Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
EMILIA-ROMAGNA: Export, nei primi 6 mesi distretti a +23,8%, ritorno livelli 2019 | VIDEO
economia

EMILIA-ROMAGNA: Export, nei primi 6 mesi distretti a +23,8%, ritorno livelli 2019 | VIDEO

  • Di:
  • 304 visualizzazioni

Risultati positivi per 18 distretti regionali su 20, ben 14 hanno recuperato e superato i livelli del 2019: è quanto emerge Dal Monitor dei Distretti Industriali dell’Emilia-Romagna, a cura della Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo. 
Il primo semestre 2021 si chiude dunque con dati positivi per l’export dei distretti dell’Emilia-Romagna, con un +23,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un trend, quello dei valori esportati, tanto più significativo poiché in crescita anche rispetto al primo semestre 2019 (+4,9%).
 
Complessivamente ottima la situazione del settore della Meccanica: +26,7% la variazione tendenziale nel primo semestre del 2021 e recupero effettuato rispetto al 2019 (+1,6%). Hanno registrato una crescita quasi tutti i distretti, con performance brillanti soprattutto delle Macchine per l’industria ceramica di Modena e Reggio Emilia (+52,7% secondo i dati ACIMAC), dei Ciclomotori di Bologna (+51,4%), delle Macchine per il legno di Rimini (+44,8%), delle Macchine agricole di Modena e Reggio Emilia (+38,1%) e della Meccatronica di Reggio Emilia (+29,1%).
Bene anche la Food machinery di Parma e le Macchine per l’imballaggio di Bologna (+18,2%), che però non riescono a recuperare i livelli del 2019 (rispettivamente -1,4% e -4,9%). Sostanzialmente stabili le Macchine utensili di Piacenza (-0,2%), ancora lontane dai livelli del primo semestre 2019 (-18,5%).   Molto positivo il dato del settore Agro-alimentare: +10,5% rispetto al primo semestre 2020 e +16,8% in riferimento al primo semestre 2019. Ottima crescita di quasi tutti i distretti, il Lattiero-caseario parmense (+23,7%), l’Ortofrutta romagnola (+18,3%) e i distretti del comparto dei Salumi: del modenese (+20,6%), di Parma (+14,4%) e di Reggio Emilia (+12,5%). Continua a crescere anche l’Alimentare di Parma (+1,4%), dopo il balzo del 2020. Chiusura in territorio leggermente negativo invece per il Lattiero-caseario di Reggio Emilia (-2,2%).   Incoraggiante l’andamento del Sistema casa (+28,4%). Eccellente performance per l’export dei Mobili imbottiti di Forlì, che chiude la prima metà del 2021 con un +69,4%; miglior distretto del legno-arredo in Italia, grazie al traino dei mercati francese e cinese. Bene anche le Piastrelle di Sassuolo che fanno registrare un aumento delle vendite estere del 25,7%. Entrambi i distretti superano ampiamente i livelli di export del primo semestre 2019, Forlì +55,7% e Sassuolo +9,3%.