Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
economia

ROMAGNA: Aeroporti, Zattini, "Siamo pronti a collaborare ma Forlì sul mercato" | VIDEO


Ci sono prove di dialogo tra Forlì e Rimini per una sinergia tra gli aeroporti. Emerge questo dopo la presa di posizione di Confindustria Romagna che ieri ha fatto il punto della situazione.

 

E' dalle pagine de Il Resto del Carlino che il sindaco di Forlì Gian Luca Zattini fa un primo commento alla riaccesa guerra dei cieli tra gli aeroporti di Rimini e Forlì. Il Ridolfi non riaprirà, secondo quanto vociferato, prima della primavera 2021 mentre il Fellini è pronto a ripartire già da luglio. Zattini interviene dopo la presa di posizione di Confindustria Romagna che ha auspicato, o per meglio dire sognato, un aeroporto unico della Romagna con due piste. Secondo il primo cittadino di centrodestra, è condivisibile la necessità di fare sinergie ma, dice Zattini, "mi pare un po' invasivo l'auspicio finale". Il riferimento è all'autonomia delle due imprese che, sottolinea,  "dovrebbero decidere in autonomia se lavorare insieme". Prove di dialogo tra i due territori? Forse sì ma solo nelle apparenze. Zattini, sempre dalle pagine del Carlino, si dice convinto che non ci saranno "atteggiamenti corsari" dal fronte forlivese per rubare compagnie aeree ai riminesi ma, ribadisce, "Forlì è sul mercato". Per il sindaco del capoluogo mercuriale c'è quindi un galante esercizio di diplomazia in chiara salsa democristiana ma che, di fatto, non risolve un bel niente. Le due vecchie società di gestione dei rispettivi scali sono entrambe fallite anche perché si sono cannibalizzate tra loro in virtù degli immancabili campanilismi. La palla ora passa quindi alla regione Emilia-Romagna: l'assessore Corsini ha già annunciato per settembre l'idea di una cabina di regia tra le due infrastrutture. E come si dice in questi casi, "staremo a vedere".