Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
ROMAGNA: Pensioni Quota 100, in 350 hanno presentato domanda
economia

ROMAGNA: Pensioni Quota 100, in 350 hanno presentato domanda


Non c’è stato l’assalto alla diligenza, per ora. Però i numeri degli interessati ad andare in pensione anticipatamente con Quota 100 sono destinati a crescere. Il trend dalla fine di gennaio, quando è stato approvato il decreto, è infatti in aumento anche in Romagna dove al 6 febbraio sono state presentate, in base ai dati dell’Inps, più di trecento domande. Il numero più alto nella provincia di Forlì-Cesena (146). A seguire Rimini (117) e Ravenna (89).

In tutta la regione Emilia-Romagna sono state presentate oltre 1.200 domande. A livello nazionale, più di 24mila. Cresce dunque la platea di persone interessate a sfruttare l’opzione messa in campo dal Governo che consente a chi ha raggiunto 62 anni di età e 38 di contribuzione di uscire prima dal mondo del lavoro. Tramite Opzione Donna, le donne possono andare in pensione con un’anzianità contributiva di 35 anni.

Non si registra però ancora un boom di adesioni nelle provincie romagnole. Per andare in pensione prima bisogna essere infatti disposti ad accettare un assegno più basso anche di oltre il 20 percento, secondo le stime del presidente dell’Inps Tito Boeri. A scoraggiare alcuni ci sono poi i paletti sul lavoro dopo la pensione e la finestre di uscita, ovvero il periodo che intercorre tra la data del raggiungimento dei requisiti e quello dell’accesso alla pensione, che per i dipendenti privati è di 3 mesi e per i pubblici di 6.