Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
RIMINI: Accoltellamento, difesa non chiede la scarcerazione del 26enne
cronaca

RIMINI: Accoltellamento, difesa non chiede la scarcerazione del 26enne

  • Di:
  • 370 visualizzazioni

Il difensore di Somane Duula, Maria Rivieccio, al momento non ha chiesto la scarcerazione. "Dobbiamo prima appurare lo stato mentale - ha detto - perché ad oggi non ho alcun certificato che indichi il mio assistito incapace. Presenteremo richiesta di perizia. Al momento posso solo dire che Somane ha compreso dove si trova, che è in carcere ma non risponde coerentemente neanche alle domande sulla sua origine o provenienza. Ci attiveremo anche attraverso l'ambasciata. Poi dobbiamo ricostruire puntualmente i suoi spostamenti nei giorni precedenti i fatti". Il 26enne somalo, che sabato ha ferito a coltellate cinque persone a Rimini, venerdì era stato in ospedale dal quale era stato dimesso con una prognosi di 4 giorni per ferite compatibili con un'aggressione. Lo stesso referto sarebbe allegato a una denuncia fatta in Questura il sabato mattina, l'11 settembre. Secondo quanto emerso pare che Duula avesse acquistato ma non obliterato il biglietto dell'autobus e alla richiesta di documenti da parte delle controllore aveva esibito la denuncia fatta in Questura, dalla quale si evincevano le sue generalità. "Quando gli viene fatta la multa - spiega l'avvocato Rivieccio - prende la multa e non accade nulla. E' nel momento in cui le controllore lo vogliono fotografare per il verbale, come prevede il regolamento, che reagisce. Infatti le due donne si girano e lui le colpisce".