Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

bologna


In evidenza

BASKET: Fortitudo sconfitta da Reggio, Repesa rassegna le proprie dimissioni Sport

BASKET: Fortitudo sconfitta da Reggio, Repesa rassegna le proprie dimissioni

La prima giornata di campionato si è aperta senza sorprese per la Virtus, corsara a Trento sul 88-102 in una partita dominata dai tre tenori Teodosic-Belinelli-Hervey. L'unica nota stonata per i bianconeri è rappresentata dall'infortunio al ginocchio destro occorso ad Abass: in giornata verranno valutate le sue condizioni. Sono però le notizie arrivate dall'altra sponda di Bologna a tenere banco: la beffarda sconfitta della Fortitudo contro Reggio Emilia, 80-81 il punteggio finale, ha avuto come conseguenza la scelta di Jasmin Repesa di rassegnare le proprie dimissioni dal ruolo di head coach dei biancoblù. Il tecnico croato era stato espulso nel corso del match ma non ha voluto collegare la propria decisione a questo avvenimento, scusandosi anzi con l'arbitro Silvia Marziali per il comportamento avuto in campo.


CALCIO: Accade di tutto ma il Bologna crolla a Empoli 4-2, squadra in ritiro Sport

CALCIO: Accade di tutto ma il Bologna crolla a Empoli 4-2, squadra in ritiro

Il Bologna cade 4-2 in casa dell’Empoli e la società felsinea impone ai tesserati il ritiro punitivo. In Toscana, con Mihajlovic in tribuna squalificato, dopo neanche un minuto Bonifazi spedisce nella sua rete un tiro cross di Henderson. Altri dieci minuti e, da schema su calcio d'angolo, Barrow, dal limite dell’area, conclude nell’angolino per il pareggio. Al 19’ i rossoblù si guadagnano un calcio di rigore ma Arnautovic stampa la sfera sul palo. Gol mangiato, gol subìto perché alla mezz’ora Pinamonti gira di destro in rete il nuovo vantaggio. Nella ripresa arriva il 3-1 dei biancoazzurri con la realizzazione del rigore di Bajrami, gli emiliani invece sono anche sfortunati perché prima Barrow e sulla ribattuta Arnautovic centrano la doppia traversa. L’attaccante austriaco si rifà mettendo a segno l’accorcio. Le emozioni non finiscono qui perché Zurkowski colpisce da fuori area la traversa, poi Ricci fissa il 4-2 conclusivo. Con questo successo la squadra di Andreazzoli sale a nove punti, superando lo stesso Bologna fermo a otto.


EMILIA-ROMAGNA: Covid, 340 positivi e un decesso Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Covid, 340 positivi e un decesso

I dati del contagio di domenica Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 422.652 casi di positività, 340 in più rispetto a ieri, su un totale di 25.931 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell’1,3%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età. Il conteggio progressivo delle somministrazioni di vaccino effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/. Alle ore 13 sono state somministrate complessivamente 6.408.733 dosi; sul totale sono 3.089.592 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 128 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 135 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 180 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 36,8 anni. Sui 128 asintomatici, 85 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 2 con lo screening sierologico, 28 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 3 tramite i test pre-ricovero. Per 10 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 73 nuovi casi, seguita da Ravenna (53), Modena (47), Parma (40) e Reggio Emilia (34); poi Rimini (31), Forlì (22), Piacenza e Ferrara (entrambe 12). Quindi Cesena (10) e, infine, il Circondario Imolese (6). Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 8.218 tamponi molecolari, per un totale di 5.788.338. A questi si aggiungono anche 17.713 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 177 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 395.251. I casi attivi, cioè i malati effettivi, che oggi sono 13.942 (+162 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 13.508 (+159), il 96,88% del totale dei casi attivi. Purtroppo, si registra ancora un decesso: a Parma, una donna di 73 anni.   In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.459. Stabili, rispetto a ieri, il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva: 48 (invariato); in leggero aumento quelli negli altri reparti Covid 386 (+3). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 4 a Piacenza (invariato rispetto a ieri); 4 a Parma (invariato); 2 a Reggio Emilia (invariato); 5 a Modena (invariato); 15 a Bologna (-1); 3 a Imola (invariato); 4 a Ferrara (invariato); 2 a Ravenna (invariato); 2 a Forlì (invariato); 1 a Cesena (invariato); 6 a Rimini (+1). Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 26.159 a Piacenza (+12 rispetto a ieri, di cui 8 sintomatici), 32.257 a Parma (+40, di cui 23 sintomatici), 50.956 a Reggio Emilia (+34, di cui 23 sintomatici), 71.536 a Modena (+47, di cui 24 sintomatici), 88.584 a Bologna (+73, di cui 53 sintomatici), 13.464 casi a Imola (+6, di cui 1 sintomatico), 25.523 a Ferrara (+12, di cui 4 sintomatici), 33.294 a Ravenna (+53, di cui 40 sintomatici),18.470 a Forlì (+22, di cui 20 sintomatici), 21.336 a Cesena (+10, di cui 5 sintomatici) e 41.073 a Rimini (+31, di cui 11 sintomatici).


BOLOGNA: Disinnescato dall'Esercito l’ordigno bellico a Sasso Marconi Attualità

BOLOGNA: Disinnescato dall'Esercito l’ordigno bellico a Sasso Marconi

Disinnescato intorno alle 9.45 a Sasso Marconi, nel Bolognese, dagli artificieri dell'Esercito, appartenenti al reggimento genio ferrovieri di Castel Maggiore, un ordigno bellico rinvenuto nei pressi della sponda del fiume Reno. L'ordigno, una bomba d'aereo del peso di circa 500 libbre di fabbricazione statunitense ancora attiva risalente al secondo conflitto mondiale, era stato trovato in pessime condizioni di conservazione. Le operazioni di bonifica, dirette e coordinate dalla Prefettura di Bologna, si sono svolte in quattro fasi: durante la prima, sono state realizzate opere complementari relative alla messa in sicurezza dell'area di rinvenimento; nella seconda fase è stata costruita sul luogo di rinvenimento una struttura temporanea di protezione per la mitigazione degli effetti dovuti a un'eventuale esplosione accidentale; nella terza fase, si è provveduto alla neutralizzazione dell'ordigno tramite la rimozione dei sistemi di innesco; nella quarta fase, infine, la bomba d'aereo sarà fatta brillare in un'area individuata e predisposta in modo da tutelare la pubblica incolumità. L'area di evacuazione,  di un raggio inferiore ai 500 metri, ha reso necessario spostare solo alcune decine di abitanti riducendo al minimo il disagio per la popolazione.. Durante le operazioni di rimozione dei sistemi di innesco, è stata interrotta al traffico la linea ferroviaria Bologna- Pistoia, l'autostrada A1 e alcune strade comunali adiacenti alla zona di ritrovamento dell'ordigno.



Notizie recenti