Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

RIMINI: Pullman di tedeschi si incastra nel sottopasso, feriti tre ragazzi | VIDEO


Vacanza finita con tanta paura per un gruppo di giovani turisti tedeschi il cui pullman si è incastrato in un sottopasso di Rimini la notte di martedì nel viaggio di ritorno. Ragazzi sotto shock. Tre di essi sono stati trasportati al pronto soccorso del Ceccarini di Riccione, ma non sono gravi.

Non è la prima volta che un autista di un mezzo pesante prende male le misure nell’avvicinarsi a un cavalcavia. Questa volta però il mezzo è uno di quegli autobus a due piani, e la parte superiore ospitava dei giovani che avevano appena lasciato l’hotel. D’improvviso il fragore della copertura che si accartocciava li ha investiti. L’autista non ha tenuto conto del cartello che indicava l’altezza massima consentita nel sottopasso e si è così schiantato contro le travi dell’infrastruttura su cui corre la ferrovia.

Il cavalcavia in questione è quello di via Cavalieri di Vittorio Veneto, zona Miramare, vicino all’aeroporto. A bordo del mezzo che viaggiava in direzione monte c’erano circa 50 ragazzi provenienti dalla Germania. Una decina quelli presenti al piano superiore al momento dell’incidente. Come se non bastasse, dopo lo schianto è sopraggiunto un acquazzone e i giovani viaggiatori appiedati sono stati costretti a trovare riparo in un vicino ristorante che ha fornito loro la prima assistenza. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 con alcune ambulanze. A parte lo spavento, la maggior parte di loro è risultata illesa. Una decina quelli che sono stati assistiti dai sanitari giunti sul posto, senza però destare preoccupazioni, oltre ai tre finiti in pronto soccorso. Sul luogo dell’incidente sono accorsi anche i vigili del fuoco e la polizia municipale. La strada è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia e sul manufatto sono iniziate delle verifiche per valutare eventuali danni. Nelle ore successive all’incidente, la circolazione ferroviaria è stata temporaneamente fermata.

(Foto-video Adriapress)