Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
economia

ROMAGNA: Effetto pandemia, calo dei consumi oltre il 20% in tutto il territorio | VIDEO


Come era da aspettarsi la seconda ondata di coronavirus con le conseguenti restrizioni ha avuto un impatto importante su tutto il commercio, dalla vendita di abbigliamento, alla ristorazione, solo per frane alcuni esempi. E’ quanto viene segnalato dall’Osservatorio permanente sull’andamento dei consumi, elaborato dal centro studi Confimprese in collaborazione con Ey. A livello nazionale si è registrato un calo rispetto ai dati di agosto e settembre. Sul mese di ottobre perde terreno la ristorazione (-27,2%) con 11 punti rispetto a settembre, anche se il settore che ha perso maggiormente è l’abbigliamento con -26,5% (-12,9 punti in settembre). La Regione Emilia-Romagna ha registrato complessivamente un  -21,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le vendite dei settori retail non-food e ristorazione – dichiara Paolo Lobetti Bodoni, business consulting leader Italy EY – hanno dimostrato di essere fortemente legate alle misure di limitazione dell’apertura dei punti vendita, mentre il consumatore ha dimostrato che, ove possibile, vuole ritornare a spendere e ad avere una vita sociale. Per quanto riguarda le singole province i dati peggiori  li registra Modena -24,9%, seguita da Rimini -22,7%, Forlì-Cesena -23,1%, Reggio Emilia -21,7%, Bologna -20,2%, Parma -18,2%. Il mese di ottobre gela la lenta ripresa dei consumi – commenta Mario Maiocchi, direttore Centro Studi Confimprese – Il timore è che si possa prospettare ancora per i prossimi mesi un’alternanza di periodi simili al primo lockdown (-77,9%) e al post lockdown (-21,4%) con le pesanti conseguenze che si possono immaginare sulla tenuta del settore.