Guarda Teleromagna canale 14
PESARO: 18enne lo accusa di stupro dopo la discoteca, la difesa, “Rapporto consenziente”
cronaca

PESARO: 18enne lo accusa di stupro dopo la discoteca, la difesa, “Rapporto consenziente”

  • Di:
  • 386 visualizzazioni

"Non c'è stata violenza né percosse. Si è trattato di un rapporto consenziente". Così l'avvocato Renato Alberini, legale del 35enne veneto fermato con l'accusa di stupro e lesioni gravi nei confronti di una 18enne del Bergamasco. Una violenza che sarebbe avvenuta nella notte tra il 28 e il 29 luglio nel parcheggio della discoteca Baia Imperiale di Gabicce monte, nel Pesarese, il locale dove i due giovani si erano ritrovati dopo essersi appena conosciuti. "I 45 giorni di prognosi firmati dall'ospedale di Rimini per delle presunti lesioni ai danni della ragazza sono sconcertanti – continua il legale - Il mio assistito esclude che abbia percosso la ragazza, e d'altronde non ci sono segni o lividi o ecchimosi. Ha spiegato al giudice che c'è stato un rapporto sessuale consenziente in auto, nel parcheggio della discoteca". "Ma oggi, mi preme che non si arrivi a conclusioni o a processi sommari - conclude Alberini - prima di attendere l'esito delle indagini da parte della procura di Pesaro".

In data odierna, il GIP del Tribunale di Pesaro, accogliendo la rinnovata richiesta di applicazione di misura cautelare inoltrata dalla Procura della Repubblica, ha applicato nei confronti del 35enne la custodia cautelare in carcere, dopo aver rivalutato in via autonoma le esigenze cautelari sottese alla vicenda.