Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

cronaca


CATTOLICA: Trovata morta dopo una truffa, ipotesi di suicidio Cronaca

CATTOLICA: Trovata morta dopo una truffa, ipotesi di suicidio

Una donna di 48 anni è stata trovata morta all’interno del proprio appartamento di Cattolica, in provincia di Rimini, dopo essere stata presumibilmente vittima di una truffa. Secondo quanto riporta oggi la stampa locale, la donna, un’imprenditrice nel settore dell’abbigliamento, originaria dell’Est Europa ma da anni residente in Italia, stava vivendo una profonda crisi a seguito del lockdown e di alcuni problemi economici. In base alla ricostruzione, lo 48enne avrebbe di recente fatto un viaggio a Milano con una valigetta piena di contanti che avrebbe scambiato con un’altra contenente soldi falsi, ma di questi ultimi non c’è traccia. L’ipotesi al vaglio degli investigatori è per ora quella di suicidio.


BOLOGNA: Esce di strada e precipita nella scarpata, soccorso 78enne | FOTO Cronaca

BOLOGNA: Esce di strada e precipita nella scarpata, soccorso 78enne | FOTO

Incidente ieri mattina nella zona di Monterenzio, nel Bolognese, dove un uomo di 78 anni è precipitato lungo il greto di un fiume mentre era alla guida della sua automobile. La vittima stava percorrendo la strada provinciale quando, per cause ancora da chiarire, ha perso il controllo della vettura, che è uscita di strada e precipitata giù per la scarpata. Un volo di 7 metri al termine del quale il 78enne è rimasto incastrato nelle lamiere. Sul posto i Vigili del Fuoco, che hanno provveduto a liberarlo dall’abitacolo, assieme al personale del 118 che, dopo avergli prestato le prime cure, lo ha caricato sull’ambulanza a trasportato in ospedale. Le sue ferite sono state giudicate di media gravità.


SANTARCANGELO: Deposito abusivo di rifiuti, sequestrata area di 6mila metri quadri | FOTO Cronaca

SANTARCANGELO: Deposito abusivo di rifiuti, sequestrata area di 6mila metri quadri | FOTO

La Guardia di finanza di Rimini ha sequestrato a Santarcangelo un’area agricola di 6mila metri quadri per violazioni alla normativa ambientale ed edilizia. I militari hanno riscontrato che il terreno era stato trasformato in un deposito di rifiuti speciali anche pericolosi. Sono state rinvenuti quasi 700 tonnellate di stampi e scarti di vetroresina, 460 tonnellate di rifiuti costituiti da materiali inerti e legnosi, oltre una tonnellata di imballaggi in plastica e in metallo, nonché quasi 3 quintali di olio emulsionato e residui di resina, il tutto accatastato e abbandonato al suolo. Le operazioni si sono concluse con il sequestro dell’area e con la denuncia a piede libero dei due responsabili delle società che si sono succedute nella proprietà del sito.


RIMINI: Fellini, passeggero positivo manda in quarantena i compagni di viaggio Cronaca

RIMINI: Fellini, passeggero positivo manda in quarantena i compagni di viaggio

Con 42 nuovi casi registrati martedì l’Emilia-Romagna torna a essere una delle regioni più colpite dal covid. Si temono in particolare i focolai provenienti dall’estero. Ecco cosa è accaduto pochi giorni fa a Rimini. Un volo che atterra all’aeroporto Fellini di Rimini. Provenienza: Albania. A bordo c’è un uomo, di origine Toscana, che all’imbarco non aveva alcun sintomo ma che poi, una volta rientrato a casa, si è scoperto positivo al coronavirus. Da li è scattato l’isolamento fiduciario verso gli altri passeggeri che hanno effettuato il viaggio seduti vicino a lui, tutti residenti a Rimini, e che potrebbero quindi aver contratto la malattia. E’ uno dei tanti casi dei rischi che si corrono in questo periodo quando si parla di covid e viaggi, riportato oggi sulle pagine del Corriere Romagna. In particolare dai Balcani, dove è presente uno dei focolai più attivi. Un altro episodio, sempre al Fellini, è capitato pochi giorni fa, quando a Rimini è sbarcata una 21enne albanese, atterrata da Tirana con un volo Albawings. La giovane ha detto di essere venuta in Romagna per far visita a un cugino. Giustificazione non valida per entrare in Italia da un paese a rischio e che quindi è stata rimandata a casa. Altro contagio, sempre dall’Albania, è stato riscontrato a Cesenatico, mentre nel cesenate è stato trovato un altro positivo proveniente dall’estero, questa volta dalla Polonia. Aerei che possono trasformarsi in un pericoloso veicolo di contagio ma sui quali le misure restrittive non sono applicate in maniera rigida come per i viaggi nei treni. Se sui treni ad alta velocità in Italia si viaggia ancora distanziati, così non è negli aerei, dove i passeggeri possono stare seduti gomito a gomito. Unico obbligo quello della mascherina, che deve essere indossata per tutto il viaggio. Gli esperti spiegano che, diversamente da quanto avviene nei treni, nei voli i sistemi di circolazione filtrano l’aria molto più velocemente. Questo il motivo della scelta. (immagine di archivio)


RIMINI: Schianto tra auto e moto, 60enne in condizioni disperate Cronaca

RIMINI: Schianto tra auto e moto, 60enne in condizioni disperate

Grave incidente ieri sera a Misano, nel Riminese, dove un uomo di 60 anni è stato trasportato all’ospedale con codice rosso dopo esserci scontrato con un’auto mentre era alla guida del suo scooter. I fatti sono avvenuti intorno alle 19. Il motociclista stava percorrendo via Giacomo Matteotti quando, subito dopo esser uscito da un sottopassaggio, si è trovato davanti una vettura, una Opel Corsa, che stava svoltando. Nell’impatto, violentissimo, l’uomo è finito prima contro il muro di contenimento della carreggiata, per poi cadere a terra. Sul posto il personale del 118 che ha provveduto a prestargli le prime cure per poi caricarlo sull’elicottero e portarlo all’ospedale Bufalini di Cesena con codice di massima gravità. (foto archivio)


Notizie recenti