Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
economia

EMILIA-ROMAGNA: Mutui e prestiti, la pandemia non frena le richieste

  • Di:
  • 258 visualizzazioni

Nonostante la pandemia, le persone decidono di investire e chiedere denaro per finanziare progetti di vita, anche se in maniera più prudente. Lo evidenzia l’ultimo report diffuso dal portale Crif sul credito. Dai dati raccolti nel primo semestre dell’anno emerge che in Emilia-Romagna il 41,7% della popolazione maggiorenne ha un rapporto di finanziamento in corso. L’accentuazione maggiore si registra a Parma, con il 43,6%, mentre la propensione minore dei cittadini a far ricorso al credito per sostenere i propri progetti di spesa si registra a Rimini, fanalino di coda con il 36,4%.

In regione l’incidenza dei mutui all’interno del portafoglio delle famiglie è più alta rispetto alla media nazionale: rappresenta infatti oltre un quarto della spesa totale, seconda in Italia solo al Friuli-Venezia Giulia. I prestiti personali, invece, rappresentano il 30,9% del totale dei contratti di credito attivi, mentre i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi spiegano il restante 42,8%. Quanto alla rata media mensile, l’Emilia-Romagna si colloca al 4° posto nel Paese con 358 euro, al di sopra della media nazionale. I numeri tengono, ma il coronavirus ha cambiato le abitudini delle famiglie. “I consumatori hanno adottato un atteggiamento prudente – spiegano da Crif -, optando per rate mensili non troppo pesanti rispetto al reddito disponibile e piani di rimborso più lunghi. Questo ha consentito di tenere sotto controllo la regolarità del rimborso dei finanziamenti, agevolata anche dalla moratoria varata dal Governo per la sospensione del pagamento delle rate di chi si fosse trovato in difficoltà a causa della pandemia”.