Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

RIMINI: Baby-gang in azione in città fino a Riccione, aumentano controlli | VIDEO


Prosegue la furia delle baby-gang, le bande di giovani rapinatori, tra cui anche minorenni, che scendono nella riviera del Riminese per prendere di mira giovani vittime, loro coetanei. L’ultimo episodio, riportato dalla stampa locale, è avvenuto a Riccione nella notte tra sabato e domenica.

Era passata l’una nella zona del porto quando un turista di 17 anni originario di Varese si era per un attimo allontanato dal suo gruppo di amici, forse per leggere alcuni messaggi sul telefono. Sono bastati pochi minuti di solitudine per finire accerchiato da una banda di suoi coetanei, quattro o cinque, che, in base alla ricostruzione, hanno cominciato a minacciarlo e ad insultarlo. Il loro obiettivo era ottenere ciò che di valore aveva il giovane turista. Dalle parole si è passati alle mani. Il 17enne non ha esitato troppo a consegnare loro portafoglio e smartphone per evitare un pestaggio ancora più duro. Prima di allontanarsi, uno degli aggressori gli ha strappato dal collo una collanina d’oro. Denunciato il fatto, sono subito partite le ricerche dei carabinieri della Perla Verde che già nei giorni scorsi avevano compiuto due arresti nei confronti di un’altra banda.

Si tratterebbe di gruppi di minorenni o poco più che maggiorenni, nati e cresciuti in Italia, in trasferta tra Rimini e Cattolica, e giunti in treno in Riviera prevalentemente dall’Emilia per mettere a segno i loro colpi, di notte e nei weekend quando i lungomari sono più carichi di turisti. I controlli dei militari dell’Arma sono già stati intensificati.