Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

IMOLA: West Nile, scatta l'ordinanza contro il virus | VIDEO


E’ arrivata un’ordinanza "contingibile ed urgente" dal Comune di Imola dopo la conferma di altri 3 casi di persone infettate dal West Nile, un virus trasportato dalla zanzara comune che può essere pericoloso in casi di pazienti anziani o già debilitati. L’Asl di Imola fa il punto della situazione ricordando che nella stragrande maggioranza dei casi la malattia decorre in modo asintomatico, ovvero senza che il soggetto se ne accorga. 

L’ordinanza è rivolta a tutti i soggetti gestori, responsabili o che comunque ne abbiano l’effettiva disponibilità di ospedali, case di cura, case di riposo, case famiglia, strutture socio-assistenziali, centri sociali e altri luoghi di aggregazione di persone anziane con presenza di spazi verdi fruibili dagli utenti.

Nello specifico, l’ordinanza prevede che i suddetti soggetti debbano ottemperare a quattro  azioni precise:

1) eseguire immediati interventi adulticidi contro le zanzare con cadenza settimanale fino al 30 settembre 2018, utilizzando prodotti registrati come presidi medico-chirurgici o biocidi, privilegiando formulati a base di piretrine naturali e piretroidi anche in associazione con piperonil butossido, senza solventi pericolosi;

2) affidare i trattamenti a ditta specializzata del settore, conservando la documentazione attestante l’effettuazione dei trattamenti, da esibire agli organi competenti alla vigilanza;

3) affiggere nelle aree interessate dai trattamenti, con anticipo di almeno 24 ore cartelli informativi che riportino la data e l’ora del trattamento e consentirne il riutilizzo non prima che siano trascorse 24 ore dall’esecuzione;

4) attenersi alle modalità indicate nelle “Linee guida regionali per un corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare” reperibili al link:

http://www.zanzaratigreonline.it/Lineeguidaperglioperatori/tabid/582Default.aspx

 

L’ordinanza è stata emessa dal Comune “preso atto dell’eccezionalità e della gravità del fenomeno segnalato dalla Regione e dall’Asl di Imola, tale da costituire un concreto ed effettivo rischio accertato per la salute dei cittadini e che determina quindi l’urgenza di imporre prescrizioni idonee ad evitare diffusioni del fenomeno”. Dopo aver richiamato la precedente ordinanza del Commissario Straordinario (n. 40 del 12/4/2018) “Provvedimenti per la prevenzione ed il controllo delle malattie trasmesse da insetti vettori e in particolare dalla zanzara tigre (aedes albopictus), l’attuale ordinanza prende spunto dalla comunicazione del 16/8/2018 della Regione Emilia-Romagna“sorveglianza e controllo dell’infezione da West Nile virus: indicazioni a seguito dell’intensa circolazione virale nel territorio regionale”, e dalla nota dell’ASL di Imola – Dipartimento Sanità Pubblica del 21/8/18“Evidenza di circolazione del virus West Nile in aree dell’Emilia Romagna – indicazioni operative per il controllo dell’infezione nella Provincia di Bologna Anno 2018. In particolare, la nota dell’Ausl di Imola, con richiamo alla comunicazione della Regione, evidenzia che il livello di rischio della diffusione del virus West Nile è significativo per cui è necessario che i Comuni delle aree interessate garantiscano gli intereventi necessari.

L’ordinanza evidenzia, infatti, che “la malattia da West Nile virus si trasmette mediante la puntura di zanzare infette; le zanzare vettori della malattia appartengono alla famiglia delle Culex (la comune zanzara tipica della nostra zona) normalmente presenti durante il periodo estivo sia in zone rurali sia in zone urbane sovrapponendosi, in quest’ultimo contesto, alla zanzara tigre con cui condivide molti focolai larvali; inoltre che la malattia neuro invasiva da West Nile virus si manifesta prevalentemente negli anziani e in persone affette da patologie croniche e che determinano immunodepressione.

La vigilanza del rispetto e dell’applicazione delle sanzioni previste nell’ordinanza è affidata al Corpo di Polizia Municipale, all’Azienda Usl di Imola, al Corpo Guardie Ambientali, nonché ad ogni altro Agente o Ufficiale di Polizia Giudiziaria abilitato dalle disposizioni vigenti.

Ai trasgressori della presente ordinanza sarà inflitta la sanzione pecuniaria da €. 25,00 a €. 500,00 fatte salve eventuale violazioni di carattere penale.

Per ogni informazione ci si può rivolgere all’Ufficio Ambiente del Comune del Comune di Imola.