Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
FERRARA: Si taglia i polsi e dice di volersi buttare sotto un treno, carabinieri salvano 30enne dal suicidio
cronaca

FERRARA: Si taglia i polsi e dice di volersi buttare sotto un treno, carabinieri salvano 30enne dal suicidio

  • Di:
  • 835 visualizzazioni

Ieri sera 09 aprile 2021, alla centrale operativa dei Carabinieri 112 giungeva la chiamata di una ragazza, la quale in evidente stato confusionale, riferiva all’operatore della centrale di essere intenzionata a togliersi la vita, gettandosi sotto un treno. Il graduato, compresa immediatamente la gravità della situazione, tratteneva al telefono la ragazza, cercando di carpire informazioni utili alla sua localizzazione. L’interlocutrice nella conversazione rivelava particolari circa la sua età (30 anni), la residenza in centro storico ed il suo abbigliamento ma, per quanto riguardava il luogo in cui si trovasse in quel momento non dava indicazioni corrette e sufficienti ad individuarla, l’unica cosa certa era che si trovasse in centro città. Contemporaneamente l’operatore della Centrale allertava le pattuglie in servizio, informandole della situazione e fornendo loro la descrizione dell’abbigliamento della ragazza. Dopo alcuni minuti la giovane riagganciava, interrompendo la comunicazione, ma il carabiniere continuava a chiamarla ripetutamente, avendo contemporaneamente allertato i gestori di telefonica mobile chiedendo loro di localizzare il cellulare. Dopo numerose chiamate a vuoto la ragazza rispondeva al telefono e l’operatore del 112 riusciva a ristabilire il contatto umano con l’interlocutrice, la quale gli confidava di essersi tagliata i polsi e di voler porre fine definitivamente alla sua esistenza. Nel frattempo la posizione della giovane veniva individuata in Ferrara via XX settembre e le pattuglie del Nucleo Radiomobile della Compagnia estense e della Stazione di Corso Giovecca riuscivano a raggiungerLa e prestarLe soccorso. Effettivamente la trentenne presentava dei lievi tagli ai polsi, per cui oltre ad avvisare i genitori che giungevano immediatamente sul posto, i militari richiedevano l’intervento di un’autoambulanza del 118, che trasportava la ferita all’ospedale S. Anna di Ferrara per le cure del caso, ove veniva ricoverata, ma fortunatamente non in pericolo di vita