Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

CESENA: Ore drammatiche per il calcio. Lugaresi minaccia il suicidio | VIDEO


“Quando leggerete questo scritto io sarò morto”. E’ questa la frase con cui si apre l’allucinate lettera inviata da Giorgio Lugaresi alle maggiori testate locali nel momento in cui il Cesena Calcio sta vivendo le sue ore più drammatiche. Il patron bianconero, in una lungo messaggio fatto recapitare anche ad alcuni amici e alla lega di serie B, si diceva distrutto dalla decisione dell’agenzia delle entrate, che di fatto condanna la società al fallimento, fino ad arrivare a minacciare di farla finita con un gesto disperato. Nel frattempo a reggere il timone della barca restava l’avvocato Christan Dionigi che, nel tardo pomeriggio, è sceso dalla sede di Corso Sozzi dove era in corso un consiglio di amministrazione straordinario per illustrare le ultime novità. “Il parere è negativo – ha confermato il direttore finanziario  - l’agenzia delle entrate, in particolare, non ha approvato il fatto che il Cesena non ha fornito adeguate garanzie nel piano di ristrutturazione soprattutto per quanto riguarda i primi 5 anni. Ora – continua – non ci resta che tentare di fornire ulteriori garanzie per sanare la nostra posizione. Ma i tempi sono strettissimi”. Nel frattempo la notizia aveva già fatto il giro della città fino ad arrivare in Comune. “Una doccia fredda – ha commentato il sindaco Paolo Lucchi – L’auspicio è che questa fase straordinaria venga gestita dai dirigenti del Cesena con il poso fermo di chi sa di dover rispondere a tanti, garantendo trasparenza e sincerità. Su questo saremo inflessibili”. In ballo, oltre i 78 anni della società sportiva, c’è anche la partecipazione della città agli Europei di calcio under 21 previsti per il 2019.