Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
cronaca

ROMAGNA: Mare grosso, 1 morto e 5 persone salvate in extremis | VIDEO


Tragedia ieri pomeriggio sulla spiaggia di Lido di Dante dove un uomo di 35 anni è morto annegato dopo essersi tuffato in mare. Tanti gli interventi dei soccorsi in tutta la Romagna a causa delle acque agitate.

5 persone portate in ospedale con un principio di annegamento e un morto. Questo il bilancio di un fine settimana difficile sulle spiagge romagnole dove i bagnini hanno dovuto fare gli straordinari per trarre in salvo alcuni bagnanti in difficoltà. Colpa del mare, particolarmente mosso, e dell’imprudenza di chi, nonostante i pericoli, non ha voluto rinunciare al bagno. E’ il caso di un 17enne a Riccione che si è tuffato senza nemmeno saper nuotare. In pochi secondi le onde lo hanno portato al largo. Provvidenziale l’intervento del bagnino di salvataggio, che lo ha raggiunto e portato al sicuro. Situazione simile anche a Rimini dove un giovane di 13 anni è stato trasportato in ospedale dopo aver ingerito molta acqua. Non è andate bene, invece, a un 35enne di origine pakistana che stava facendo il bagno con alcuni amici alla foce dei fiumi uniti di Lido di Dante, nel Ravennate. I 4, presi alla sprovvista dalla forza delle onde, alte fino a un metro e mezzo sono stati soccorsi da alcuni surfisti e dai bagnini di salvataggio. Tre di loro, compreso un giovane di 17 anni, sono stati tratti in salvo ma per il quarto non c’è stato nulla da fare. L’uomo è stato avvistato a pancia in giù sulla riva a pochi metri di distanza. I soccorsi hanno tentato di rianimarlo, purtroppo senza successo. “In quel tratto bisogna prestare particolare attenzione – commentano dal coordinamento di salvataggio – domenica per tutto il giorno è stata issata la bandiera rossa”