Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

RIMINI: Stupro di gruppo, vittima peruviana non ha ancora la cittadinanza | VIDEO


Promessa non mantenuta. Una delle due vittime degli stupri di gruppo che ebbero luogo nell’agosto del 2017 a Rimini, di origini peruviane, non ha ancora ottenuto la cittadinanza italiana, nonostante le promesse delle istituzioni. Fu soprattutto grazie alla sua lucida testimonianza che si arrivò all’arresto dei quattro giovani attualmente in carcere.

Pochi minuti prima di lei, quella notte, venne violentata anche una turista polacca sotto gli occhi del suo amico fracassato di botte. Una ferocia senza precedenti che, oltre ad aver ferito per sempre tre persone, ha sconvolto un’intera comunità. E a colpire fu anche il fatto che tre dei quattro finiti in galera erano ancora minorenni. L’unico maggiorenne, Guerlin Butungu, condannato in secondo grado a 16 anni di carcere, vedrà il suo ricorso approdare in Cassazione il prossimo 12 dicembre. La donna peruviana non ha mai mancato un’udienza e ha sempre seguito il processo al congolese con dignità e compostezza. Come riporta la stampa locale, la giovane straniera ha cambiato vita abbandonando Rimini. Troppo forte il ricordo di quella notte. La sua pratica per la cittadinanza per merito è arenata a Roma.