Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

BOLOGNA: Prostituzione minorile, arrestati tre nigeriani | VIDEO

  • Di:
  • 384 visualizzazioni

La Squadra Mobile della Questura di Bologna ha arrestato tre nigeriani, due donne e un uomo, con l’accusa di prostituzione minorile e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Le indagini sono scattate dalla denuncia presentata da una giovane che, costretta a prostitursi, ha chiesto aiuto ad una associazione. Nel luglio 2015, nella casa dove abitava in Nigeria, si presentò un uomo: la proposta che fece alla giovane, allora 16 anni, era di raggiungere l’Italia per fare la governante. Costo del viaggio: 35mila euro. Per persuaderla, la sottopose al ‘juju’, un rito animista che la costringeva all’obbedienza.

"L'organizzatore del viaggio", come è stato definito dagli investigatori della Squadra Mobile di Bologna, era Frank Agbai, 38 anni: fu lui, secondo la ricostruzione, ad accompagnare la 16enne, in moto e in pullman, a Tripoli. Da qui si imbarcò e raggiunse la Sicilia in settembre, poi Napoli e Bologna. In stazione la giovane ha incontrato la ‘madame’ Mabel, 24 anni, nigeriana anche lei, che l’ha accompagnata nella sua abitazione a Castelfranco Emilia poi a Carpi: qui le ha detto che sarebbe stata costretta a prostitursi a Lavino.

 

La ragazza, che con i suoi guadagni aveva restituito - per il viaggio - 29mila euro alla madame e alla sorella Mary, 36 anni, ha chiesto aiuto a una associazione di Bologna che aveva conosciuto in strada. I volontari l’hanno accompagnata in Questura dove ha ricostruito tutto e ha portato gli investigatori ad arrestare le due sorelle a Castelfranco Emilia, l’uomo in Calabria. Sono accusati di sfruttamento della prostituzione, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e sono indatai per tratta di essere umani.