operaio ha prontamente chiesto aiuto a un collega, che si è messo all’inseguimento del mezzo. Fortunatamente la scena è stata notata da una pattuglia dei Carabinieri in servizio che ha iniziato l’inseguimento. Una volta raggiunto il ladro è stato bloccato dai militari. Il 28enne che aveva già precedenti per droga dovrà rispondere anche di rapina impropria.


NUOTO: Hangzhou, Ilaria Bianchi si prende la finale iridata nei 100 farfalla Sport

NUOTO: Hangzhou, Ilaria Bianchi si prende la finale iridata nei 100 farfalla

La prima semifinale dei 100 farfalla è andata in archivio con un terzo posto per Ilaria Bianchi: la castellana ha chiuso alle spalle della compagna di squadra Elena Di Liddo (record italiano per la pugliese strappato proprio alla Bianchi col tempo di 56.06) e della giapponese Ai Soma (seconda in 56.31) chiudendo in 56.79 davanto alla cinese Wang. Un tempo che le ha consentito di strappare la qualiicazione alla finale mondiale di domani ottenuto col settimo crono assoluto. Quarto posto invece per l'Italia nella staffetta 4x50 mista maschile ai Campionati Mondiali di nuoto in vasca corta, in corso a Hangzhou (Cina). Sabbioni, Scozzoli, Orsi e Condorelli hanno fatto segnare il nuovo record italiano (1'31''54), ma non sono riusciti a salire sul podio. L'oro è andato alla Russia (1'30''54) davanti agli Stati Uniti e al Brasile, che ha preceduto la staffetta azzurra di soli 5 centesimi.


PALLAMANO: Tempo di derby per il Romagna Handball al PalaMolza di Modena Sport

PALLAMANO: Tempo di derby per il Romagna Handball al PalaMolza di Modena

Torna oggi pomeriggio (ore 18) al PalaMolza uno dei derby regionali dal sapore più vintage: Modena e Romagna incrociano i guantoni dalla notte dei tempi, dando spesso vita a gare epiche e da ricordare, anche (e soprattutto) nella massima Serie. Lo scorso anno questo match segnò il destino dei gialloblu durante la poule playout che salutarono in anticipo la Serie A. La rivalità storica tra le due società ha radici soprattutto nel grande lavoro a livello giovanile che ha portato spesso finali e trofei regionali e nazionali. Il presente, però, vede un Romagna in serie positiva da 4 turni (con un solo pareggio in mezzo a tre vittorie) e nel mirino la scalata al vertice della classifica. I modenesi, invece, hanno raccolto certamente meno di quanto previsto dagli addetti ai lavori: solo 5 punti guadagnati dai ragazzi di Sgarbi con la vittoria schiacciante (28-21) sul Secchia Rubiera un mese fa esatto, con quella all’esordio in campionato sul 2 Agosto Bologna e con il pareggio 19-19 strappato, in trasferta, al Parma. Per il resto solo delusioni per Modena, peraltro il peggior attacco del girone, con sconfitte piuttosto pesanti come il 33-20 contro Ferrara United,  il 32-23 a Camerano, il 31-14 a Sassari (sponda Raimond) ed il 29-24 a Nonantola contro il Rapid nell’ultimo turno di campionato. Di misura, invece, le sconfitte (tutte casalinghe) con Ambra (17-20), Fiorentina (21-23) e Verdeazzurro (22-25). In quella che sarà l’ultima trasferta del 2018, il Romagna Handball dovrà fare certamente a meno del forte terzino Dario Chiarini, alle prese con l’infortunio (il terzo negli ultimi 7 mesi) che lo sta tenendo lontano dal campo. Molte delle fortune dei gialloblu passa attraverso le prestazioni del veterano centrale Luigi Pieracci, di Riccardo Piccinini e Stefano Rolli (entrambi neo-modenesi) e dell’ala Tommaso Albertini. Occhio anche ai pivot ed all’altro terzino Barbieri.


Notizie recenti