Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

BOLOGNA: Fausto Gresini si è spento, il Covid ha avuto la meglio | VIDEO


“La notizia che non avremmo mai voluto darvi e che siamo costretti a scrivere. Dopo praticamente due mesi di lotta al covid, Fausto Gresini ci lascia”. Questo l’annuncio ufficiale dato dal suo team, Gresini Racing, che mette davvero la parola fine alla tragica vicenda di Fausto Gresini, che si è spento all’ospedale di Bologna. L’ex campione di motociclismo, e poi fondatore del team di MotoGp che porta il suo nome era ricoverato da 60 giorni nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Maggiore. La prima positività al covid era arrivata a Natale e da subito si era capito che non era un caso asintomatico. Inizialmente era stato portato all’ospedale di Imola poi, con il continuo aggravarsi, era stato traferito a Bologna. Da li il coma farmacologico e l’intubazione per permettergli di respirare, “condizioni gravi ma stabili” diceva il primo bollettino medico. Il sei gennaio un segnale di speranza, con il risveglio dal coma e il video saluto ai familiari tramite cellulare. Ma la polmonite interstiziale che l’aveva colpito in maniera così violenta non se n’era andata. Poco settimane dopo le condizioni si sono di nuovo aggravate tanto che è stato necessario ricorrere a uno nuovo coma farmacologico “Purtroppo, sono sopraggiunte delle complicanze che rendono il quadro clinico critico” scrivevano i medici il 19 febbraio. Lunedì sera il primo annuncio della morte dell’ex pilota aveva fatto il giro del web ma era stato smentito dai familiari. Adesso invece è tutto vero. Fausto Gresini ha iniziato la sua avventura in pista come pilota, correndo per 13 stagioni dal 1982 al 1994. E vincendo due titoli mondiali nella classe 123. Archiviato il casco al chiodo a fine anni '90 è diventato dirigente fondando il Gresini Racing, vera e propria istituzione delle due ruote.  Alla sua corte tantissimi piloti tra cui Sete Gibernau, Loris Capirossi, Marco Melandri ma anche Marco Simoncelli al quale era molto legato. In bacheca ha vinto da team manager, 4 titoli: uno in 250, uno in Moto 3, uno in Moto 2 e uno in Moto E. “Tutta la Gresini Racing si stringe intorno alla famiglia – scrivono dalla sua scuderia - alla moglie Nadia e i figli Lorenzo, Luca, Alice e Agnese...e alle innumerevoli persone che hanno avuto l’occasione di conoscerlo e apprezzarlo”