Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
RIMINI: Osservatorio economia, persi 8.000 posti lavoro con pandemia
economia

RIMINI: Osservatorio economia, persi 8.000 posti lavoro con pandemia


La provincia di Rimini ha un’economia centrata sul turismo, anche se negli ultimi anni si sono fatti spazio altri settori esportatori, a partire dal tessile-abbigliamento e dai macchinari e apparecchiature. La pandemia ha colpito duramente tutti questi segmenti ed è per questo che la caduta del valore aggiunto è stata in questa provincia particolarmente grave, come certifica l’annuale osservatorio sull’economia e il lavoro dell’Ires Emilia-Romagna presentato da Cgil Rimini. Va precisato che già il 2019 era stato un anno di crescita molto più contenuta rispetto agli anni precedenti.

Nonostante il contesto negativo, non si è però registrato un crollo delle imprese attive, che nei primi mesi del 2021 sono invece aumentate, segnatamente nel settore delle costruzioni di parti di edificio. Il turismo ha risentito del venire meno del flusso dei turisti dall’estero, mentre ha tenuto quello degli italiani. Il contesto economico ha fatto perdere posti di lavoro in provincia a oltre ottomila addetti, soprattutto donne e prevalentemente occupate nel turismo. Un calo, come sottolinea il rapporto, concentrato dunque nella parte più fragile della forza-lavoro, quella che non ha potuto contare appieno sul blocco dei licenziamenti e sugli ammortizzatori sociali.