Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

EMILIA-ROMAGNA: Prosegue la caccia al killer | VIDEO


Proseguono senza sosta le ricerche del killer che dopo aver ucciso il barista di Budrio, sabato sera ha sparato di nuovo uccidendo senza pietà la guardia ecologica volontaria Valerio Verri e ferito il suo collega. Posti di blocco, controlli nelle campagne, utilizzo delle unità cinofile ed unità speciali di carabinieri provenienti dai nuclei specializzati. Sono solo alcuni dei tasselli della complessa e articolata ricerca del killer che emerge avere almeno una doppia identità. C’è  quella di Igor Vaclavic, il russo soprannominato Rambo, ma anche Ezechiele Norberto Feher, serbo, nato a Sobotica, come si scopre dal suo profilo personale Facebook.  Per il momento il ricercato è indagato per due omicidi, quello della guardia per cui indaga la procura di Ferrara e quello di Davide Fabbri, il barista freddato nel suo locale a Budrio, per cui la procura di Bologna ha intestato il fascicolo a Ezechiele. Come si diceva il 41enne è braccato da centinaia di uomini che battono 15 chilometri quadrati nell'area tra Bolognese, ferrare e ravennate. E in mattinata, nelle aree delle ricerche, è scesa anche la nebbia a complicare  l’attività delle forze dell’ordine che hanno allestito la propria base nella caserma dei carabinieri di Molinella, dove sono arrivate centinaia di uomini tra cui anche i paracadutisti del Tuscania, i Cacciatori di Calabria, personale del Gruppo intervento speciale e altre forze di polizia. Sarebbe stato anche individuato una sorta di giaciglio del ricercato, un rifugio rudimentale dove c'erano anche alcuni viveri, dove probabilmente il fuggitivo aveva trascorso qualche ora. Ammettono gli stessi corpi speciali dell’esercito, che stanno eseguendo le ricerche, che il 41enne conosce molto bene il territorio nel quale si muove ed è un ex militare addestrato, condizioni che rendono particolarmente difficile la sua cattura.