Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

RAVENNA: Frode fiscale, indagato imprenditore cinese | VIDEO

  • Di:
  • 909 visualizzazioni

Due immobili, un'auto, una polizza assicurativa e denaro contante per un valore di oltre 500mila euro. Questo è quanto ha sequestrato la Guardia di Finanza di Lugo ad un imprenditore cinese, produttore di divani. Le indagini delle Fiamme Gialle hanno permesso di arrivare alla conclusione che l'uomo, attraverso un sistema di fatturazioni false, nonostante avesse un fatturato medio di circa due milioni e mezzo di euro all'anno, praticamente per il fisco la sua attività era inesistente. In base ai primi controlli effettuati dalla Finanza, l'attività sembrava regolare con i  conti in ordine e la produzione di mobili di elevata qualità. Ma dall'approfondimento dei libri contabili, sono emerse fatture provenienti da fornitori cinesi evasori totali con partita Iva inattiva ed è emerso dalle indagini che l'imprenditore attivo nel lughese simulasse il pagamento di fatture attraverso assegni bancari che poi riscuoteva personalmente. L'evasione sarebbe stata quantificata in 2,2 milioni di euro in cinque anni e l'imprenditore  è indagato per frode fiscale. Nel corso dei mesi dell'indagine il cinese aveva cessato l'attività e si era trasferito in un'altra regione, ma è stato rintracciato dai finanzieri  e, in esecuzione al provvedimento emesso dal Gip su richiesta della Procura, le Fiamme Gialle hanno proceduto al sequestro di parte dei suoi beni.