Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
economia

CESENA: Materie prime a prezzi record, Berti (Amadori), “Serve confronto urgente” | VIDEO

  • Di:
  • 341 visualizzazioni

Materiale edilizio, carburanti e risorse energetiche, addirittura la carta per i libri. Sono moltissimi i settori che affrontano negli ultimi mesi una scarsità di materie prime senza precedenti, con conseguenti rincari a doppia cifra. Anche il settore alimentare sta soffrendo il problema: i prezzi delle materie prime agricole continuano a crescere segnando un incremento medio del +39% rispetto al 2020 e del +52% rispetto al 2019. Una prospettiva assai negativa in particolare per il settore avicolo, in cui il costo della materia prima incide in maniera molto rilevante. A lanciare l’allarme è Amadori, colosso cesenate dell’agroalimentare. “La filiera avicola italiana, l’unica autosufficiente nel settore zootecnico, va tutelata per la sua specificità strategica - dichiara Francesco Berti, Amministratore delegato del Gruppo Amadori - Per questo riteniamo necessario convocare con urgenza un confronto di filiera. Dobbiamo scongiurare nella maniera più assoluta che i consumatori italiani siano costretti ad acquistare prodotti provenienti da altri Paesi, con minori garanzie in termini di qualità e sostenibilità delle filiere”. La scarsità di materie prime e il conseguente incremento dei prezzi sono principalmente legati agli effetti del cambiamento climatico nei principali paesi produttori. “Le dinamiche dei prezzi alla produzione e dei prezzi al consumo – ribadisce Berti – rischiano di mettere in crisi gli allevamenti italiani e favorire l’ingresso nel mercato di prodotti provenienti da paesi con dimensioni produttive eccedenti rispetto ai consumi interni. Un esempio su tutti è quello della Polonia, che sta investendo proprio sull’estensione delle produzioni per uscire dai confini nazionali”.