Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

ANCONA: Banconote contraffatte e un tesserino da agente segreto, arrestato Massimiliano Boccio | VIDEO

  • Di:
  • 726 visualizzazioni

Avrebbe detto,  ai Carabinieri della Compagnia di Senigalia che lo hanno fermato, di essere incaricato dalla Banca d’Italia per verificare la sicurezza dei bancomat se venissero inserite banconote false. E’ questo l’ultimo colpo di Massimiliano Boccio, l’ex uomo del basket forlivese, sotto processo a Forlì per la bancarotta della Libertas. Boccio, poco prima di essere fermato avrebbe speso una banconota da 50 euro falsa in un esercizio pubblico di Corinaldo, in provincia di Ancona. Dentro la sua Vettura, una Mercedes 300, i militari hanno trovato una cartellina, con altre 20 banconote da 50 euro, tutte con lo stesso numero seriale. Per  giustificarsi Boccio ha mostrato un tesserino dei servizi segreti, poi risultato falso, spiegando di essere sotto copertura. Una volta accompagnato in caserma per le verifiche è subito venuto fuori che il suo nome non risulta tra i 007 italiani. Le banconote contraffatte sono state sequestrare assieme al tesserino fasullo. Il giudice per le indagini preliminari di Ancona ha convalidato il fermo e disposto  per Boccio il divieto di soggiorno nella provincia di Ancona. Sarà processato il prossimo 25 settembre, stessa data dell’udienza che si terrà, invece,  a Forlì, per la bancarotta della Libertas.  L’accusa è spendita di banconote false e possesso di segni distintivi contraffatti.