Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

RIMINI: Sgominata banda della cocaina a Novafeltria, a capo c’era il barbiere


Una vasta operazione antidroga é in corso nel Riminese dalle prime luci dell'alba. Oltre al ruolo predominante della barbieria, lo spaccio avveniva anche in una macelleria, in una sala giochi e in un ristorante del piccolo comune della Valmarecchia, oltre a un altro ristorante di Rimini. Sette gli uomini destinati al carcere, tre ai domiciliari. I canali di rifornimento erano quelli dell’Albania.

Le indagini sono avvenute nel corso del 2017. In quel periodo sono stati smerciati 5 kg di cocaina in 1.500 cessioni documentate dai militari della piccola compagnia di Novafeltria, guidata dal capitano Silvia Guerrini. Un paziente lavoro di ricostruzione di una rete di spacciatori insospettabili, gente del posto che vendeva ai propri concittadini o ad abitanti dei dintorni. Una sessantina gli assuntori abituali. Dal postino all’ingegnere. In queste immagini si vede una donna che infila l’ovulo di cocaina nel reggiseno mentre tiene in braccio il proprio bambino. C’è chi aveva un debito di droga di 60mila euro, cosa che fa pensare che questa attività, ben rodata, andasse avanti da molto tempo. Un piastrellista il proprio debito l’ha saldato facendo lavori di ristrutturazione nella dimora del barbiere.

Quest’ultimo, in base alle indagini, dichiarava al fisco meno di 6 mila euro l’anno, ma possedeva immobili, terreni, auto di lusso e cavalli. Tutti beni ora sequestrati. E c’è voluto un po’ di tempo per scoprire questo meccanismo che permetteva a uno dei fornitori di nascondere la droga al posto dell’airbag. Quando i carabinieri ci sono riusciti, l’uomo ha stretto loro la mano dicendo, “Complimenti”.

 

(Video Migliorini)