Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
EMILIA-ROMAGNA: No-vax, ancora minacce a Bonaccini, "andatelo a prendere"
cronaca

EMILIA-ROMAGNA: No-vax, ancora minacce a Bonaccini, "andatelo a prendere"

  • Di:
  • 338 visualizzazioni

Minacce a Stefano Bonaccini, presidente dell'Emilia Romagna, preso di mira dai 'no vax' sul profilo di Basta Dittatura - Proteste. Lo apprende l'AGI da fonti del gruppo. Sono stati condivisi sia il numero di telefono sia l'indirizzo di casa di Bonaccini. "Andatelo a prendere", si legge sul profilo del gruppo che organizza manifestazioni no Green pass e che recentemente si è reso protagonista di altre minacce ai danni, tra gli altri, dell'infettivologo Matteo Bassetti.

Continuano inoltre le minacce e gli insulti nei confronti di Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, già preso di mira dallo stesso gruppo Telegram nelle passate settimane. Anche in questo caso, spiegano all'AGI, fonti del profilo Basta Dittatura - Proteste, è stato condiviso l'indirizzo di casa del governatore De Luca. Sulle minacce sono in corso indagini da parte delle forze dell'ordine.

"Non è la prima volta: chi ha argomenti discute, chi non ne ha minaccia e aggredisce. Ringrazio le forze dell'ordine che stanno vigilando e indagando": così su Fb il presidente della Regione Emilia Romagna dopo aver appreso di nuove minacce da parte di gruppi no vax sui social. "Andiamo avanti facendo tutto cioò che è nelle nostre possibilità per contrastare la pandemia - conclude Bonaccini - per tutelare la salute delle persone e per difendere scuola e lavoro". 

"A Stefano Bonaccini un abbraccio e piena solidarietà per le minacce subite. La pubblicazione dei suoi contatti personali su un profilo della galassia no-vax è un atto vile e pericoloso. Continueremo tutti a fare il nostro dovere senza farci intimidire da questo neo squadrismo digitale". Così il sindaco di Bologna Matteo Lepore dopo che il presidente dell'Emilia-Romagna è stato nuovamente oggetto di 'attenzioni' da parte delle frange più estreme del mondo anti vaccino. Solidarietà che in queste ore sta arrivando da varie personalità: “Ci sono gli avversari politici e poi ci sono i fascisti novax che ancora minacciano Bonaccini, lo aspettano davanti a casa per aggredirlo, lo insultano, diffondono i suoi dati sensibili sui social. Oltre alla solidarietà ora serve anche un nuovo protagonismo sivax!”. Così su Twitter Stefano Vaccari, responsabile organizzazione del Partito Democratico. "Basta minacce! Al Presidente Bonaccini va tutta la mia solidarietà. A chi invece si rende protagonista di questi episodi, da rappresentante delle istituzioni ribadisco con forza il messaggio: non accettiamo intimidazioni", scrive su Facebook il sindaco di Cesena Enzo Lattuca ". "Basta vagheggiamenti - scrive poi in una nota la Cisl dell'Emilia-Romagna - questa è l’ora della responsabilità e dell’unità delle nostre comunità, solo così potremo rispondere con fermezza a chi vuole biecamente sfruttare un momento drammatico come quello che stiamo vivendo per infondere paura e panico".