Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

ROMAGNA: Domenica di neve, disagi e incidenti in strada e in montagna | VIDEO


Abbondanti nevicate ieri in tutta la Romagna, non sono mancati alcuni disagi e qualche incidente. Vediamo come è andata a Ravenna e Forlì-Cesena.

Sono circa le 9 di domenica mattina quando i  primi fiocchi iniziano a fare capolino nel cielo della Romagna. Dalla collina, fino alla costa, la neve ha imbiancato tutto il territorio continuando a cadere fino al tardo pomeriggio. A Ravenna sono stati circa 5 i centimetri che si sono depositati sulle strade, causando qualche disagio ma nessun incidente grave, mentre nelle zone collinari dell’appennino faentino si è arrivati fino a 15 centimetri. La Protezione Civile ha diramato un'allerta "gialla", comunicando per lunedì " un'intensa ventilazione dai quadranti settentrionali che interesserà in particolare il settore orientale della regione con venti di burrasca moderata” nonostante questo si è deciso per la regolare apertura delle scuole, al contrario di alcune zone nel riminese. Qualche problema in più si è registrato nel cesenate. A cominciare dall’E45. All’altezza di Roncofreddo  si è verificato un incidente che ha coinvolto 4 macchine e il tratto di strada all’altezza di Roncofreddo è rimasto chiuso in entrambe le direzioni per diverse ore. In tutti i comuni sono stati attivati i mezzi spargisale, che per tutta la giornata hanno lavorato per mettere in sicurezza le strade. Nonostante questo le insidie della neve hanno giocato qualche brutto scherzo agli automobilisti. E’ il caso di un uomo residente a Forlì che nel primo pomeriggio ha perso il controllo dell’auto ed è finito fuori strada cappottandosi all’altezza di via del Partigiano. Fortunatamente senza gravi conseguenze. L’incidente più grave si è però verificato in montagna, a San Benedetto in Alpe. Qui una comitiva di escursionisti è stata sorpresa dal maltempo e un membro della compagnia, una donna di 30 anni originaria di Udine, è scivolata per 60 metri in fondo a una scarpata a causa dell’attrezzatura non adatta al sentiero innevato. E’ intervenuto il soccorso alpino che, dopo un recupero molto laborioso, sono riusciti a trasportarla in ospedale. L’escursionista ha rimediato traumi alle gambe e al bacino.